0467. Nozione.

Stampa
Print Friendly, PDF & Email

Codice Civile Libro Secondo: delle successioni titolo I: disposizioni generali sulle successioni capo IV: della rappresentazione art. - 467. nozione.

articolo vigente

Articolo vigente

Art. 467.Nozione. (1)

1. La rappresentazione fa subentrare i discendenti nel luogo e nel grado del loro ascendente, in tutti i casi in cui questi non può o non vuole accettare l'eredità o il legato.

2. Si ha rappresentazione nella successione testamentaria quando il testatore non ha provveduto per il caso in cui l'istituito non possa o non voglia accettare l'eredità o il legato, e sempre che non si tratti di legato di usufrutto o di altro diritto di natura personale.

modifiche - note

COMMENTI

(1) Aricolo così modificato dall'art. 67, comma 1, D.Lgs. 28 dicembre 2013, n. 154, a decorrere dal 7 febbraio 2014.

articolo previgente

PRECEDENTE FORMULAZIONE

Art. 467. Nozione.

1. La rappresentazione fa subentrare i discendenti legittimi o naturali nel luogo e nel grado del loro ascendente, in tutti i casi in cui questi non può o non vuole accettare l'eredità o il legato.

2. Si ha rappresentazione nella successione testamentaria quando il testatore non ha provveduto per il caso in cui l'istituito non possa o non voglia accettare l'eredità o il legato, e sempre che non si tratti di legato di usufrutto o di altro diritto di natura personale.

la giurisprudenza 

___________________________________________________________

Documenti collegati:

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo i primo cento documenti di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI  per continuare la visualizzazione di altri documenti).

La visualizzazione dei documenti può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile anche attivare la ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca" il sistema visualizzerà solo i documenti con la parola chiave inserita.

Designazione generica degli Designazione generica degli "eredi" come beneficiari – Cass. n. 11421/2021
Assicurazione - assicurazione sulla vita - a favore di un terzo - designazione del beneficiario - Assicurazione sulla vita - Clausola di attribuzione dell'indennizzo a favore degli eredi legittimi (e/o testamentari) - Quote - Uguaglianza - Fondamento. Nel contratto di assicurazione sulla vita la...
Contratto di assicurazione sulla vita – Cass. n. 11421/2021Contratto di assicurazione sulla vita – Cass. n. 11421/2021
Assicurazione - assicurazione sulla vita - a favore di un terzo - designazione del beneficiario - Assicurazione sulla vita - Clausola di attribuzione dell'indennizzo a favore degli eredi legittimi (e/o testamentari) - Premorienza di uno degli eredi del contraente - Conseguenze - Trasmissibilità agli...
Divisione - divisione ereditaria - domanda – Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 2914 del 07/02/2020 (Rv. 657093 - 01)Divisione - divisione ereditaria - domanda – Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 2914 del 07/02/2020 (Rv. 657093 - 01)
Divisione ereditaria - Rappresentazione - Collazione - Accettazione dell'eredità - Necessità - Fondamento. La collazione postula l'accettazione dell'eredità anche nella ipotesi di rappresentazione, non esistendo una diversificazione legislativamente prevista, nell'ambito dell'istituto della...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione (nozione) - soggetti - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 2914 del 07/02/2020 (Rv. 657093 - 02)
Subentro nel luogo e nel grado dell'ascendente - Interpretazione - Conseguenze. La formulazione dell'art_ 467 c.c., secondo la quale la rappresentazione fa subentrare i discendenti nel luogo e nel grado dell'ascendente, deve intendersi non già nel senso che i discendenti siano titolari dei...
disposizioni generali - rappresentazione (nozione) - soggettidisposizioni generali - rappresentazione (nozione) - soggetti
Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione (nozione) - soggetti - valutazione ai fini dei requisiti preferenziali per l'assunzione del maso chiuso - rilevanza della situazione del rappresentante - fondamento. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 24216 del 04/10/2018...
Assicurazione - assicurazione sulla vita - a favore di un terzo - designazione del beneficiario – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 19210 del 29/09/2015 - 2Assicurazione - assicurazione sulla vita - a favore di un terzo - designazione del beneficiario – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 19210 del 29/09/2015 - 2
Assicurazione contro gli infortuni - Clausola di attribuzione dell'indennizzo a favore degli eredi testamentari o legittimi - Interpretazione - Quote - Presunzione di uguaglianza - Esclusione - Riparto in misura proporzionale alla quota di successione - Sussistenza - Fondamento. Nel contratto di...
Assicurazione - assicurazione sulla vita - a favore di un terzo - designazione del beneficiario – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 19210 del 29/09/2015Assicurazione - assicurazione sulla vita - a favore di un terzo - designazione del beneficiario – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 19210 del 29/09/2015
Assicurazione contro gli infortuni - Clausola di attribuzione dell'indennizzo a favore degli eredi testamentari o legittimi - Interpretazione - Quote - Presunzione di uguaglianza - Esclusione - Riparto in misura proporzionale alla quota di successione - Sussistenza - Fondamento. Nel contratto di...
Procedimento civile - interruzione del processo - riassunzione – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 18319 del 18/09/2015Procedimento civile - interruzione del processo - riassunzione – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 18319 del 18/09/2015
Morte della parte - Riassunzione - Notifica nei confronti degli eredi ex art. 303 c.p.c. - Rinunzia all'eredità - Successione "mortis causa", per rappresentazione, all'originaria parte deceduta - Notifica personale, al rappresentante, dell'originario atto di riassunzione - Necessità - Esclusione –...
Procedimento civile - interruzione del processo - riassunzione – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 18319 del 18/09/2015Procedimento civile - interruzione del processo - riassunzione – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 18319 del 18/09/2015
Morte della parte - Riassunzione - Notifica nei confronti degli eredi ex art. 303 c.p.c. - Rinunzia all'eredità - Successione "mortis causa", per rappresentazione, all'originaria parte deceduta - Notifica personale, al rappresentante, dell'originario atto di riassunzione - Necessità - Esclusione -...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione - soggetti - Subentro nel luogo e nel grado dell'ascendente - Conseguenze - Retratto successorio - Legittimazione – Sussistenza - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 594 del 15/01/2
Divisione - divisione erria - operazioni divisionali - retratto successorio - esercizio del diritto di prelazione - In genere. In tema di successione per rappresentazione, il discendente legittimo o naturale (rappresentante), nel subentrare nel luogo e nel grado dell'ascendente (rappresentato) -...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione - soggetti – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 594 del 15/01/2015
Subentro nel luogo e nel grado dell'ascendente - Conseguenze - Retratto successorio - Legittimazione - Sussistenza. In tema di successione per rappresentazione, il discendente legittimo o naturale (rappresentante), nel subentrare nel luogo e nel grado dell'ascendente (rappresentato) - che non...
Successioni Successioni "mortis causa" - coeredità (comunione erria) - diritto di accrescimento - condizioni – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 8021 del 21/05/2012
Fatti costitutivi del diritto di accrescimento - Individuazione - Inesistenza dell'altrui diritto di rappresentazione - Esclusione - Eccezione di rappresentazione - Natura - Eccezione in senso stretto - Fondamento. I fatti costitutivi del diritto di accrescimento - rinunzia di un erede, con...
Successioni Successioni "mortis causa" - coeredità (comunione erria) - diritto di accrescimento - condizioni – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 8021 del 21/05/2012 (2)
Fatti costitutivi del diritto di accrescimento - Individuazione - Inesistenza dell'altrui diritto di rappresentazione - Esclusione - Eccezione di rappresentazione - Natura - Eccezione in senso stretto - Fondamento. I fatti costitutivi del diritto di accrescimento - rinunzia di un erede, con...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione - in genere (nozione) – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 5508 del 05/04/2012
Ambito di applicazione - Limiti soggettivi - Art. 468 cod. civ. - Tassatività dell'indicazione - Sussistenza - Conseguenze - Subentro per rappresentazione al coniuge del defunto - Esclusione. L'indicazione dei soggetti a favore dei quali ha luogo la successione per rappresentazione, quale...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione - in genere (nozione) – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 5508 del 05/04/2012
Ambito di applicazione - Limiti soggettivi - Art. 468 cod. civ. - Tassatività dell'indicazione - Sussistenza - Conseguenze - Subentro per rappresentazione al coniuge del defunto - Esclusione. L'indicazione dei soggetti a favore dei quali ha luogo la successione per rappresentazione, quale...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione - soggetti – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 4621 del 22/03/2012
Discendente non ancora concepito al momento della morte - Legittimazione a succedere per rappresentazione - Esclusione - Fondamento. In tema di successioni per causa di morte, deve escludersi che chi non sia ancora concepito al momento dell'apertura della successione e, quidi, sia privo della...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione - soggetti – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 4621 del 22/03/2012
Discendente non ancora concepito al momento della morte - Legittimazione a succedere per rappresentazione - Esclusione - Fondamento. In tema di successioni per causa di morte, deve escludersi che chi non sia ancora concepito al momento dell'apertura della successione e, quidi, sia privo della...
Impugnazioni civili - appello - domande - nuove - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 19884 del 20/09/2010Impugnazioni civili - appello - domande - nuove - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 19884 del 20/09/2010
Divisione erria - Domanda - Deduzione in appello di circostanze attinenti al titolo in forza del quale si radica la qualità di erede diverse da quelle prospettate in primo grado - Inammissibilità - Sussistenza - Fondamento. Nel giudizio di divisione erria, qualora gli eredi invochino in primo...
Impugnazioni civili - appello - domande - nuove - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 19884 del 20/09/2010Impugnazioni civili - appello - domande - nuove - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 19884 del 20/09/2010
Divisione erria - Domanda - Deduzione in appello di circostanze attinenti al titolo in forza del quale si radica la qualità di erede diverse da quelle prospettate in primo grado - Inammissibilità - Sussistenza - Fondamento. Nel giudizio di divisione erria, qualora gli eredi invochino in primo...
Tributi erariali indiretti (riforma tributaria del 1972) - imposta sulle successioni e donazioni - imposta sulle successioni - soggetti passivi - in genere – Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 6327 del 10/03/2008Tributi erariali indiretti (riforma tributaria del 1972) - imposta sulle successioni e donazioni - imposta sulle successioni - soggetti passivi - in genere – Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 6327 del 10/03/2008
Presupposto - Chiamata all'eredità per rappresentazione - Conseguenze - Successione comprendente eredità rinunciata - Obbligo del chiamato di pagare l'imposta - Sussistenza - Impugnazione della rinuncia da parte del curatore fallimentare - Rilevanza - Esclusione. In tema di imposta sulle...
Tributi erariali indiretti (riforma tributaria del 1972) - imposta sulle successioni e donazioni - imposta sulle successioni - soggetti passivi - in genere – Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 6327 del 10/03/2008Tributi erariali indiretti (riforma tributaria del 1972) - imposta sulle successioni e donazioni - imposta sulle successioni - soggetti passivi - in genere – Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 6327 del 10/03/2008
Presupposto - Chiamata all'eredità per rappresentazione - Conseguenze - Successione comprendente eredità rinunciata - Obbligo del chiamato di pagare l'imposta - Sussistenza - Impugnazione della rinuncia da parte del curatore fallimentare - Rilevanza - Esclusione. In tema di imposta sulle...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione - soggetti – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 20018 del 07/10/2004
Subentro nel luogo e nel grado dell'ascendente - Conseguenze. In tema di successione per rappresentazione, il discendente legittimo o naturale (rappresentante), nel subentrare nel luogo e nel grado dell'ascendente (rappresentato) - che non possa o non voglia accettare l'eredità - succede...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione - soggetti – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 20018 del 07/10/2004
Subentro nel luogo e nel grado dell'ascendente - Conseguenze. In tema di successione per rappresentazione, il discendente legittimo o naturale (rappresentante), nel subentrare nel luogo e nel grado dell'ascendente (rappresentato) - che non possa o non voglia accettare l'eredità - succede...
Procedimento civile - notificazione - alla residenza, dimora, domicilio – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 2391 del 17/03/1999Procedimento civile - notificazione - alla residenza, dimora, domicilio – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 2391 del 17/03/1999
Per la validità per compiuta giacenza presso l'ufficio postale - Necessità - Ritiro, presso lo stesso, benché privo del predetto collegamento, di successivo atto giudiziario da parte di un parente - Inidoneità alla conoscenza "de iure" (art. 139, secondo comma, cod. proc. civ.) - Ragioni - Parte nel...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - indegnità di succedere - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 11195 del 14/12/1996
Diseredazione - Rappresentazione a favore dei discendenti - Operatività. La diseredazione, al pari della indegnità a succedere, non esclude l'operatività della rappresentazione a favore dei discendenti del diseredato. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 11195 del 14/12/1996  ...
Successioni Successioni "mortis causa" - Disposizioni generali - Rappresentazione - Soggetti - Subentro per rappresentazione nel luogo e nel grado dell'ascendente – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 3051 del 29/03/1994
Mancata previsione per i figli legittimi, di primo letto, del coniuge premorto - Art. 468 cod. civ. - Questione di legittimità costituzionale in relazione all'art. 3 Cost. - Manifesta infondatezza. È manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 468 cod. civ., in...
Successioni mortis causa - disposizioni generali – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 6339 del 23/11/1982Successioni mortis causa - disposizioni generali – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 6339 del 23/11/1982
Rappresentazione - in genere - rappresentazione a favore del discendente legittimo del diseredato - ammissibilità.* La diseredazione ha effetti nei soli confronti del soggetto nei cui confronti è effettuata e, pertanto, non esclude che il discendente legittimo di chi sia stato diseredato dal...
Successioni mortis causa - disposizioni generali - rappresentazione - in genere – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 4948 del 20/08/1980Successioni mortis causa - disposizioni generali - rappresentazione - in genere – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 4948 del 20/08/1980
Presupposti - rinuncia dell'ascendente all'eredita’ - inclusione - fattispecie.* Il fenomeno della rappresentazione (art 467 cod civ) - per il quale, nelle ipotesi di cui all'art 468 dello stesso codice, i discendenti legittimi o naturali subentrano nel luogo e nel grado del loro ascendente in...
Successioni mortis causa - rappresentazione - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 3163 del 09/11/1971Successioni mortis causa - rappresentazione - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 3163 del 09/11/1971
Soggetto che succeda iure proprio nella disponibile e iure rapraesentationis del genitore premorto nella legittima - obbligo di collazione - sussistenza.* Il diritto di rappresentazione non incide sulla posizione dei discendenti del figlio del de cuius in quanto legittimari. Se, dunque, l'erede...
Impugnazioni civili - appello - domande - nuove - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 1508 del 15/09/1970Impugnazioni civili - appello - domande - nuove - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 1508 del 15/09/1970
Domanda in primo grado di annullamento di una transazione per errore di diritto consistente nella mancata considerazione di un rinunciante all'eredità che con la sua rinuncia sarebbero subentrati,jure repraesentationis, i figli Deduzione in appello della tesi secondo cui, versandosi in ipotesi di...

___________________________________________________________

Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Codice civile

c.c.

cc

467

nozione