foroeuropeo.it

Diritto al rispetto della vita privata – Cass. n. 8373/2022

Print Friendly, PDF & Email

Costituzione della repubblica - straniero (condizione dello) - Protezione internazionale - Protezione speciale - Integrazione sociale e lavorativa - Diritto al rispetto della vita privata - Consistenza delle retribuzioni lavorative - Graduale incremento nel tempo - Considerazione - Necessità - Fondamento - Fattispecie.

 

In tema di protezione speciale, con riferimento agli elementi da considerare per ritenere sussistente una violazione del diritto al rispetto della vita privata del richiedente, l'esiguità delle retribuzioni non costituisce un elemento dirimente al fine di escludere la sussistenza del diritto, atteso che la consistenza delle retribuzioni lavorative va apprezzata tenendo conto del graduale incremento delle stesse nel tempo, elemento che fornisce indicazioni utili in merito al consolidarsi del processo di integrazione in Italia.

Corte Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 8373 del 15/03/2022 (Rv. 664425 - 01)

 

Corte

Cassazione

8373

2022

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile