foroeuropeo.it

Assicurazione - assicurazione contro i danni - mancato avviso o salvataggio (inadempimento dell'obbligo) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28625 del 07/11/2019 (Rv. 655787 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Perdita dell'indennizzo - Specifico intento di creare danno all'assicuratore - Necessità - Esclusione - Consapevolezza dell'obbligo e cosciente volontà di non osservarlo - Sufficienza - Conseguenze in tema di interpretazione del contratto di assicurazione del credito.

Ai fini della perdita dei benefici assicurativi, ai sensi dell'art. 1915 c.c., è sufficiente la consapevolezza dell'obbligo previsto dalla suddetta norma e la cosciente volontà di non osservarlo, sicché, nel caso di assicurazione dal rischio di insolvenza di crediti commerciali, non è conforme ai canoni di corretta ermeneutica contrattuale l'interpretazione della polizza che imputi i pagamenti successivi alla scadenza del periodo assicurato ai crediti più recenti, né rilevano in contrario accordi diretti tra assicurata e debitrice società di capitale, neppure ove le quote di questa fossero sottoposte a sequestro penale.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28625 del 07/11/2019 (Rv. 655787 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1915, Cod_Civ_art_1914, Cod_Civ_art_1362

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile