foroeuropeo.it

Prescrizione civile - termine - prescrizioni brevi - risarcimento del danno - fatto dannoso costituente reato - Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 23872 del 07/11/2014

Print Friendly, PDF & Email

Autorità con compiti di vigilanza sul mercato finanziario - Corresponsabilità con l'autore del fatto illecito - Solidarietà risarcitoria ex art. 2055 cod. civ. - Configurabilità - Applicabilità del termine prescrizionale di cui all'art. 2947, terzo comma, cod. civ. - Presupposti. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 23872 del 07/11/2014

In tema di prescrizione nel più lungo termine derivante da reato, l'applicazione dell'art. 2947, terzo comma, cod. civ., all'autorità con compiti di vigilanza sul mercato finanziario (CONSOB) chiamata in corresponsabilità, con l'autore del fatto, per omessa vigilanza presuppone la sussistenza di un titolo di responsabilità indiretta per un fatto costituente reato del suo funzionario o dipendente, non potendo quel termine automaticamente estendersi alla medesima autorità quando sussista una mera obbligazione solidale a titolo di responsabilità civile extracontrattuale di natura omissiva, a norma dell'art. 2043 cod. civ., con l'autore del reato, ferma la solidarietà risarcitoria ex art. 2055 cod. civ.
Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 23872 del 07/11/2014
Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2043, Cod_Civ_art_2055, Cod_Civ_art_2947 com. 3
Massime precedenti Vedi: N. 27713 del 2005, N. 22585 del 2013, N. 28464 del 2013

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile