Avvocato e procuratore - giudizi disciplinari - impugnazioni – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n.23288 del 18/11/2010

Print Friendly, PDF & Email

Ricorso per cassazione - Avvocato non patrocinante davanti alle giurisdizioni superiori - Sottoscrizione del ricorso e partecipazione alla discussione orale - Ammissibilità - Sussistenza - Fondamento.

L'avvocato che intenda impugnare una decisione del Consiglio nazionale forense, emessa in sede disciplinare, può personalmente sottoscrivere il ricorso e partecipare alla discussione orale davanti alla Suprema Corte, pur senza essere iscritto nell'apposito albo dei patrocinanti davanti alle giurisdizioni superiori, trovando al riguardo applicazione gli artt. 66 e 67 del r.d. 22 gennaio 1934, n. 37, le cui disposizioni, legittimamente emanate in base alla delega recata dall'art. 101 del r.d.l. 27 novembre 1933, n. 1578, hanno carattere speciale rispetto all'art. 365 cod. proc. civ..

Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n.23288 del 18/11/2010

 

Accedi

Online ora

512 visitatori e 19 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile