foroeuropeo.it

Violazione di norme pubblicistiche – Cass. n. 37659/2021

Print Friendly, PDF & Email

Concorrenza (diritto civile) - sleale - in genere - Concorrenza sleale - Violazione di norme pubblicistiche - Non direttamente rivolte a porre limiti all'esercizio dell'attività imprenditoriale - Rilevanza - Presupposti - Limiti - Fattispecie.

 

In tema di concorrenza sleale, la violazione di norme pubblicistiche che non siano direttamente rivolte a porre limiti all'esercizio dell’attività imprenditoriale, integra la fattispecie illecita o quando è accompagnata dal compimento di atti di concorrenza potenzialmente lesivi dei diritti altrui ovvero quando, di per sé stessa, abbia prodotto un vantaggio concorrenziale che non si sarebbe determinato se la norma fosse stata osservata. (Nella specie, la S.C. ha confermato la sentenza con la quale la Corte di appello aveva ritenuto sia che l’esercizio dell’attività di trasporto pubblico locale senza autorizzazione integrava una condotta di per sé concorrenzialmente illecita, sia che comunque tale condotta era stata realizzata godendo di consistenti aiuti pubblici che consentivano di praticare un prezzo del servizio inferiore a quello dei concorrenti).

Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 37659 del 30/11/2021 (Rv. 663292 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2598, Cod_Civ_art_2599

 

Corte

Cassazione

37659

2021

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile