foroeuropeo.it

Contratto di prestazione sportiva – Cass. n. 835/2021

Print Friendly, PDF & Email

Agenzia (contratto di) - diritti dell'agente - provvigione - Regolamenti interni della F.I.G.C. - Contratto di prestazione sportiva - Recesso anticipato della società - Diritto dell'agente al compenso per la parte ineseguita del contratto - Esclusione. Sport - federazioni sportive In genere.

L'agente sportivo di un calciatore, il cui contratto sportivo termini prima della sua naturale scadenza per recesso anticipato della squadra di calcio, non ha diritto alla provvigione per la parte ineseguita del contratto, ai sensi dell'art. 1748, comma 5, c.c. e dell'art. 17, comma 8, del Regolamento Agenti della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC).

Corte di Cassazione, Sez. 3, Ordinanza n. 835 del 19/01/2021

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1748, Cod_Civ_art_1362

regolamenti

F.I.G.C.

corte

cassazione

835

2021

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

amministrativo

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile