Non ancora pubblicato

Prescrizione civile - decorrenza - Possibilità legale di esercizio del diritto - Rilevanza - Incertezze giurisprudenziali - Rilevanza - Esclusione - Fattispecie.

 

L'impossibilità di far valere il diritto - alla quale l'art. 2935 c.c. attribuisce la rilevanza di fatto impeditivo della decorrenza della prescrizione - è solo quella che deriva da cause giuridiche che ostacolino l'esercizio del diritto stesso, essendo irrilevanti le incertezze giurisprudenziali circa le modalità di esercizio o la qualificazione dell'azione, le quali non precludono l'esercizio immediato del diritto, ma rappresentano un mero impedimento di fatto. (Nella specie, la S.C. ha escluso che, ai fini della decorrenza del termine decennale di prescrizione dell'azione di risarcimento del danno derivante da tardiva ed incompleta attuazione delle direttive n. 75/362/CEE e n. 82/76/CEE concernenti il compenso spettante ai medici ammessi ai corsi di specializzazione universitari, assumano rilievo le incertezze giurisprudenziali in ordine al soggetto passivamente legittimato, alla natura della responsabilità dello Stato ed al giudice interno munito di giurisdizione).

Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 13343 del 28/04/2022 (Rv. 664637 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2935, Cod_Civ_art_2946

 

Corte

Cassazione

13343

2022

♦ MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA: