Assicurazione - Assicurazione contro i danni - Oggetto del contratto (rischio assicurato) – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 3728 del 19/04/1994

Print Friendly, PDF & Email

Surrogazione legale dell'assicuratore - Polizza di assicurazione contro i danni emessa all'ordine di un terzo - Trasferimento della polizza - Necessità di notifica all'assicuratore - Esclusione - Richiesta della indennità di assicurazione - Onere di provare la qualità di cessionario della polizza - Assicuratore che agisce in surroga nei confronti del danneggiante - Onere probatorio.

L'inquadramento tra i titoli impropri della polizza di assicurazione contro i danni emessa all'ordine di un terzo, comporta che il trasferimento della polizza può avvenire indipendentemente dalla notifica del trasferimento (ex art. 1264 cod. civ.) all'assicuratore, tuttavia il richiedente l'indennità di assicurazione deve fornire la dimostrazione della qualità di cessionario della polizza e conseguentemente anche l'assicuratore, che agisce nei confronti del danneggiante in surrogazione dell'assicurato, deve fornire la dimostrazione di aver pagato l'indennità a colui che si presentava come legittimo possessore della polizza di assicurazione.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 3728 del 19/04/1994

 

Accedi

Online ora

609 visitatori e 15 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile