Gli interpreti (artt.122 e 124 cpc)

Gli interpreti (artt.122 e 124 cpc)

Vengono nominati a discrezione dal Giudice o dal Collegio con ordinanza allorquando intervengono in corso di causa, per essere ascoltate, persone fisiche che non conoscono la lingua italiana,
sempre che il Giudice non conosca la lingua straniera utilizzata dal dichiarante.

L'interprete interviene anche nel caso in cui debba essere interrogato un sordo, un muto o un sordomuto.

Gli stessi sono tenuti al giuramento con le formule di rito.

Stampa Email

-Scuola forense foroeuropeo.

eBook - manuali

Gli interpreti (artt.122 e 124 cpc) - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Gli interpreti (artt.122 e 124 cpc) - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati