foroeuropeo.it

Giurisdizione civile - stati esteri ed enti extraterritoriali - Corte Cassazione, Sez. U, Ordinanza n. 18661 del 11/07/2019 (Rv. 654681 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Ambasciate di Stati stranieri in Italia - Accertamento della nullità o illegittimità del licenziamento di un dipendente con funzioni ausiliarie che abbia chiesto la indennità sostitutiva della reintegrazione - Giurisdizione del giudice italiano - Sussistenza - Fondamento.

In tema di rapporti di lavoro alle dipendenze di Ambasciate di Stati stranieri in Italia, rientra nella giurisdizione dell'autorità giudiziaria italiana la controversia avente ad oggetto l'accertamento della nullità o illegittimità del licenziamento intimato da un'Ambasciata al suo dipendente che svolga mansioni ausiliarie (nella specie di autista), il quale, successivamente alla proposizione del ricorso e nel corso del giudizio, abbia optato per l'indennità sostitutiva della reintegrazione ai sensi dell'art. 18, comma 3, l. n. 300 del 1970, in quanto l'accertamento della legittimità o meno del licenziamento non è idoneo ad interferire su atti e comportamenti dello Stato estero che siano espressione dei suoi poteri sovrani di autorganizzazione ove le mansioni rivestite dal dipendente siano meramente ausiliarie delle funzioni istituzionali del predetto Stato e l'accertamento in questione sia del tutto incidentale - per non esser possibile alcun ripristino del rapporto - rispetto al conseguimento di indennità meramente economiche.

Corte Cassazione, Sez. U, Ordinanza n. 18661 del 11/07/2019 (Rv. 654681 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_037

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile