conto corrente bancario - nullità della clausola sugli interessi in base alla quale sono stati calcolati gli interessi - Corte di Cassazione sezione I sentenza 19 settembre 2013, n. 21466

Stampa
Print Friendly, PDF & Email

soltanto la produzione degli estratti conto a partire dalla data di apertura del conto corrente consente di pervenire, attraverso l’integrale ricostruzione del dare e dell’avere con l’applicazione del tasso legale, alla determinazione del credito della banca Corte di Cassazione sezione I sentenza 19 settembre 2013, n. 21466

una volta esclusa la validita’ della clausola in base alla quale sono stati calcolati gl’interessi, soltanto la produzione degli estratti conto a partire dalla data di apertura del conto corrente consente di pervenire, attraverso l’integrale ricostruzione del dare e dell’avere con l’applicazione del tasso legale, alla determinazione del credito della banca, sempre che la stessa non risulti addirittura debitrice, una volta depurato il conto dagl’interessi non dovuti. Allo stesso risultato non si puo’ pervenire sulla base del saldo registrato alla data di chiusura del conto e della documentazione relativa all’ultimo periodo del rapporto, dal momento che quest’ultima non consente di verificare gli importi addebitati nei periodi precedenti per operazioni passive e quelli relativi agl’interessi, la cui iscrizione nel conto ha condotto alla determinazione dell’importo che costituisce la base di computo per il periodo successivo (cfr. Cass., Sez. 1, 25 novembre 2010, n. 23974; 10 maggio 2007, n. 10692). ( acura della redazione di Foroeuropeo)

Corte di Cassazione sezione I sentenza 19 settembre 2013, n. 21466