foroeuropeo.it

Contratti in genere - effetti del contratto - esecuzione di buona fede - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 337 del 13/01/2020 (Rv. 656587 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Pluralità di crediti facenti parte di un unico rapporto di durata - Azionabilità in distinti processi -Limiti - Fattispecie.

Le domande concernenti diversi e distinti diritti di credito relativi a un medesimo rapporto di durata tra le parti che siano anche, in proiezione, inscrivibili nel medesimo ambito di un possibile giudicato o, comunque, fondate sullo stesso fatto costitutivo, possono essere proposte in separati processi solo ove l'attore risulti assistito da un oggettivo interesse alla tutela processuale frazionata. (Nella specie, la S.C. ha ritenuto non meritevole di tutela la scelta dell'attore di frazionare il suo credito al fine di adire il giudice di pace, così da ottenere una decisione più rapida, trattandosi di condotta che aveva alterato la competenza per valore sulla domanda e, quindi, sottratto la controversia al suo giudice naturale).

Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 337 del 13/01/2020 (Rv. 656587 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1375

CONTRATTI IN GENERE

EFFETTI DEL CONTRATTO

ESECUZIONE DI BUONA FEDE

 


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile