foroeuropeo.it

Lavoro pubblico negli enti locali - Cass. n 22405/2020

Print Friendly, PDF & Email

Impiego pubblico - impiegati regionali, provinciali, comunali - Lavoro pubblico negli enti locali - Dipendente inquadrato nella categoria D3 del c.c.n.l. del 31 marzo 2009 - Incarico di posizione organizzativa - Mancato rinnovo alla scadenza - Demansionamento - Esclusione - Fondamento.

In tema di lavoro pubblico negli enti locali, il conferimento dell'incarico di posizione organizzativa in favore di dipendente inquadrato nella posizione D3 del c.c.n.l. del 31 marzo 2009 comparto Regioni ed Autonomie locali - alla quale non può attribuirsi alcun rilievo di apicalità in termini di mansioni, differenziandosi dalle altre posizioni della categoria D, non caratterizzata dallo svolgimento di compiti di responsabilità di un servizio, solo sotto il profilo economico - non determina un mutamento di profilo professionale, bensì soltanto di funzioni, comportanti unicamente l'attribuzione di una posizione di responsabilità con correlato beneficio economico, le quali cessano alla naturale scadenza dell'incarico; ne consegue che, costituendo il rinnovo dell'incarico stesso una facoltà del datore di lavoro pubblico, il mancato esercizio della facoltà in questione - che non richiede alcuna determinazione, né motivazione - non può dar luogo a demansionamento.

Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 22405 del 15/10/2020 (Rv. 659057 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2103

corte

cassazione

22405

2020

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile