borse di studio - tirocinio formativo - 400 euro ai tirocinanti

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DECRETO 30 dicembre 2016 Determinazione annuale delle risorse destinate all'attuazione degli interventi di cui all'art. 73 del decreto-legge n. 69/2013, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013 n. 98, nonche' individuazione dei requisiti per l'attribuzione delle borse di studio - anno 2016. (17A01451) (GU n.46 del 24-2-2017)

- Linee guida 14 febbraio 2017 - Con Circolare 14 febbraio 2017, in attuazione all’articolo 1 commi 340-343 della legge di stabilità per l’anno 2017, sono emanante le linee guida sullo svolgimento dell’ulteriore periodo di proroga dei tirocini formativi per coloro che hanno partecipato all’ufficio per il processo. la circolare

 

IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA
di concerto con
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto l'articolo 73 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69,
convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98,
recante disposizioni in materia di formazione presso gli uffici
giudiziari;
Visti i commi 8-bis ed 8-ter del predetto articolo 73, introdotti
dal decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito dalla legge
114/2014, entrata in vigore il 19 agosto 2014 e concernente misure
urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per
l'efficienza degli uffici giudiziari, a norma dei quali e' attribuita
agli ammessi allo stage una borsa di studio determinata in misura non
superiore ad euro 400 mensili e, comunque, nei limiti della quota
prevista dall'articolo 2, comma 7, lettera b), del decreto-legge 16
settembre 2008, n. 143, convertito, con modificazioni, dalla legge 13
novembre 2008, n. 181;
Visto l'articolo 61, comma 23, del decreto-legge 25 giugno 2008, n.
112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133
recante disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la
semplificazione, la competitivita', la stabilizzazione della finanza
pubblica e la perequazione tributaria, che ha istituito il Fondo
unico giustizia;
Visto l'articolo 2, comma 7 del decreto-legge n. 143 del 2008,
convertito, con modificazioni dalla legge 13 novembre 2008, n. 181, e
successive modificazioni, che ha previsto, fra l'altro, che con
decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del
Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro
della giustizia e con il Ministro dell'interno, sono stabilite le
quote delle risorse intestate Fondo unico giustizia da destinare
mediante riassegnazione in misura non inferiore ad un terzo al
Ministero dell'interno ed al Ministero della giustizia nonche'
all'entrata del Bilancio dello Stato;
Visto l'articolo 22, comma 2, del decreto-legge 27 giugno 2015, n.
83, recante misure urgenti in materia fallimentare, civile e
processuale civile e di organizzazione e funzionamento
dell'amministrazione giudiziaria, convertito, con modificazioni,
dalla legge 6 agosto 2015, n. 132, a norma del quale le risorse non
utilizzate del Fondo di cui all'articolo 1, comma 96, della legge n.
190 del 2014, resesi disponibili annualmente, possono essere
destinate, nel corso del medesimo esercizio finanziario e in mancanza
di disponibilita' delle risorse della quota prevista dall'articolo 2,
comma 7, lettera b), del decreto-legge 16 settembre 2008, n. 143,
convertito, con modificazioni, dalla legge 13 novembre 2008, n. 181,
per l'attribuzione delle borse di studio per la partecipazione agli
stage formativi presso gli uffici giudiziari, di cui all'articolo 73,
comma 8-bis, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98;
Considerato che il decreto del Presidente del Consiglio dei
ministri di cui al citato articolo 2, comma 7, del decreto-legge n.
143 del 2008, convertito, con modificazioni dalla legge 13 novembre
2008, n. 181, relativo al corrente esercizio finanziario, e' stato
emanato in data 2 agosto 2016 ma che non risulta ancora perfezionato
l'iter per l'assegnazione delle quote del Fondo unico giustizia alle
amministrazioni competenti, risultando pertanto indisponibili, nel
bilancio del Ministero della giustizia, i fondi da destinare per le
finalita' di cui all'articolo 73, comma 8-bis, del decreto-legge 21
giugno 2013, n. 69;
Visto il decreto ministeriale 23 marzo 2016 n. 174, concernente
l'aggiornamento soglie ISEE e ISPE per anno accademico 2016/2017

Decreta:

Art. 1 Determinazione annuale delle risorse destinate alle borse di studio

1. L'ammontare delle risorse destinate agli interventi di cui
all'articolo 73, comma 8-bis, del decreto-legge 21 giugno 2013, n.
69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98,
e successive modifiche, e' determinato, per l'anno 2016, nel limite
di euro 8.000.000, ai sensi dell'art. 22 comma 2 del decreto-legge 27
giugno 2015, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 6
agosto 2015, n. 132.
2. Ai sensi del comma 3 del predetto articolo 22, il Ministro
dell'economia e delle finanze provvede, con propri decreti, alle
occorrenti variazioni di bilancio a valere sul fondo di cui
all'articolo 1, comma 96, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, in
favore del competente capitolo di gestione dello stato di previsione
del Ministero della giustizia.

Art. 2 Requisiti per l'attribuzione delle borse di studio

1. Le borse di studio sono attribuite, ai sensi del successivo
articolo 3, ai soggetti che ne fanno richiesta nei termini e secondo
le modalita' indicate nei seguenti commi. L'accesso al beneficio
della borsa di studio ha luogo fino ad esaurimento delle risorse
disponibili, secondo l'ordine di graduatoria, formata, a norma
dell'articolo 3, in base al valore crescente dell'ISEE calcolato per
le prestazioni erogate agli studenti nell'ambito del diritto allo
studio universitario.
2. La domanda di assegnazione della borsa di studio deve contenere,
a pena di inammissibilita', e con dichiarazione resa ai sensi del
decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e
successive modificazioni:
1. le generalita' e i dati anagrafici del richiedente;
2. il codice fiscale;
3. la data di inizio del tirocinio;
4. il valore dell'indicatore ISEE calcolato per le prestazioni
erogate agli studenti nell'ambito del diritto allo studio
universitario;
5. l'indirizzo di posta elettronica ordinaria presso cui
l'interessato intende ricevere ogni comunicazione relativa alla borsa
di studio.
3. Alla domanda di cui al comma 2 deve essere allegata
l'attestazione dell'ISEE calcolato per le prestazioni erogate agli
studenti nell'ambito del diritto allo studio universitario.
4. La domanda, firmata per esteso, deve essere presentata, a pena
di inammissibilita', dall'interessato all'ufficio giudiziario della
giustizia ordinaria o amministrativa presso il quale e' svolto il
tirocinio formativo entro il trentesimo giorno successivo alla data
di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale, per
l'assegnazione della borsa di studio relativamente all'attivita'
svolta nell'anno 2016.
5. La domanda presentata a norma del comma 4 produce effetti
esclusivamente ai fini dell'inserimento nella graduatoria relativa
all'anno 2016.
6. Quando la domanda e' incompleta, l'ufficio assegna un termine
perentorio per consentire all'interessato di integrarla con i dati o
con i documenti mancanti. Il termine di cui al periodo precedente e'
fissato per una sola volta e comunque non oltre il decimo giorno
successivo alla scadenza del termine previsto dal comma 4.
7. La mancata presentazione della domanda entro il termine di cui
al comma 4 determina la decadenza dal diritto di fruire del beneficio
dell'attribuzione della borsa di studio.
8. Le disposizioni del comma 7 si applicano anche all'interessato
che non provvede ad integrare la domanda nel termine fissato a norma
del comma 6.
9. L'Amministrazione si riserva in ogni momento di accertare il
perdurante possesso dei requisiti di ammissibilita' da parte di
ciascun tirocinante a favore del quale e' erogata la borsa di studio,
provvedendo alla revoca del beneficio laddove manchino e vengano meno
i presupposti. A tal fine gli Uffici giudiziari invieranno tutte le
informazioni necessarie e le scadenze dei periodi di stage per
ciascuno dei borsisti, secondo le modalita' che saranno indicate con
apposita circolare della Direzione generale dei magistrati.

Art. 3 Importo e durata

1. L'importo della borsa di studio e' determinato in euro
quattrocento mensili. La borsa di studio e' attribuita sulla base di
graduatoria predisposta su base nazionale.
2. La Corte di cassazione, le Corti d'appello, la Procura generale
presso la Corte di cassazione e le Procure generali presso le Corti
di appello nonche' il Segretario generale della giustizia
amministrativa trasmettono, non oltre venti giorni dalla scadenza del
termine per la presentazione delle domanda di cui al comma 4
dell'art. 2, al Ministero della Giustizia, secondo le modalita'
indicate dalla suindicata circolare della Direzione generale dei
magistrati, i dati necessari per stilare la graduatoria, inviando
l'elenco di coloro che hanno presentato la domanda, indicando, per
ciascuno di essi, il valore dell'ISEE calcolato per le prestazioni
erogate agli studenti nell'ambito del diritto allo studio
universitario. Agli ammessi allo stage presso gli uffici della
giustizia amministrativa, tenuto conto del rapporto tra la dotazione
organica del personale di magistratura ordinaria e di quello della
magistratura amministrativa relativo agli uffici giudiziari di cui
all'articolo 73, comma 1, decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69,
convertito con modificazioni dalla legge 9 agosto 2013, n. 98,
nonche' del maggior tasso di scopertura presente negli uffici della
giustizia ordinaria, non possono essere assegnate piu' di trenta
borse di studio, di cui sino a quindici da attribuire agli ammessi ai
tirocini formativi presso il Consiglio di Stato e sino a quindici ai
tirocinanti presso i Tribunali amministrativi regionali.
3. Ai fini della formazione della graduatoria, in caso di pari
valore dell'ISEE calcolato per le prestazioni erogate agli studenti
nell'ambito del diritto allo studio universitario, saranno preferiti
gli aspiranti borsisti di piu' giovane eta'.
4. Entro i venti giorni successivi alla scadenza del termine per la
trasmissione dei dati contenuti nelle domande di cui all'articolo 2,
comma 4, e non escluse a norma dei commi 2 e 8 dello stesso articolo
2, verra' predisposta una graduatoria sulla base degli elenchi
trasmessi. A coloro che si collocheranno in posizione utile nella
graduatoria, sara' destinata la quota delle risorse, nei limiti di
cui all'articolo 1, comma 1.
Gli importi saranno corrisposti sempre in unica soluzione a ciascun
borsista in base al periodo di stage svolto, eventualmente
frazionando, anche su base giornaliera, la somma mensilmente
stabilita ai sensi del comma 4.
5. Sulla base della graduatoria prevista dal comma 4, sono
attribuite le borse di studio per l'attivita' svolta nell'anno 2016.
6. Il magistrato formatore, ai fini della revoca del beneficio a
norma dell'articolo 2, comma 9, comunica immediatamente al capo
dell'ufficio ogni fatto specifico che denoti il mancato assolvimento
dei compiti formativi da parte del tirocinante.

Art. 4 Trattamento dei dati personali

1. Ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 30 giugno
2003, n. 196, i dati personali forniti dai richiedenti sono raccolti
presso il Ministero della giustizia - Dipartimento
dell'organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi,
Direzione generale dei magistrati - Ufficio II, per le finalita' di
gestione delle domande e sono trattati presso una banca dati
automatizzata anche successivamente al provvedimento di assegnazione.
2. Il conferimento di tali dati e' obbligatorio ai fini della
valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l'esclusione dalla
selezione. I predetti dati possono essere comunicati unicamente alle
amministrazioni pubbliche direttamente interessate allo svolgimento
della selezione.
3. L'interessato gode dei diritti di cui all'articolo 7 del citato
decreto legislativo e puo' esercitarli con le modalita' di cui agli
articoli 8 e 9 del predetto decreto. Tali diritti possono essere
fatti valere nei confronti del Ministero della giustizia -
Dipartimento dell'organizzazione giudiziaria, del personale e dei
servizi - Direzione generale dei magistrati - Ufficio II, titolare
del trattamento. Il responsabile del trattamento dei dati personali
e' il direttore dell'Ufficio II.

Art. 5 Clausola di invarianza

1. Dall'attuazione del presente decreto non derivano nuovi o
maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

Art. 6 Entrata in vigore

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a
quello della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.

Art. 7 Pubblicita'

1. Il presente decreto e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana e sul sito internet del Ministero della
giustizia.

Roma, 30 dicembre 2016

Il Ministro della giustizia Orlando

Il Ministro dell'economia e delle finanze
Padoan

Registrato alla Corte dei conti il 3 febbraio 2017
Ufficio controllo atti P.C.M. Ministeri giustizia e affari esteri,
reg.ne prev. n. 293

Attualità, News e Commenti in evidenza

Condominio - Avviso di comunicazione – ricezione tardiva –corte di cassazione, sez. 2, ordinanza n. 24041 del 30 ottobre 2020 - commento

Avviso di comunicazione – ricezione tardiva – annullamento delibera - Delibera assembleare - corte di cassazione, sez. 2, ordinanza n. 24041 del 30 ottobre 2020 a cura di Adriana Nicoletti – Avvocato del Foro di Roma – Commento

Condominio – sottotetto - domanda di accertamento proprietà esclusiva– corte di cassazione, sez. 2, ordinanza n. 22935 del 21 ottobre 2020 - commento

Condominio – sottotetto - domanda di accertamento proprietà esclusiva – litisconsorzio necessario di tutti i condomini – sussiste - corte di cassazione, sez. 2, ordinanza n. 22935 del 21 ottobre 2020 a cura di Adriana Nicoletti – Avvocato del Foro di Roma – Commento

Locazione commerciale – Sfratto per morosità  - Clausola automatica di aggiornamento del canone – Contestazione di nullità del patto da parte del conduttore - Corte di Cassazione, sez. III, ordinanza n. 22863 del 20 ottobre 2020.

 Accoglimento della domanda con sentenza riformata in appello – Pronuncia “ultra petita” – Inammissibilità del ricorso per cassazione - Corte di Cassazione, sez. III, ordinanza n. 22863 del 20 ottobre 2020, a cura di Riccardo Redivo, già presidente di sezione della Corte d’Appello di Roma.

esclusa dalla preselezione indossava al polso un “Apple Watch serie 3” – mancanza nel bando di un espresso divieto di introdurre in aula smart watchs

l’Apple Watch 3 indossato il giorno della prova preselettiva non era idoneo a memorizzare e/o trasmettere dati, in quanto non <<dotato di propria connettività e (…) per poter ricevere notifiche da talune app presenti di default su di esso è necessario effettuare il “pairing” con un I-Phone che, ad ogni buon conto, si deve trovare a non più di 10 metri di distanza da esso e con una connessione attiva>>. Il Consiglio di Stato ha annullato il provvedimento espulsivo.

. . . . . continua a visualizzare tutti i documenti della sezione attualità, news . . .- ->

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Convegni, Seminari, Corsi, Eventi, ..

24 Novembre 2020 - Convegno in videoconferenza di gruppo

donna a tv24 Novembre 2020 h.13.30/16.30 - La Legge professionale (247/2012): artt. 13 e 13 bis. I parametri D.M. 55/2014 e D.M. 37/2018 per l’attività professionale svolta. I contratti d’opera professionali. Gli articoli di riferimento del Codice Deontologico Forense. Relatori: Avv. Mauro Mazzoni, Vicepresidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma e  Avv. Domenico Condello, Già Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Roma ,Direttore Scientifico rivista giuridica online – Foroeuropeo – Convegno in videoconferenza accreditato al C.N.F. – Due crediti formativi deontologici. 

1 dicembre 2020 h. 15 - LE NUOVE OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI PER AVVOCATI, COMMERCIALISTI E CONSULENTI DEL LAVORO

1 Dicembre 2020 h. 15 - LE NUOVE OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI PER AVVOCATI, COMMERCIALISTI E CONSULENTI DEL LAVORO - L'Albo nazionale dei gestori e controllori della crisi d'impresa e dell'insolvenza (Curatore, Commissario Giudiziale, Commissario liquidatore, ..). Modificato il Codice della Crisi di Impresa: 40 ore di formazione obbligatoria per svolgere le funzioni di curatore, commissario giudiziale, liquidatore, esperto collegio Ocri, esperto nominato dal Tribunale. – Incontro a distanza nel salotto giuridico virtuale di Foroeuropeo. Relatore avv. Domenico Condello – già Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma – Direttore della Scuola gestori della crisi d’impresa e Prof Antonella Marandola Ordinario diritto processuale penale Università del Sannio. – Partecipazione gratuita

2 Dicembre 2020 - Convegno in videoconferenza di gruppo

donna a tv2 Dicembre 2020 h.13.30/16.30 - Il Codice Deontologico forense. Doveri dell’Avvocato e profili di responsabilità deontologica. Relatori:  Avv. Carlo Bartolini, Avvocato del Foro di Tivoli, Vicepresidente del Consiglio Distrettuale di Disciplina – Corte d’Appello di Roma Già Presidente del Consiglio dell’Ordine di Tivoli e  Avv. Domenico Condello, Già Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Roma, Direttore Scientifico rivista giuridica online Foroeuropeo – Convegno in videoconferenza accreditato al C.N.F. – Due crediti formativi deontologici. 

14 Dicembre 2020 h. 15 – Salotto Giuridico Virtuale Foroeuropeo h. 15 – Salotto Giuridico Virtuale Foroeuropeo

14 Dicembre 2020 h. 15 – Salotto Giuridico Virtuale Foroeuropeo – L’avv. Mario Fusani del Foro di Milano e l’avv. Monica De Rita del Foro di Roma discutono dell'arbitrato per le controversie commerciali e dell'arbitrato per le controversie di lavoro.

15 Dicembre 2020 h. 15 – Salotto Giuridico Virtuale Foroeuropeo

15 Dicembre 2020 h. 15 – Salotto Giuridico Virtuale Foroeuropeo – L’avv. Federico Ciaffi del Foro di Roma e  Carmelina De Luca Revisore Contabile - La notifica della cartella di pagamento

17 Dicembre 2020 - video seminario in streaming

Giovedì,  17 Dicembre 2020 (h. 13.30-16.30 – tre ore) video seminario in diretta streaming - Il compenso dell'avvocato per l'attività professionale svolta: profili normativi, giurisprudenziali e deontologici - In corso di accreditamento dal Consiglio Nazionale Forense - Richiesti n. 3 crediti formativi.

23 Dicembre 2020 - Convegno in videoconferenza di gruppo

donna a tv23 Dicembre 2020 h.13.30/16.30 - Il Processo telematico in Cassazione. Le udienze e la gestione dello studio legale a distanza. La liquidazione del compenso nel Patrocinio dello Stato. – Convegno in videoconferenza in fase di richiesta di accreditamento al C.N.F. – Richiesti due crediti formativi. 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Scuola forense foroeuropeo

Differimento delle date di espletamento delle prove scritte dell'esame di abilitazione all'esercizio della professione forense e del termine di presentazione delle domande - Sessione 2020

Decreto 10 novembre 2020 - Differimento delle date di espletamento delle prove scritte dell'esame di abilitazione all'esercizio della professione forense e del termine di presentazione delle domande - Sessione 2020

prove orali esame di abilitazione all'esercizio della professione forense - D.L. 149/2020 (GU n.279 del 9-11-2020)

DECRETO-LEGGE 9 novembre 2020, n. 149 Ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese e giustizia, connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19. (20G00170) (GU n.279 del 9-11-2020)

. . . . . continua a visualizzare tutti i documenti della sezione . . .- ->

.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Concorsi - Offerte di lavoro

. . . continua a visualizzare tutti gli altri documenti depositati nella sezione- - ->

.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

scuola gestori crisi impresa

E INSOLVENZA - SOVRAINDEBITAMENTO

logo Univ foro mini

(Dicembre 2020/Marzo 2021 - 8 Incontri - il venerdì h. 14/18 - 40 ore) CORSO UNIVERSITARIO DI PERFEZIONAMENTO  - a distanza online in aula virtuale interattiva - abilitante per l'iscrizione all'albo nazionale dei curatori fallimentari, commissari giudiziali, liquidatori, esperti e coadiutori e componenti collegio Ocri  e  on demand abilitante per l'iscrizione nell'elenco dei gestori della crisi da sovraindebitamento27.11.2020 h. 14/19 - Programma prossimi eventi: VIII Percorso didattico-La Riforma della crisi di impresa: le procedure di sovraindebitamento. Le procedure di allerta / OCRI - Indicatori di crisi Il correttivo al Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza. (Docente: Avv. Andrea Silla) - 11.12.2020 I Percorso Gestori crisi impresa - Il codice crisi impresa e dell'insolvenza - Docenti: Fabrizio Di Marzio – Ordinario Diritto Civile – Già Consigliere di Cassazione e Giudice delegato e Giuseppina Ivone - Avvocato Foro di Roma – Curatore Fallimentare . . . . . 

curatore fallimentare

. . . Leggi tutto

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Processo telematico - news, ..

deposito di atti, documenti e istanze nella vigenza dell'emergenza epidemiologica da COVID-19

deposito di atti, documenti e istanze nella vigenza dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 

1.Disposizioni per la semplificazione delle attività di deposito di atti, documenti e istanze nella vigenza dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 Art. 24. DECRETO-LEGGE 28 ottobre 2020, n. 137

2.Indirizzi PEC degli uffici giudiziari destinatari dei depositi di cui all’art. 24, comma 4, del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, e le specifiche tecniche relative ai formati degli atti e le ulteriori modalità di invio

3.Indirizzi PEC degli uffici giudiziari destinatari dei depositi di cui all’art. 24, comma 4, del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- -----------------------------

Massime corte di cassazione

folder icon.oltre 25.000 massime della corte di cassazione in Foroeuropeo divise per materie - - >


folder icon.tutte le massime (oltre 25.000) della corte di cassazione in Foroeuropeo - - >


Avvocato e procuratore - responsabilita' civile – Corte di Cassazione Sez. 3 - , Ordinanza n. 12127 del 22/06/2020 (Rv. 658174 - 02)

Responsabilità professionale dell'avvocato - Parametri - Violazione del dovere di diligenza qualificata - Mancata conoscenza della normativa in tema di rinnovazione dell'ipoteca - Sussistenza - Concorso del cliente nella causazione del danno per omessa conoscenza di questioni giuridiche - Esclusione - Fattispecie.

Appalto (contratto di) - responsabilita' - del committente - Corte di Cassazione Sez. 3 - , Sentenza n. 12882 del 26/06/2020 (Rv. 658296 - 01)

Danni a terzi cagionati da vizio progettuale - Responsabilità dell'appaltatore - Concorso del committente - Presupposti - Fattispecie.

Responsabilita' patrimoniale - conservazione della garanzia patrimoniale - Corte di Cassazione Sez. 3 - , Ordinanza n. 12901 del 26/06/2020 (Rv. 658022 - 01)

Revocatoria ordinaria (azione pauliana); rapporti con la simulazione - condizioni e presupposti (esistenza del credito, "eventus damni, consilium fraudis et scientia damni") - Atto di disposizione del debitore - Assunzione da parte dell'avente causa dei debiti del disponente - Rilevanza ai fini della verifica dell' "eventus damni"- Esclusione - Fondamento.

Esecuzione forzata - consegna o rilascio (esecuzione per) - rilascio – Corte di Cassazione Sez. 3 - , Ordinanza n. 12920 del 26/06/2020 (Rv. 658178 - 02)

Esecuzione per rilascio, in forza di titolo esecutivo costituito da decreto di trasferimento emesso nella espropriazione immobiliare - Opposizione all'esecuzione per dedurre vizi dell'espropriazione forzata - Inammissibilità - Ragioni - Fattispecie.

Responsabilità' civile - causalità' (nesso di) - Corte di Cassazione Sez. 3 - , Ordinanza n. 12906 del 26/06/2020 (Rv. 658177 - 01)

Perdita di "chance" da lesione del diritto alla salute - Accertamento del grado di incertezza del nesso causale - Applicazione del criterio del "più probabile che non" - Necessità - Accertamento del grado di incertezza della "chance" perduta - Necessità - Conseguenze - Fattispecie.

Risarcimento del danno - valutazione e liquidazione - criteri equitativi - Corte di Cassazione Sez. 3 - , Sentenza n. 12913 del 26/06/2020 (Rv. 658023 - 01)

Risarcimento del danno alla salute - Criterio di liquidazione - Impossibilità di applicare il criterio tabellare - Oneri di motivazione del giudice di merito - Contenuto - Fattispecie in tema di liquidazione del danno biologico con riferimento alla durata effettiva della vita del danneggiato.

Spese giudiziali civili - "ius superveniens" - liquidazione – Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 10343 del 01/06/2020 (Rv. 657887 - 01)

Liquidazione delle spese processuali successiva al d.m. n. 55 del 2014 - Parametri medi - Funzione - Conseguenze in caso di scostamento apprezzabile.

Contratti in genere - scioglimento del contratto - risoluzione del contratto - per inadempimento – Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 10353 del 01/06/2020 (Rv. 657818 - 01)

Rapporto tra domanda di adempimento e domanda di risoluzione - imputabilita' dell'inadempimento, colpa o dolo - termine essenziale per una delle parti

Esecuzione forzata - opposizioni - Opposizione esecutiva – Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 10661 del 05/06/2020 (Rv. 657821 - 01)

Domanda di risarcimento danni per responsabilità aggravata ex art. 96 c.p.c. - Carattere accessorio rispetto alla domanda principale - Sussistenza - Conseguenze - Inapplicabilità della sospensione feriale dei termini ai fini dell'impugnazione del relativo capo di sentenza - Fondamento.

Contratti in genere - scioglimento del contratto - risoluzione del contratto - per inadempimento – Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 10665 del 05/06/2020 (Rv. 657889 - 01)

Rapporto tra domanda di adempimento e domanda di risoluzione - imputabilita' dell'inadempimento, colpa o dolo - eccezione d'inadempimento

Avvocato e procuratore - onorari - procedimento di liquidazione – Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 10648 del 05/06/2020 (Rv. 657888 - 01)

Decreto ingiuntivo per il pagamento di prestazioni professionali in favore di avvocato - Opposizione proposta con atto di citazione - Decisione assunta con sentenza - Ricorso per cassazione - Ammissibilità - Condizioni.

............... vedi tutte le massime della Corte di Cassazione in archivio Foroeuropeo

..

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Scuola Amministratori condominio

Corso abilitante online Amministratore condominio

Corso abilitante ONLINE Amministratore condominio - Viene rilasciato l'attestato di partecipazione che consente di svolgere l'attività professionale ai sensi dell'art. 71 bis disp. att. c.c. e d.m. 140/2014

Corso di aggiornamento online Amministratore condominio 2020

Corso di aggiornamento ONLINE Amministratore condominio - Viene rilasciato l'attestato di partecipazione che consente di svolgere l'attività di amministratore del condominio ai sensi dell'art. 71 bis disp. att. c.c. e d.m. 140/2014. 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Approfondimenti - eBook - Quaderni

Relazione - Profili penalistici in materia fiscale e per esigenze indifferibili

Profili penalistici in materia fiscale e per esigenze indifferibili - Relazione  a cura della Corte Suprema di Cassazione - ufficio del massimario e del ruolo Servizio Penale - Roma, 9 gennaio 2020 - link al sito web

Il nuovo processo civile del Ministro Buonafede. comunicato alla presidenza del Consiglio dei ministri il 9 gennaio 2020

efficienza del processo civile e revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie. Il nuovo processo civile del Ministro Buonafede. comunicato alla presidenza del Consiglio dei ministri il 9 gennaio 2020

Notifica a mezzo pec - osservatorio

Notifica a mezzo pec - osservatorio

Glossario privacy - protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali

Glossario - relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva

..... segue tutti i documenti in archivio Foroeuropeo

..

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se continui ad utilizzare questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo

Uso dei cookie

Foroeuropeo.eu o il “Sito” utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di Foroeuropeo.eu.
Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente.
Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.
Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da Foroeuropeo.eu.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti

Tipologie di Cookie utilizzati da Foroeuropeo.eu

A seguire i vari tipi di cookie utilizzati da Foroeuropeo.eu in funzione delle finalità d’uso

Cookie Tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessioni: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. Foroeuropeo.eu userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.


Foroeuropeo.eu, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da Foroeuropeo.eu e che che quindi non risponde di questi siti.


Cookie utilizzati da Foroeuropeo.eu

A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito:

  • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni
  • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo)  dell’utente –  necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti
  • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi
  • _dc – di sessione – utilizzato per limitare le richieste di remarketing (non presente ad ora su Foroeuropeo.eu.com) che sono state fatte necessario al servizio di terze parti di Google Analytics. Dura 10 minuti
  • PHPSESSID  – di sessione – necessarioda WordPress per identificare la singola sessione di un utente.
  • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni
  • frm_form8_0398a1368566c8697942eb6f74ad02a5 – sessione – necessario per i referral del modulo di contatto

Cookie di terze parti:

  • Facebook:
    • act – sessione
    • c_user – persistente
    • csm – persistente
    • datr – persistente
    • fr – persistente
    • i_user – sessione
    • lu – persistente
    • p – sessione
    • presence – sessione
    • s – persistente
    • x-src – persistente
    • xs – persistente
    • datr – persistente
    • lu – persistente
  • Google +
    • AID – persistente
    • APISID – persistente
    • HSID – persistente
    • NID – persistente
    • OGP – persistente
    • OGPC – persistente
    • PREF – persistente
    • SAPISID – persistente
    • SID – persistente
    • SSID – persistente
    • TAID – persistente
    • OTZ – persistente
    • PREF – persistente
    • ACCOUNT_CHOOSER – persistente
    • GAPS – persistente
    • LSID – persistente
    • LSOSID – persistente
    • RMME – persistente
  • Twitter
    • __utma – persistente
    • __utmv – persistente
    • __utmz – persistente
    • auth_token – persistente
    • guest_id – persistente
    • pid – persistente
    • remember_checked – persistente
    • remember_checked_on – persistente
    • secure_session – persistente
    • twll – persistente
    • dnt – persistente
    • eu_cn – persistente
    • external_referer – persistente
  • Mozcast
    • __utma – persistente
    • __utmz – persistente

Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome

  1. Eseguire il Browser Chrome
  2. Fare click sul menù chrome-impostazioni presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
  3. Selezionare Impostazioni
  4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
  5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti
  6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
    • Consentire il salvataggio dei dati in locale
    • Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser
    • Impedire ai siti di impostare i cookie
    • Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti
    • Gestire le eccezioni per alcuni siti internet
    • Eliminazione di uno o tutti i cookie

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Mozilla Firefox

  1. Eseguire il Browser Mozilla Firefox
  2. Fare click sul menù firefox impostazioni presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
  3. Selezionare Opzioni
  4. Seleziona il pannello Privacy
  5. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
  6. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti
  7. Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
    • Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento
    • Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato
    • Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali
  8. Dalla sezione “Cronologia” è possibile:
    • Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta)
    • Rimuovere i singoli cookie immagazzinati

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Internet Explorer

  1. Eseguire il Browser Internet Explorer
  2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet
  3. Fare click sulla scheda Privacy e nella sezione Impostazioni modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie:
    • Bloccare tutti i cookie
    • Consentire tutti i cookie
    • Selezione dei siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari 6

  1. Eseguire il Browser Safari
  2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy
  3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet.
  4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari iOS (dispositivi mobile)

    1. Eseguire il Browser Safari iOS
    2. Tocca su Impostazioni e poi Safari

  • Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre”
  • Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Opera

  1. Eseguire il Browser Opera
  2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie
  3. Selezionare una delle seguenti opzioni:
    • Accetta tutti i cookie
    • Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati
    • Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.


Come disabilitare i cookie di servizi di terzi


Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati