Prescrizione civile - interruzione - atti interruttivi - riconoscimento del diritto - Previdenza (assicurazioni sociali) - contributi assicurativi - Istituti di patronato - Riconoscimento di debito contributivo - Ammissibilità - Fondamento - Fattispecie.

 

Gli istituti di patronato possono validamente riconoscere il debito contributivo dei propri assistiti - con effetto interruttivo della prescrizione -, poiché l'ambito del mandato deve intendersi esteso a tutti gli atti il cui compimento è necessario per la sua attuazione. (Nella specie, la S.C. ha confermato la sentenza di merito nella quale era stata riconosciuta efficacia interruttiva della prescrizione ad alcune istanze di rateizzazione del debito contributivo - pur non seguite da alcun versamento - inviate all'Inps da un istituto di patronato in nome e per conto dell'azienda debitrice).

Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 20260 del 15/07/2021 (Rv. 661930 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2943, Cod_Civ_art_1988, Cod_Civ_art_2944, Cod_Civ_art_1711

 

Corte

Cassazione

20260

2021

♦ MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA: