foroeuropeo.it

La legittimazione all'impugnazione incidentale tardiva – Cass. n. 19514/2020

Print Friendly, PDF & Email

Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - incidentali – tardive - Sentenza non definitiva - Impugnazione incidentale tardiva - Legittimazione - Condizioni - Riserva di gravame differito - Necessità - Impugnazione principale della sentenza definitiva ad opera della controparte - Necessità.

La legittimazione all'impugnazione incidentale tardiva, ai sensi dell'art. 334 c.p.c., sussiste non solo riguardo ai capi della decisione diversi da quelli oggetto del gravame principale e allo stesso capo per motivi diversi da quelli già fatti valere, ma anche relativamente alla sentenza non definitiva, in quest'ultimo caso, alla duplice e congiunta condizione che il soccombente sia stato autore della riserva di gravame differito e che, essendo risultato parzialmente vittorioso per effetto della sentenza definitiva, veda le statuizioni di questa, a lui favorevoli, impugnate in via principale dalla controparte.

Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Sentenza n. 19514 del 18/09/2020 (Rv. 659133 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_279, Cod_Proc_Civ_art_334, Cod_Proc_Civ_art_340

CORTE

CASSAZIONE

19514

2020

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

amministrativo

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile