• Scuola forense
  • Corsi Eventi Documenti
  • Esami 2013 - Prova scritta (Scuola forense Foroeropeo - Corso di preparazione alla prova scritta)

Esami 2013 - Prova scritta (Scuola forense Foroeropeo - Corso di preparazione alla prova scritta)

TRACCE, PARERI E ATTI SOLUZIONI RAGIONATE (con applicazione del metodo Foroeuropeo) (analisi degli istituti giuridici sottesi alle tracce con aggiornamento giurisprudenziale) a cura del Comitato Scientifico della Scuola Forense ForoEuropeo: Coordinatore: Avv. Mariangela Condello - Direttore Scientifico: Avv. Domenico Condello


7. Parere di diritto civile
L’arricchimento senza causa – Arricchimento mediato – Arricchimento della Pubblica Amministrazione
Possibile soluzione schematica
- - - - * * * * * - - - -
- La traccia:
Tizio, Caio, ingegneri e Sempronio, architetto, con delibera del Comune di Roccaforte del 16.5.2010, ricevevano incarico professionale consistente nella progettazione, in conformità con la normativa antisismica, di quarantacinque abitazioni da ricostruire con intervento pubblico dopo il tragico sisma verificatosi l’anno precedente in quella zona. Eseguite le prestazioni professionali nel luglio 2011, non ricevevano dal Comune alcun compenso per l’attività di progettazione svolta, in quanto, a detta dell’ente pubblico, il contratto di conferimento dell’incarico risultava affetto da un vizio di forma che ne comportava la nullità.
Non solo. Tizio, Caio e Sempronio venivano altresì a conoscenza del fatto che la costruzione delle abitazioni veniva realizzata – utilizzando i loro progetti – non dal Comune di Roccaforte che li aveva incaricati, bensì da un altro ente pubblico istituito ad hoc per gestire l’emergenza e la ricostruzione della Regione interessata dal sisma, cui era stato, quindi, attribuito il compito di provvedere alla costruzione degli edifici.
Tizio, Caio e Sempronio provvedevano, dunque, ad intimare al Comune di Roccaforte, il pagamento dei compensi per le prestazioni professionali, esattamente, espletate. Adducevano, infatti, che, nonostante la presunta nullità del contratto, peraltro tutta da accertare, il Comune si era indiscutibilmente arricchito in conseguenza dell’elaborazione dei suddetti progetti, che, oltretutto, erano stati in concreto utilizzati per la costruzione delle abitazioni.
Il riscontro del Comune era assolutamente negativo. Ribadiva che il contratto professionale fosse nullo. Escludeva, inoltre, di aver fruito effettivamente della prestazione, posto che un intervento legislativo registratosi dopo il conferimento dell’incarico di progettazione, aveva trasferito il compito di costruire le abitazioni progettate ad un altro Ente pubblico. Evidenziava, dunque, di non aver mai direttamente riconosciuto l’utilità dell’opera prestata.
Tizio, Caio e Sempronio, preoccupati dalla “minacciata” nullità del contratto, si rivolgono al legale di fiducia per tutelare la propria posizione e per valutare la possibilità di esperire azioni ulteriori rispetto a quelle di adempimento del pagamento del compenso (obbligazione originata da un contratto professionale probabilmente nullo), in particolare facendo valere in giudizio l’ingiustificato arricchimento conseguito dal Comune di Roccaforte a loro danno.
Il candidato, assunte le vesti del legale dei Signori, rediga motivato parere sulla questione prospettata, soffermandosi in particolare sull’azione di ingiustificato arricchimento ed i suoi presupposti, sulla esperibilità della stessa nell’ipotesi di arricchimenti mediati o indiretti, con particolare riferimento a quello conseguito dalla pubblica amministrazione
- - - - * * * * * - - - -
Possibile soluzione schematica - Dispensa:
(documentazione riservata iscritti alla piattaforma di eLearning Corsi on line di ForoEuropeo o agli acquirenti dei quaderni giuridici: Speciale esami Avvocati 2013

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati