foroeuropeo.it

Prova civile - consulenza tecnica - conciliazioni delle parti dinanzi al consulente tecnico - processo verbale di conciliazione – Corte Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 13578 del 26/05/2008

Print Friendly, PDF & Email

Controversia relativa all'esecuzione di un contratto d'opera - Accordo verbalizzato dal c.t.u. in assenza del giudice - Conciliazione giudiziale - Esclusione - Negozio transattivo sostanziale - Idoneità - Limiti.

L'accordo stipulato fra le parti e verbalizzato, in assenza del giudice, dal consulente tecnico d'ufficio, in una controversia avente ad oggetto l'esecuzione di un contratto d'opera, pur non integrando una conciliazione giudiziale con efficacia estintiva del giudizio - trattandosi di verbale redatto al di fuori dell'ipotesi prevista dall'art. 199 cod. proc. civ. - può tuttavia costituire, ove il giudice ne ravvisi gli estremi, un negozio transattivo sostanziale, idoneo a determinare la cessazione dell'originaria materia del contendere e l'insorgere di nuove obbligazioni.

Corte Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 13578 del 26/05/2008

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile