foroeuropeo.it

Contributi assicurativi - riscossione - Accertamento dei contributi previdenziali - Cass. n. 18140/2020

Print Friendly, PDF & Email

Previdenza (assicurazioni sociali) - contributi assicurativi - riscossione - Accertamento dei contributi previdenziali da parte della Guardia di Finanza - Notifica - Interruzione della prescrizione in favore dell'INPS - Sussistenza - Fondamento.

RISCOSSIONE

CONTRIBUTI PREVIDENZIALI

In tema di iscrizione a ruolo dei crediti degli enti previdenziali, in forza dell'art. 1 del d.lgs. n. 462 del 1997, all'esito della unificazione delle procedure di accertamento e riscossione dei contributi e delle imposte sui redditi l'Agenzia delle entrate svolge un'attività di controllo e richiede anche il pagamento dei contributi e premi omessi o evasi, sicché la notifica dell'avviso di accertamento dei contributi previdenziali compiuto dalla Guardia di Finanza - che, ai sensi dell'art. 33 del d.P.R. n. 600 del 1973, coopera con gli uffici delle imposte per l'acquisizione e il reperimento degli elementi utili ai fini dell'accertamento dei redditi e per la repressione delle violazioni delle leggi sulle imposte dirette - costituisce idoneo atto di interruzione della prescrizione anche in favore dell'INPS.

Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 18140 del 31/08/2020 (Rv. 658644 - 01)

corte

cassazione

18140

2020

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile