foroeuropeo.it

pubblica amministrazione - contratti - formazione - responsabilità precontrattuale - Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 15260 del 03/07/2014

Print Friendly, PDF & Email

Gara d'appalto a licitazione privata - Comportamenti scorretti anteriori all'aggiudicazione - Responsabilità precontrattuale dell'amministrazione - Configurabilità - Fondamento. Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 15260 del 03/07/2014

La responsabilità precontrattuale della P.A. è configurabile in tutti i casi in cui l'ente pubblico, nelle trattative con i terzi, compia azioni o incorra in omissioni contrastanti con i principi della correttezza e della buona fede, alla cui puntuale osservanza è tenuto già nel procedimento amministrativo strumentale alla scelta del contraente, ossia nel momento in cui entra in contatto con una pluralità di offerenti, instaurando con ciascuno di essi trattative (multiple o parallele) idonee a determinare la costituzione di rapporti giuridici, nel cui ambito è tenuto al rispetto di principi generali di comportamento posti dalla legge a tutela indifferenziata degli interessi delle parti. Ne consegue che l'inosservanza di tale precetto, anche prima della conclusione della gara, determina l'insorgere della responsabilità della P.A. per violazione del dovere di correttezza previsto dall'art. 1337 cod. civ., a prescindere dalla prova dell'eventuale diritto all'aggiudicazione del partecipante.

Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 15260 del 03/07/2014

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile