foroeuropeo.it

prova civile - poteri (o obblighi) del giudice - fatti notori – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 981 del 19/01/2006

Print Friendly, PDF & Email

nozioni di fatto ex art. 115, secondo comma, cod. proc. civ. - equiparabilità a presunzioni "iuris et de iure" - esclusione - prova contraria - ammissibilità - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 981 del 19/01/2006

Le nozioni di fatto rientranti nella comune esperienza, che, ai sensi del secondo comma dell'art. 115 cod.proc. civ., il giudice può porre a base della decisione, non costituiscono presunzioni "iuris et de iure", dovendo pertanto il giudice accogliere le richieste istruttorie finalizzate a contrastare l'applicabilità, nella specie, delle ravvisate presunzioni. (Fattispecie relativa a opposizione a sanzione amministrativa per abbandono di animale domestico: la S.C. ha cassato la sentenza del giudice di pace che aveva negato la prova circa lo smarrimento dell'animale e le ricerche effettuate dal proprietario, presumendo che il ritrovamento nei pressi di un'area di servizio dell'autostrada dimostrasse che l'animale era stato ivi intenzionalmente abbandonato, in conformità a un diffuso malcostume).

Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 981 del 19/01/2006

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile