Adozione - adozione (dei minori d'età) - adottandi - adottabilità - opposizione - procedimento - Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 24482 del 30/10/2013

Print Friendly, PDF & Email

Genitori del minore - Litisconsorzio necessario - Sussistenza - Mancata partecipazione in primo grado e in appello - Conseguenze - Cassazione con rinvio al giudice di primo grado - Genitore dichiarato decaduto dalla potestà - Irrilevanza - Fondamento.

In tema di procedimento per la dichiarazione dello stato di adottabilità del minore, i genitori dell'adottando sono litisconsorti necessari e, ove la loro mancata partecipazione al giudizio non sia stata rilevata né dal giudice di primo grado, né da quello d'appello, l'intero giudizio è viziato, dovendosi disporre, in sede di legittimità, l'annullamento, anche d'ufficio, delle pronunce e il rinvio al giudice di primo grado, Né assume rilievo che nei confronti dei genitori sia stata pronunciata la decadenza sulla potestà del figlio ai sensi dell'art. 330 cod. civ., stante il loro interesse ad opporsi all'adozione per evitare le più incisive e definitive conseguenze dell'adozione che comportano, oltre la perdita della potestà, il venir meno di ogni rapporto nei riguardi del figlio.

Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 24482 del 30/10/2013

 

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile