foroeuropeo.it

Procedimenti speciali - procedimenti in materia di lavoro e di previdenza – Corte di Cassazione, Sez. 6 - L, Ordinanza n. 2587 del 05/02/2020 (Rv. 656753 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Accertamento tecnico preventivo ex art_ 445 bis c.p.c. - Ammissibilità - Presupposti - Interesse ad agire in relazione all'utilità dell'accertamento medico - Fondamento.

L'ammissibilità dell'accertamento tecnico preventivo ex art_ 445 bis c.p.c. presuppone, come proiezione dell'interesse ad agire ai sensi dell'art_ 100 c.p.c., che l'accertamento medico-legale, richiesto in vista di una prestazione previdenziale o assistenziale, risponda ad una concreta utilità per il ricorrente - la quale potrebbe difettare ove siano manifestamente carenti, con valutazione "prima facie", altri presupposti della predetta prestazione -, al fine di evitare il rischio della proliferazione smodata del contenzioso sull'accertamento del requisito sanitario.

Corte di Cassazione, Sez. 6 - L, Ordinanza n. 2587 del 05/02/2020 (Rv. 656753 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_445_2, Cod_Proc_Civ_art_100

PROCEDIMENTI SPECIALI

PROCEDIMENTI IN MATERIA DI LAVORO E DI PREVIDENZA

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile