foroeuropeo.it

Diminuire o rendere più incomodo l'esercizio della servitù

Print Friendly, PDF & Email

Servitù - prediali - esercizio - alterazione - aggravamento (divieto di) - in genere - servitù di passaggio - divieto di diminuire o rendere più incomodo l'esercizio della servitù - limiti - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 25056 del 10/10/2018

>>> In tema di servitù, non possono ritenersi compresi nel divieto di compiere innovazioni o trasformazioni del fondo servente, tali da diminuire o rendere più incomodo l'esercizio del diritto ex art. 1067, comma 2, c.c., quegli atti che, restando contemperatele esigenze del fondo dominante con quelle del fondo servente, rappresentino l'esercizio compiuto "civiliter" dal proprietario delle facoltà di godimento del fondo, che l'esistenza della servitù non può totalmente elidere. (Nella specie, la S.C. ha confermato la sentenza impugnata che, con riferimento a servitù di passaggio pedonale, aveva considerato non ricomprese nel divieto opere, volte all'abbattimento delle barriere architettoniche, consistenti in riduzione del pianerottolo, sostituzione del cancello, eliminazione di gradini di ingresso e realizzazione di un ballatoio).

Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 25056 del 10/10/2018

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

amministrativo

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile