Acque - acque pubbliche - consorzi – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 31063 del 28/11/2019 (Rv. 656353 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Trasferimento degli impianti di acquedotto, fognatura e depurazione della Regione Sardegna al gestore unico del servizio idrico integrato - Conduzione di tali impianti durante il periodo transitorio - Spettanza ai nuovi "consorzi industriali provinciali" - Fondamento - Conseguenze.

La conduzione degli impianti acquedottistici, fognari e di depurazione della Regione Sardegna, durante il periodo transitorio occorrente alla definizione del loro trasferimento al gestore unico del servizio idrico integrato previsto dall'art. 172, comma 6, del d.lgs. n. 152 del 2006, spetta, ai sensi dell'art. 3, comma 9, della l.r. Sardegna n. 10 del 2008, similmente a quanto avviene per i servizi attinenti ai rifiuti, ai nuovi "consorzi industriali provinciali". Quest'ultima disposizione, nel dare attuazione al citato art. 172, esclude sia la necessità di convenzioni fra tali consorzi ed il suddetto gestore unico sia l'applicabilità, per la riscossione della relativa tariffa, delle modalità di cui all'art. 156 del medesimo d.lgs. n. 152.

Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 31063 del 28/11/2019 (Rv. 656353 - 01)

Accedi

Online ora

526 visitatori e 7 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile