Danni da somministrazione di talidomide

Print Friendly, PDF & Email

Assistenza e beneficenza pubblica - prestazioni assistenziali - in genere - danni da somministrazione di talidomide - indennizzo dovuto - entità - incremento delle sue componenti - rivalutazione - fondamento. Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 28460 del 07/11/2018

>>> In tema di danni da somministrazione di talidomide, l'art. 2, comma 363, della l. n. 244 del 2007 prevede l'erogazione, in favore dei soggetti danneggiati da tale farmaco, dell'indennizzo di cui all'art. 1 della l. n. 229 del 2005, il cui importo è pari a sei volte l'indennizzo dovuto, ai sensi dell'art. 2 della l. n. 210 del 1992, per i danni da trasfusione e somministrazione di emoderivati, nelle sue due componenti dell'assegno e dell'indennità integrativa speciale; ne consegue che l'incremento di una delle componenti di tale base di calcolo, in particolare dell'indennità integrativa speciale, nelle forme della rivalutazione monetaria, per effetto della sentenza della Corte costituzionale n. 293 del 2011, giustifica a sua volta l'incremento dell'indennizzo dovuto ai danneggiati da somministrazione di talidomide.

Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 28460 del 07/11/2018

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

amministrativo

procedura penale

procedura civile

Menu Offcanvas Mobile