Acque - acque pubbliche - derivazioni e utilizzazioni (utenze) - grandi e piccole derivazioni – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 22235 del 03/11/2016

Print Friendly, PDF & Email

Art. 12 del d.lgs. n. 79 del 1999 - Portata - Estensione a tutte le concessioni di grande derivazione ad uso idroelettrico - Fondamento - Conseguenze.

Le previsioni di scadenza di cui all'art. 12 del d.lgs. n. 79 del 1999 (cd. decreto Bersani) devono intendersi estese a tutte le concessioni di grande derivazione d'acqua per uso idroelettrico, nessuna esclusa, con conseguente travolgimento delle disposizioni di favore dettate per la Valtellina dall'art. 8-quater della l. n. 102 del 1990 e dall'art. 24 della l. n. 282 del 1991, attesi il tenore letterale della norma ed il suo dichiarato carattere attuativo della direttiva 96/92/CE, che, al fine di blindare la liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica, ha sancito l'obbligo per gli Stati membri di disciplinare con normativa transitoria espressa, da sottoporre al vaglio della Commissione, impegni o garanzie di gestione accordati prima dell'entrata in vigore della direttiva, e che potessero restare inadempiuti a causa delle disposizioni della stessa.

Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 22235 del 03/11/2016

Accedi

Online ora

691 visitatori e 16 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile