foroeuropeo.it

Pubblica amministrazione - obbligazioni - arricchimento senza causa – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 19886 del 06/10/2015

Print Friendly, PDF & Email

Arricchimento senza causa - Attività svolta da un professionista a favore della P.A. - Determinazione dell'indennizzo - Criteri. Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 19886 del 06/10/2015

L'indennizzo per ingiustificato arricchimento dovuto al professionista che abbia svolto la propria attività a favore della P.A., ma in difetto di un contratto scritto, non può essere determinato in base alla tariffa professionale che avrebbe potuto ottenere se avesse svolto la sua opera a favore di un privato, né in base all'onorario che la P.A. avrebbe dovuto pagare se la prestazione ricevuta avesse formato oggetto d'un contratto valido.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 19886 del 06/10/2015

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile