foroeuropeo.it

Corte dei conti - attribuzioni - giurisdizionali - contenzioso contabile - giudizi di responsabilità - Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n.10416 del 14/05/2014

Print Friendly, PDF & Email

Deliberazioni di organi della Regionali siciliana in ordine al servizio "118" - Natura delle stesse - Atto politico - Insindacabilità in sede di giudizio di responsabilità amministrativa - Esclusione - Fondamento.

Sussiste la giurisdizione della Corte dei conti in ordine all'azione di responsabilità erariale promossa dal Procuratore contabile contro l'ex Presidente della Regione siciliana, ex componenti della Giunta regionale ed ex membri della Commissione legislativa Sanità e Ambiente dell'Assemblea regionale siciliana per gli atti posti in essere nell'ambito della procedura culminata nell'adozione di una delibera di assunzione di numerosi autisti-soccorritori nel servizio "118" - valutata dal giudice contabile priva di qualsiasi giustificazione giuridicamente apprezzabile, in quanto adottata per soli fini "occupazionali" - trattandosi, sulla scorta della sentenza della Corte costituzionale n. 377 del 2009, di attività procedimentale amministrativa, esercitata nell'ambito del potere dovere di estendere l'operatività del suddetto servizio sanitario, e non di una attività esplicativa di funzioni legislative, restando conseguentemente esclusa la ravvisabilità di spazi di insindacabilità risalenti ad atti ("politici") totalmente discrezionali.

Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n.10416 del 14/05/2014


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile