foroeuropeo.it

Amministratori comunali - Cass. n. 24376/2020

Print Friendly, PDF & Email

Corte dei conti - attribuzioni - giurisdizionali - contenzioso contabile - giudizi di responsabilita' - Amministratori comunali - Conferimento di incarico di direttore generale non di ruolo a soggetto privo di titolo accademico - Valutazione del giudice contabile sulla indefettibilità del requisito della laurea - Eccesso di potere giurisdizionale - Configurabilità - Esclusione - Fondamento – Fattispecie - giurisdizione civile - giurisdizione ordinaria e amministrativa - corte dei conti.

L'accertamento della responsabilità per danno erariale operato dal giudice contabile nei confronti di amministratori comunali per aver assunto come direttore generale un soggetto privo del titolo di laurea non integra un'ipotesi di eccesso di potere giurisdizionale, in quanto tale accertamento, lungi dall'invadere il merito dell'azione amministrativa, rientra nell’alveo del controllo della conformità alla legge che regola l'attività amministrativa, che implica la verifica della ricorrenza dei presupposti di legge per procedere all'assunzione (Nella specie, all'esito di tale verifica, il giudice speciale aveva affermato che la figura del direttore generale è assimilabile a quella del dirigente pubblico e, pertanto, richiede necessariamente il requisito del titolo accademico).

Corte di Cassazione, Sez. U - , Sentenza n. 24376 del 03/11/2020 (Rv. 659292 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_362

responsabilità 

danno erariale

corte

cassazione

24376

2020


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile