foroeuropeo.it

Contratti in genere - requisiti (elementi del contratto) - accordo delle parti - conclusione del contratto - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16827 del 09/08/2016

Print Friendly, PDF & Email

Contratti del consumatore - Requisito soggettivo di applicabilità degli artt. 1469 bis e segg. c.c. - Contratto di fideiussione - Qualità del debitore dell'obbligazione principale - Rilevanza - Fondamento - Conseguenze - Clausola derogatoria della competenza - Validità.

In presenza di un contratto di fideiussione, ai fini dell'applicabilità della specifica normativa in materia di tutela del consumatore di cui agli artt. 1469 bis e segg. c.c., nel testo vigente "ratione temporis", il requisito soggettivo della qualità di consumatore deve riferirsi all'obbligazione garantita, cui quella del fideiussore è accessoria, sicché, difettando tale condizione, è valida la clausola derogativa della competenza territoriale contenuta nel contratto di fideiussione per le esposizioni bancarie di una società di capitali stipulato da un socio o da un terzo.

Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16827 del 09/08/2016

REQUISITI

ELEMENTI DEL CONTRATTO

CONTRATTI

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile