foroeuropeo.it

Divisione - divisione erria - operazioni divisionali - stima - conguagli in denaro – Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 12779 del 23/05/2013

Print Friendly, PDF & Email

Immobili non comodamente divisibili - Addebito dell'eccedenza ai sensi dell'art. 720 cod. civ. - Domanda delle parti - Necessità - Esclusione - Fondamento.

In tema di divisione erria, in caso di immobile non comodamente divisibile, l'addebito dell'eccedenza, ai sensi dell'art. 720 cod. civ., a carico del condividente assegnatario dell'intero bene ed a favore di quello non assegnatario (o assegnatario di un bene di valore inferiore alla propria quota di partecipazione alla divisione), prescinde dalla domanda delle parti, in quanto attiene alle concrete modalità di attuazione del progetto divisionale devolute alla competenza del giudice, perseguendo la sentenza di scioglimento della comunione il mero effetto di perequare il valore delle rispettive quote.

Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 12779 del 23/05/2013

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile