Giudizio civile e penale (rapporto) - Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 23906 del 19/11/2007

Print Friendly, PDF & Email

Sentenza penale di applicazione della pena su richiesta delle parti - Efficacia nel giudizio civile - Esclusione - Rilevanza probatoria nel giudizio civile - Ammissibilità - Limiti - Fattispecie.

La sentenza penale di applicazione della pena "ex" art. 444 cod. proc. pen. (cosiddetto patteggiamento) - pur non contenendo un accertamento capace di fare stato nel giudizio civile - contiene pur sempre una ipotesi di responsabilità di cui il giudice di merito non può escludere il rilievo senza adeguatamente motivare. (Sulla base di tale principio la S.C. ha cassato con rinvio la sentenza di merito che, in un processo per il risarcimento del danno da infortunio sul lavoro, aveva semplicemente escluso ogni rilevanza civile della sentenza di patteggiamento resa dal giudice penale nei confronti del datore di lavoro).

Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 23906 del 19/11/2007

 

Accedi

Online ora

689 visitatori e 5 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile