Notificazione di atto di appello avverso sentenza non previamente notificata - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 2055 del 29/01/2010

Print Friendly, PDF & Email

Successiva proposizione di ricorso per cassazione in quanto ritenuto quale unico rimedio esperibile - Ammissibilità - Condizioni - Rispetto del termine breve decorrente dalla notifica dell'atto di appello - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 2055 del 29/01/2010

La notificazione dell'impugnazione equivale - agli effetti della scienza legale - alla notificazione della sentenza oggetto di impugnazione. Da ciò consegue che, ove il soccombente in primo grado proponga, avverso la relativa sentenza non notificata, una prima impugnazione davanti al giudice di appello e, successivamente, ritenendo la medesima sentenza ricorribile soltanto per cassazione, una seconda impugnazione mediante ricorso in sede di legittimità, quest'ultimo, in tanto può essere ritenuto ammissibile e tempestivo, in quanto sia proposto entro il termine breve decorrente dalla notificazione dell'originario atto di appello.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 2055 del 29/01/2010

 

Accedi

Online ora

440 visitatori e 10 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile