Tirocinanti negli uffici giudiziari - Ufficio per il processo - Con Circolare 14 febbraio 2017

 - Linee guida 14 febbraio 2017 - Con Circolare 14 febbraio 2017, in attuazione all’articolo 1 commi 340-343 della legge di stabilità per l’anno 2017, sono emanante le linee guida sullo svolgimento dell’ulteriore periodo di proroga dei tirocini formativi per coloro che hanno partecipato all’ufficio per il processo.

Circolare 14 febbraio 2017 - Linee guida per la predisposizione dei progetti formativi di perfezionamento presso l’Ufficio per il processo dei tirocinanti ex art. 50, comma 1-bis del decreto- legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, nonché ai sensi dell’art. 1, commi 340-343 della Legge n. 232 dell’11 dicembre 2016, pubblicata sulla G.U. n. 297 del 21 dicembre 2016, n. 132 – Suppl. Ordinario n. 57
14 febbraio 2017

Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi
Direzione Generale del Personale e della Formazione

Pos. n. 101

Ai Signori Presidenti delle Corti d’Appello
LORO SEDI

Oggetto: Linee guida per la predisposizione dei progetti formativi di perfezionamento presso l’Ufficio per il processo dei tirocinanti ex art. 50, comma 1-bis del decreto- legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, nonché ai sensi dell’art. 1, commi 340-343 della Legge n. 232 dell’11 dicembre 2016, pubblicata sulla G.U. n. 297 del 21 dicembre 2016, n. 132 – Suppl. Ordinario n. 57.

Premessa

In attuazione di quanto previsto dall’art. 1, commi 340-343 della Legge n. 232 dell’11 dicembre 2016, pubblicata sulla G.U. n. 297 del 21 dicembre 2016, n. 132 – Suppl. Ordinario n. 57, occorre procedere alla definizione dei progetti formativi di perfezionamento destinati ai soggetti indicati nella precitata norma, per consentirgli la definizione dei progetti formativi nell’ambito dell’ “Ufficio per il processo”, istituito a norma dell’art. 50 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114, nonché dal D.M. 1 ottobre 2015.

1. Caratteristiche dei progetti formativi

Gli Uffici giudiziari interessati dovranno predisporre il progetto formativo in conformità alle presenti linee guida, tenendo conto della peculiarità della propria realtà lavorativa e delle criticità alla cui soluzione può contribuire il corretto e proficuo utilizzo dei tirocinanti.
I diversi progetti dovranno, tuttavia, osservare le prescrizioni che ne assicurino la sostanziale omogeneità sul territorio, tenendo conto, nel contempo, in sede di elaborazione degli stessi, dell’esperienza formativa maturata nell’ambito del precedente periodo di perfezionamento.

Obiettivi di carattere generale del progetto formativo
Al fine di conseguire le conoscenze e le abilità necessarie per svolgere un’utile attività di supporto di servizi ausiliari della giurisdizione, con particolare riferimento all’ “ufficio per il processo”, i tirocinanti, affiancheranno il personale di cancelleria nello svolgimento delle relative incombenze, a diretto supporto dell’attività giurisdizionale.

Elementi del piano formativo
Il piano formativo, nell’ottica di far completare agli interessati il percorso intrapreso dovrà proporre programmi differenziati in ragione della pregressa esperienza e delle modalità del tirocinio svolto, prevedendo, al contempo, programmi che mirino ad un approfondimento delle attività e dei servizi delle cancellerie in cui gli stessi saranno chiamati ad operare, con particolare riguardo alle attività connesse alla diffusione della digitalizzazione nei settori di competenza, anche al fine di potenziare l’organizzazione della struttura e di garantire un complessivo miglioramento dei servizi, incluse le rilevazioni statistiche e la risoluzione delle problematiche derivanti dall’impiego delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, in conformità alle prescrizioni di cui agli artt. 2 e 8 del D.M. 1 ottobre 2015 - Misure organizzative necessarie per il funzionamento dell’ufficio per il processo.
Al solo fine di consentire ai tirocinanti lo svolgimento delle predette attività, specie quelle inerenti alla digitalizzazione, e rendere, al contempo, proficua la collaborazione con il personale di cancelleria potranno agli stessi essere assegnate credenziali nominative di accesso ai programmi informatici previa autorizzazione del Capo dell’Ufficio e sotto la responsabilità del funzionario addetto. Nell’ambito del settore penale le suddette credenziali saranno concesse a seguito di accordo tra i Capi degli Uffici giudicanti e requirenti.

Si indicano, di seguito, le principali attività in cui impiegare i tirocinanti nell’ambito degli uffici per il processo, adibendoli, in via prioritaria, a supporto e alla collaborazione del personale di cancelleria:

Fotocopiatura, scansione informatica e fascicolazione di copie, uso di sistemi informatici;
Catalogazione del materiale; classificazione e fascicolazione di atti e documenti, anche in modalità informatica; attività di sistemazione e riordino; movimentazione fascicoli; inserimento atti e documenti nei fascicoli; collocazione degli stessi in ordine logico e cronologico; indicizzazione atti.
Utilizzo dei mezzi per il ricevimento e la trasmissione di comunicazioni interne ed esterne all’ufficio: telefono, e-mail ecc.. Acquisizione, registrazione e trasmissione di corrispondenza in entrata e in uscita. Protocollo, archiviazione di dati e informazioni.
Ricerca di dati, collaborazione con le strutture dell’amministrazione, rilevazione ed elaborazione di dati contabili, collaborazione alla conduzione operativa di sistemi informatici; attività strumentali e di preparazione dei procedimenti. Stesura e diffusione di comunicazioni. Redazione di tabelle, statistiche e report.
Consultazione dei registri di cancelleria, sotto il controllo del Dirigente o funzionario responsabile del settore e delegato, al solo fine di supportare il personale addetto nell’attività di informazione dell’utenza sullo stato della causa, e per la gestione delle attività preliminari di udienza (es. stampa ruolo udienza.)
Collaborazione all’attività di classificazione dei provvedimenti giurisdizionali ai fini della pubblicazione nelle banche dati giurisprudenziali del Ministero, svolta sotto il controllo del Dirigente o funzionario responsabile e nel rispetto delle linee organizzative dettate dal Capo dell’ufficio o da suo delegato.
In ogni caso non dovranno essere attribuiti ai tirocinanti compiti specifici che le norme demandano alle figure professionali dell’Amministrazione giudiziaria; inoltre, gli stessi non potranno essere utilizzati in attività connesse alle funzioni giudiziarie.
Si rammenta che il tirocinante è tenuto agli obblighi di riservatezza e di riserbo riguardo ai dati, alle informazioni e alle notizie acquisiste durante il periodo di formazione, ed a mantenere il segreto su quanto appreso in ragione dell’attività formativa.

Scheda progetto
I progetti formativi dovranno essere redatti, nel rispetto delle indicazioni fornite con la presente direttiva, secondo lo schema previsto nell’allegata scheda.
Considerato che, in applicazione della richiamata normativa, gli uffici giudiziari utilizzeranno direttamente i tirocinanti, si ritiene che il perfezionamento dell’esperienza formativa debba essere dettagliatamente regolamentato dal progetto formativo nel quale verranno riportati tutti i dati relativi ai tirocinanti, al regime assicurativo, alle mansioni da assegnare, alle modalità, tempi e contenuti delle attività svolte nell’ambito del percorso formativo avviato.
La scheda, pertanto, dovrà essere sottoscritta dal tirocinante e, per l’Amministrazione, dal Capo dell’Ufficio.
All’atto della sottoscrizione del progetto formativo individuale l’interessato dovrà dichiarare di non aver altro progetto formativo in corso di svolgimento ovvero di rinunciare, in tal caso, a tale progetto per partecipare al periodo di perfezionamento.
Al termine del periodo formativo il Capo dell’Ufficio o un magistrato da lui delegato, previa valutazione dell’esperienza formativa del tirocinante, attesterà il completamento, con esito positivo, del periodo di perfezionamento, anche ai fini di cui all’art. art. 50, comma 1-quater del decreto- legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114.

Durata
Il percorso formativo da attuarsi presso la struttura organizzativa “Ufficio per il processo”, dovrà prevedere per i tirocinanti un impegno minimo peri a 40 ore mensili e massimo di 50 ore mensili. Fermo restando il rispetto del suddetto monte ore individuale per ciascun partecipante, gli Uffici, tenuto conto delle specifiche esigenze organizzative della struttura nella quale il tirocinante è inserito, avranno ampia autonomia operativa nell’articolazione dei progetti.

Copertura assicurativa INAIL e responsabilità civile
Alla copertura assicurativa INAIL in favore dei tirocinanti dovranno tempestivamente e direttamente provvedere le Corti di Appello per tutti gli Uffici del distretto.
Con Provvedimento di autorizzazione del Direttore Generale gli Uffici saranno informati della data di inizio dei tirocini la cui conclusione è fissata per legge al 31 dicembre 2017. Questa Direzione Generale ha proceduto alla stipula della polizza assicurativa n. 370754343 per la copertura del rischio derivante dalla responsabilità civile verso terzi con la Compagnia di assicurazioni Generali Italia S.p.A..

Attribuzione della borsa di studio
A coloro che ne avranno fatto espressa richiesta nella domanda sarà attribuita una borsa di studio, nell’ambito delle risorse disponibili, per un importo non superiore a 400 euro mensili, secondo quanto stabilito dal decreto del Ministro della giustizia di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze del 20 ottobre 2015, richiamato dall’articolo 1, comma 340 della Legge n. 232 dell’11 dicembre 2016.
Con successiva circolare della competente Direzione Generale del Bilancio e della Contabilità saranno indicate agli Uffici giudiziari interessati, le modalità per l’attribuzione delle borse di studio.

2. Indicazioni operative

Al fine di fornire ogni utile chiarimento in ordine alla gestione dei progetti formativi, si rappresenta quanto segue.
Lo svolgimento del tirocinio formativo, non instaura alcun rapporto di lavoro o di servizio, anche temporaneo con il Ministero della Giustizia, pertanto ai partecipanti non è dovuto alcun compenso, né si applicano gli istituti previsti, per il personale dipendente, dalla normativa di riferimento e dai vigenti contratti di lavoro.
Nell’ipotesi di congedo obbligatorio per maternità il periodo di perfezionamento si interromperà, ovvero, laddove tale circostanza si verifichi prima dell’inizio del percorso formativo, l’avviamento dell’interessata all’iniziativa avverrà al termine del congedo.
Parimenti il percorso formativo si interrompe nel caso di malattia, per riprendere al termine dell’evento morboso.
In ogni caso non sarà possibile recuperare le giornate di assenza successivamente alla data stabilita per la conclusione dei progetti (31 dicembre 2017).

3. Adempimenti

Si indicano, di seguito, i principali adempimenti che gli uffici interessati dovranno porre in essere nel dare attuazione ai progetti formativi dei tirocinanti ammessi a far parte dell’ufficio per il processo.
Trattandosi di interventi che si pongono in continuità rispetto al percorso formativo attivato in precedenza dalle amministrazioni regionali e provinciali, occorrerà dare comunicazione a queste ultime dei partecipanti ai progetti formativi indicando, altresì, la data di inizio e la durata delle attività.
Una volta attivati i progetti dovranno essere fatte le comunicazioni obbligatorie ai competenti Centri per l’impiego.
Ulteriore comunicazione dei tirocini attivati andrà inviata ai Servizi Ispettivi delle Direzioni Territoriali del Lavoro nonché alle Organizzazioni sindacali territorialmente competenti e a quelle maggiormente rappresentative a livello nazionale.
Gli uffici accerteranno, per ogni partecipante, a campione, la veridicità delle autocertificazioni circa lo status lavorativo che ne legittima la partecipazione al progetto, riservandosi di concludere anticipatamente il tirocinio qualora gli interessati dovessero risultare privi del suindicato requisito. Analoga facoltà sarà prevista qualora il tirocinante venga meno ai suoi doveri di condotta o in caso di reiterate inadempienze.
Dovrà essere attestata la presenza del tirocinante attraverso la sottoscrizione, da parte dello stesso, del foglio di presenze.
In caso di infortunio sul lavoro gli uffici avranno cura di inviare all’INAIL, presso cui verrà aperta la posizione assicurativa, il relativo certificato medico accompagnato da una relazione in ordine a circostanze, modalità e tempi dell’infortunio. Analoga informativa andrà inviata alla competente Autorità di pubblica sicurezza. All’atto della chiusura dell’infortunio verrà inviato all’INAIL il certificato definitivo.
Qualora nel corso delle attività assegnate il tirocinante dovesse arrecare un danno a terzi (a cose o a persone) dovrà essere fatta immediata comunicazione alla compagnia di assicurazione con cui è stata stipulata la relativa polizza, con richiesta di apertura della pratica di risarcimento.
Con la cessazione del tirocinio andranno fatte nuovamente le comunicazioni obbligatorie ai Centri per l’impiego.
In relazione alla necessità di alcune integrazioni istruttorie all’esito dell’invio da parte degli uffici delle richieste inerenti a quanto previsto dall’articolo dall’art. 1, commi 340-343 della legge 11 dicembre 2016, n. 232, seguiranno ulteriori comunicazioni relative alle tempistiche del concreto avvio dei tirocini nelle singole Corti di Appello.
I Signori Presidenti di Corte d’Appello provvederanno a diramare la presente direttiva ai rispettivi uffici del distretto coinvolti nei suindicati progetti formativi.

Si ringrazia per la cortese collaborazione.

Il Direttore generale
Barbara Fabbrini

Concorsi - Offerte di lavoro

Concorso pubblico, per esami, a trenta posti di Assistente parlamentare

Concorso pubblico, per esami, a trenta posti di Assistente parlamentare. SENATO DELLA REPUBBLICA (GU n.4 del 14-01-2020) (scad. 14 febbraio 2020)

-----

Attualità, News e Commenti in evidenza

Avvocati - Il CNF annulla la proclamazione alla carica di Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma dell’Avv. Pietro Di Tosto

Il Consiglio nazionale forense, visti gli artt. 36 L. n. 247/2012; 3, comma 3 della legge 12 luglio 2017, n. 113 e 11 quinquies del Decreto Legge 14 dicembre 2018, n. 135 (come inserito dalla legge di conversione 13 febbraio 2019, n.12), accerta e dichiara l’ineleggibilità dell’Avv. Pietro Di Tosto e ne annulla la proclamazione alla carica di Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma.  Consiglio Nazionale Forense, Decisione n. 10 del 18.1. 2020 – Dovrebbe subentrare l’avv. Massimiliano Cesali, primo dei non eletti.

avvocato - onorari - tariffe professionali - Corte di Cassazione, Sez. U , Sentenza n. 31030 del 27/11/2019 (Rv. 656077 - 02)

Spese rimborsabili all'avvocato - Spese diverse da quelle generali e da quelle documentate - Liquidazione equitativa - Configurabilità - Fondamento.

famiglia - matrimonio - rapporti patrimoniali tra coniugi - comunione legale - oggetto - Corte di Cassazione, Sez. 1 , Ordinanza n. 28258 del 04/11/2019 (Rv. 655630 - 01)

Comunione tra i coniugi - Scioglimento - Costruzione su suolo appartenente ad uno dei coniugi - Acquisto per accessione - Diritti dell'altro coniuge - Valore dei materiali - Onere della prova.

avvocato - onorari - tariffe professionali - Corte di Cassazione, Sez. U , Sentenza n. 31030 del 27/11/2019 (Rv. 656077 - 01)

Rappresentanza e difesa collettiva da parte di un unico professionista - Pluralità di cause non riunite - Aumento dell'unica parcella fino al venti per cento per ogni parte - Esclusione.

-Scuola forense foroeuropeo

VIII Corso ANNUALE FRONTALE a ROMA esame avvocato 2020

VIII CORSO ANNUALE FRONTALE 2020 a ROMA - preparazione esame Avvocato 2020 - SCUOLA FORENSE FOROEUROPEO - 29 Febbraio 2020 /Novembre 2020 -  sconto 20% iscrizioni entro il 23 Gennaio 2020.

. . . leggi tutto

VIII Corso ANNUALE A DISTANZA esame avvocato 2020

VIII CORSO ANNUALE A DISTANZA 2020 preparazione esame Avvocato 2020 - SCUOLA FORENSE FOROEUROPEO - 29 Febbraio 2020/Novembre 2020 - sconto 20% iscrizioni entro il 31 Gennaio 2020.

. . . leggi tutto

Convegni, Seminari, Corsi, Eventi, ..

21 gennaio 2020 h. 14 L'Esperto risponde - video seminario

Tirocinanti negli uffici giudiziari - Ufficio per il processo - Con Circolare 14 febbraio 2017 - Foroeuropeo cameramen_2L'Esperto risponde - video seminario - Le nuove opportunità professionali con la iscrizione all'albo Nazionale gestori della crisi di impresa e dell'insolvenza: curatore fallimentare, liquidatore, commissario giudiziale, componente Organismso composizione della crisi (Ocri)

. . . Leggi tutto

Registrazione/acquisto Video Corso di preparazione sulle strategie difensive in materia di privacy

VideoCorso  Le strategie difensive in materia di privacy. Come assistere i clienti durante i controlli e le ispezioni e come difenderli in caso di contenzioso. I profili deontologici.  Introduce  Avv. Domenico Condello, Già Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma  - Relatori: Avv. Giovanni Guerra, Avvocato del Foro di Roma - Esperto in Diritto della protezione dei dati personali- Avv. Paolo Ricchiuto Avvocato del Foro di Roma Esperto in Diritto della protezione dei dati personali -Registrazione/acquisto

. . . Leggi tutto

corso universitario di perfezionamento per l'iscrizione all'albo dei gestori e controllori della crisi d'impresa

Tirocinanti negli uffici giudiziari - Ufficio per il processo - Con Circolare 14 febbraio 2017 - Foroeuropeo logo_Univ_foro_miniCORSO UNIVERSITARIO DI PERFEZIONAMENTO ABILITANTE PER L'ISCRIZIONE ALL'ALBO NAZIONALE DEI CURATORI, COMMISSARI GIUDIZIALI, LIQUIDATORI, ESPERTI E COADIUTORI E COMPONENTI COLLEGIO OCRI -  28 Febbraio 2020 – 21 Luglio 2020 - 

Coordinamento scientifico -Prof. Avv. Antonella Marandola - Ordinario di procedura penale Università del Sannio - Avv. Domenico Condello - Direttore Scientifico Scuola Forense Foroeuropeo - Già Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma - sconto 50% pre-scrizione effettuata entro il 30.1.2020

. . . Leggi tutto

Massime corte di cassazione

Contratti in genere - requisiti (elementi del contratto) - forma - scritta - "ad probationem" – Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 27391 del 25/10/2019 (Rv. 655522 - 01)

Modifica contrattuale - Contratto per il quale sia prevista la forma scritta "ad probationem" - Comportamento tacito concludente - Ammissibilità - Sindacato di legittimità - Limiti.

Appalto (contratto di) - ausiliari dell'appaltatore - diritti verso il committente - Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 27382 del 25/10/2019 (Rv. 655519 - 01)

Omissioni contributive del subappaltatore - Divieto di subappalto - Responsabilità solidale del committente ex art. 29, comma 2, del d.lgs. n. 276 del 2003 - Sussistenza - Fondamento.

Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - estinzione del rapporto - diritto alla conservazione del posto - infortuni e malattie – Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 27502 del 2

Inidoneità fisica sopravvenuta - Adattamenti organizzativi - Obbligo di verifica a carico del datore di lavoro - Deduzione dello stato di disabilità - Necessità - Fondamento.

Avvocato e procuratore - previdenza - Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 27509 del 28/10/2019 (Rv. 655600 - 01)

Cassa nazionale di assistenza e previdenza forense - Obbligo di comunicazione dei redditi percepiti - Sanzione amministrativa pecuniaria ex art. 17, comma 4, della l. n. 576 del 1980 - Prescrizione quinquennale - Decorrenza.

Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - notificazione - della sentenza impugnata - termini - per la decorrenza dei termini di impugnazione - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 27722 del 29/10/2019 (Rv. 655525 - 01)

Impugnazioni civili - Termine breve per impugnare - Difformità di date tra la relata di notifica in possesso del notificante e quella consegnata al destinatario - Prevalenza di quest'ultima - Fondamento - procedimento civile - notificazione - relazione di notifica

Sanzioni amministrative - applicazione - contestazione e notificazione - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 27903 del 30/10/2019 (Rv. 655527 - 01)

Violazioni in materia di lavoro e previdenza - Contestazione non immediata dell'infrazione - Termine ex art. 14 della l. n. 689 del 1981 - Decorrenza - Diffida di cui all'art. 13 del d.lgs. n. 124 del 2004 - Interruzione dei termini - Applicabilità.

Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - notificazione - dell'atto di impugnazione - luogo di notificazione - presso il procuratore costituito - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 27911 del 30/10/2019 (Rv. 655528 - 01)

Impugnazione - Notifica al procuratore domiciliatario - Esito negativo dovuto al trasferimento del procuratore - Conseguenze - Efficacia della notifica - Esclusione.

Ordinamento giudiziario - disciplina della magistratura – Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 26072 del 15/10/2019 (Rv. 655819 - 02)

Giudizi di responsabilità civile promossi contro lo Stato - Condotta ascritta a magistrati amministrativi - Competenza quando risultino coinvolti giudici appartenenti ad uffici giudiziari diversi - Art. 11 c.p.p. - Applicabilità - Uffici giudiziari aventi competenza nazionale - Conseguenze - Giudici appartenenti a sezioni distaccate - Irrilevanza.

Competenza civile - regolamento di competenza - conflitto (regolamento d'ufficio) - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 26072 del 15/10/2019 (Rv. 655819 - 01)

Responsabilità civile dei magistrati ex l. n. 117 del 1988 - Termine per il rilievo dell'incompetenza - Prima udienza di trattazione - Rimessione della causa al collegio - Superamento del termine - Conseguenze - Inammissibilità della richiesta di regolamento di competenza d'ufficio.

Responsabilita' civile – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 25764 del 14/10/2019 (Rv. 655373 - 01)

Responsabilità medica - Emotrasfusione - Danni da sangue infetto - Esistenza di un centro trasfusionale interno dell'ospedale - Responsabilità del dirigente di tale centro - Sussistenza - Condizioni - Fattispecie.

Convegni in Videoconferenza accreditati CNF

. . . . . . .per iscrizione, costi e modalità utilizzo cliccare qui - - >

28 Gennaio 2020 - Convegno in videoconferenza di gruppo

28 Gennaio 2020 h.13.30/16.30 - La ripartizione delle spese condominiali”, (nullità ed annullabilità delle delibere relative; incidenza sull'opposizione a decreto ingiuntivo; deroghe convenzionali; esoneri totali; tabelle millesimali). Il conduttore nella locazione e nel condominio. Relatori Dott. Franco Petrolati, presidente della IV sezione della Corte d’Appello di Roma, Dott. Riccardo Redivo, Già Presidente di Sezione della Corte di Appello di Roma  – Convegno in videoconferenza in fase di richiesta di accreditamento al C.N.F. – Richiesti due crediti formativi. 

. . . .leggi tutto

25 Febbraio 2020 - Convegno in videoconferenza di gruppo

25 Febbraio 2020 h.13.30/16.30 - Diritto Comunitario: come ricorrere alla Corte Europea dei Diritti dell’uomo. Le tecniche argomentative e di redazione del ricorso.  Le novità giurisprudenziali. Introduce Avv. Domenico Condello, già Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Roma - Direttore Scientifico rivista giuridica online Foroeuropeo Relatori Avv. Maurizio de Stefano, Avvocato del Foro di Roma - Patrocinante Corte Europea dei Diritti dell’Uomo Avv. Andrea Saccucci, Avvocato del Foro di Roma, Specialista nel contenzioso nazionale ed internazionale in materia di diritti umani - Professore di Diritto Internazionale – Seconda Università di Napoli  – Convegno in videoconferenza in fase di richiesta di accreditamento al C.N.F. – Richiesti due crediti formativi. 

. . . .leggi tutto

10 Marzo 2020 h. 13.30 - Convegno in videoconferenza di gruppo

10 Marzo 2020 h.13.30/16.30 - Il bilancio per avvocati: come leggere un bilancio fondamenti e indicazioni pratiche  – Relatori avv. Filippo Mengucci e Prof. Luca Provaroni - Convegno in videoconferenza in fase di richiesta di accreditamento al C.N.F. – Richiesti due crediti formativi. 

. . . .leggi tutto

17 Marzo 2020 - Convegno in videoconferenza di gruppo

17 Marzo 2020 h.13.30/16.30 - Diritto Bancario - Anatocismo bancario e vizi nei contratti.   Normativa e giurisprudenza di riferimento.  – Relatori Avv. Roberto di Napoli e Avv. Daniele Rossi – Convegno in videoconferenza in fase di richiesta di accreditamento al C.N.F. – Richiesti due crediti formativi. 

. . . .leggi tutto

7 Aprile 2020 - Convegno in videoconferenza di gruppo

7 Aprile 2020 h.13.30/16.30 - in preparazione  – Convegno in videoconferenza in fase di richiesta di accreditamento al C.N.F. – Richiesti due crediti formativi. 

. . . .leggi tutto

21 Aprile 2020 - Convegno in videoconferenza di gruppo

21 Aprile 2020 h.13.30/16.30 - in preparazione  – Convegno in videoconferenza in fase di richiesta di accreditamento al C.N.F. – Richiesti due crediti formativi. 

. . . .leggi tutto

Amministratori condominio

Corso di aggiornamento online Amministratore condominio b

Corso di aggiornamento ONLINE Amministratore condominio - Viene rilasciato l'attestato di partecipazione che consente di svolgere l'attività professionale ai sensi dell'art. 71 bis disp. att. c.c. e d.m. 140/2014. Agli avvocati  viene, inoltre, rilasciato un certificato con i crediti formativi riconosciuti dal Consiglio Nazionale Forense.

Avvocati C.N.F. Decisioni pareri circolari - Osservatorio forense

Accesso al fascicolo processuale Tar Napoli, sez. I, ord., 4 dicembre 2019, n. 3796 – Pres. ed Est. Veneziano

Accesso al fascicolo processuale Accesso ai documenti - Fascicolo di causa giudiziaria – Soggetti legittimati – Individuazione. Tar Napoli, sez. I, ord., 4 dicembre 2019, n. 3796 – Pres. ed Est. Veneziano

 Avvocati - requisito della sussistenza dell’esercizio della professione in modo effettivo, continuativo, abituale e prevalente

Tirocinanti negli uffici giudiziari - Ufficio per il processo - Con Circolare 14 febbraio 2017 - Foroeuropeo computer-immagine-animata-0004A tali fini l'Unione Lombarda degli Ordini Forensi ha predisposto una piattaforma Online, che sarà attivata a partire dal mese di gennaio 2020, mediante la quale ogni avvocato potrà presentare telemáticamente una dichiarazione relativa alla propria posizione. La cancellazione dall’Albo è disposta quando il consiglio dell’Ordine circondariale accerta la mancanza dell’esercizio effettivo, continuativo, abituale e prevalente della professione e l’avvocato non dimostra la sussistenza di giustificati motivi oggettivi o soggettivi.

avvocato specialista - conseguimento e mantenimento del titolo di avvocato specialista - parere Consiglio di Stato

Tirocinanti negli uffici giudiziari - Ufficio per il processo - Con Circolare 14 febbraio 2017 - Foroeuropeo avvocato_pupoavvocato specialista - conseguimento e mantenimento del titolo di avvocato specialista, ai sensi dell'articolo 9 della legge 31 dicembre 2012, n. 247 - Consiglio di Stato Sezione Consultiva per gli Atti Normativi Adunanza di Sezione del 5 dicembre 2019 n. 00427/2019 - Le nuove specializzazioni

compenso congruo ed equo, ovvero proporzionato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto Tar Marche n. 00524 del 09/12/2019

compenso congruo ed equo: - le pubbliche amministrazioni, nell’affidamento dei servizi di opera professionale (qual è quello in questione), sono tenute a corrispondere un compenso congruo ed equo, ovvero proporzionato alla quantità e alla qualità del lavoro svolto, nonché al contenuto e alle caratteristiche della prestazione;- al fine di accertare l’equità del compenso, occorre far riferimento ai parametri stabiliti dai singoli decreti ministeriali per ciascuna categoria di professionisti;- detti parametri non possono essere considerati alla stregua di minimi tariffari inderogabili (pena la surrettizia introduzione di tariffe obbligatorie fisse o minime per le attività professionali e intellettuali, abolite dal cosiddetto “decreto Bersani”), ma costituiscono un criterio orientativo per la determinazione del compenso; in altri termini, non è esclusa, in via di principio, la possibilità che le parti pattuiscano liberamente il compenso anche in deroga ai parametri di liquidazione indicati nei citati decreti ministeriali (in particolare, art. 1, comma 7, del DM n. 140 del 2012); Tar Marche n. 00524 del 09/12/2019

eBook - manuali

Tirocinanti negli uffici giudiziari - Ufficio per il processo - Con Circolare 14 febbraio 2017 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Tirocinanti negli uffici giudiziari - Ufficio per il processo - Con Circolare 14 febbraio 2017 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se continui ad utilizzare questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo

Uso dei cookie

Foroeuropeo.eu o il “Sito” utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che visiona le pagine di Foroeuropeo.eu.
Gli utenti che visionano il Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer e periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’Utente.
Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.
Analizzandoli in maniera particolareggiata i nostri cookie permettono di:

  • memorizzare le preferenze inserite
  • evitare di reinserire le stesse informazioni più volte durante la visita quali ad esempio nome utente e password
  • analizzare l’utilizzo dei servizi e dei contenuti forniti da Foroeuropeo.eu.com per ottimizzarne l’esperienza di navigazione e i servizi offerti

Tipologie di Cookie utilizzati da Foroeuropeo.eu

A seguire i vari tipi di cookie utilizzati da Foroeuropeo.eu in funzione delle finalità d’uso

Cookie Tecnici

Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del Sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione:

  • persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata
  • di sessioni: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

Cookie analitici

I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull’uso del sito. Foroeuropeo.eu userà queste informazioni in merito ad analisi statistiche anonime al fine di migliorare l’utilizzo del Sito e per rendere i contenuti più interessanti e attinenti ai desideri dell’utenza. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull’attività dell’utenza e su come è arrivata sul Sito. I cookie analitici sono inviati dal Sito Stesso o da domini di terze parti.

Cookie di analisi di servizi di terze parti

Questi cookie sono utilizzati al fine di raccogliere informazioni sull’uso del Sito da parte degli utenti in forma anonima quali: pagine visitate, tempo di permanenza, origini del traffico di provenienza, provenienza geografica, età, genere e interessi ai fini di campagne di marketing. Questi cookie sono inviati da domini di terze parti esterni al Sito.

Cookie per integrare prodotti e funzioni di software di terze parti

Questa tipologia di cookie integra funzionalità sviluppate da terzi all’interno delle pagine del Sito come le icone e le preferenze espresse nei social network al fine di condivisione dei contenuti del sito o per l’uso di servizi software di terze parti (come i software per generare le mappe e ulteriori software che offrono servizi aggiuntivi). Questi cookie sono inviati da domini di terze parti e da siti partner che offrono le loro funzionalità tra le pagine del Sito.

Cookie di profilazione

Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente all’interno delle pagine del Sito.


Foroeuropeo.eu, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e di analytics, in quanto necessari a fornire i servizi richiesti.

Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall’Utente con una o più di una delle seguenti modalità:

  • Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il Sito.
  • Mediante modifica delle impostazioni nell’uso dei servizi di terze parti

Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all’utente di utilizzare o visualizzare parti del Sito.

Siti Web e servizi di terze parti

Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da Foroeuropeo.eu e che che quindi non risponde di questi siti.


Cookie utilizzati da Foroeuropeo.eu

A seguire la lista di cookie tecnici e di analytics utilizzati da questo Sito:

  • __utma – persistente – tempo di visita dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Webmaster e Analytics. Dura 2 anni
  • __utmb – persistente – tasso di abbandono (valore approssimativo)  dell’utente –  necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 30 minuti
  • __utmz – persistente – provenienza dell’utente – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 6 mesi
  • _dc – di sessione – utilizzato per limitare le richieste di remarketing (non presente ad ora su Foroeuropeo.eu.com) che sono state fatte necessario al servizio di terze parti di Google Analytics. Dura 10 minuti
  • PHPSESSID  – di sessione – necessarioda WordPress per identificare la singola sessione di un utente.
  • _ga – persistente – usato per distinguere gli utenti – necessario al servizio di terze parti Google Analytics. Dura 2 anni
  • frm_form8_0398a1368566c8697942eb6f74ad02a5 – sessione – necessario per i referral del modulo di contatto

Cookie di terze parti:

  • Facebook:
    • act – sessione
    • c_user – persistente
    • csm – persistente
    • datr – persistente
    • fr – persistente
    • i_user – sessione
    • lu – persistente
    • p – sessione
    • presence – sessione
    • s – persistente
    • x-src – persistente
    • xs – persistente
    • datr – persistente
    • lu – persistente
  • Google +
    • AID – persistente
    • APISID – persistente
    • HSID – persistente
    • NID – persistente
    • OGP – persistente
    • OGPC – persistente
    • PREF – persistente
    • SAPISID – persistente
    • SID – persistente
    • SSID – persistente
    • TAID – persistente
    • OTZ – persistente
    • PREF – persistente
    • ACCOUNT_CHOOSER – persistente
    • GAPS – persistente
    • LSID – persistente
    • LSOSID – persistente
    • RMME – persistente
  • Twitter
    • __utma – persistente
    • __utmv – persistente
    • __utmz – persistente
    • auth_token – persistente
    • guest_id – persistente
    • pid – persistente
    • remember_checked – persistente
    • remember_checked_on – persistente
    • secure_session – persistente
    • twll – persistente
    • dnt – persistente
    • eu_cn – persistente
    • external_referer – persistente
  • Mozcast
    • __utma – persistente
    • __utmz – persistente

Come disabilitare i cookie mediante configurazione del browser

Chrome

  1. Eseguire il Browser Chrome
  2. Fare click sul menù Tirocinanti negli uffici giudiziari - Ufficio per il processo - Con Circolare 14 febbraio 2017 - Foroeuropeo chrome-impostazioni presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
  3. Selezionare Impostazioni
  4. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
  5. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti
  6. Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
    • Consentire il salvataggio dei dati in locale
    • Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser
    • Impedire ai siti di impostare i cookie
    • Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti
    • Gestire le eccezioni per alcuni siti internet
    • Eliminazione di uno o tutti i cookie

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Mozilla Firefox

  1. Eseguire il Browser Mozilla Firefox
  2. Fare click sul menù Tirocinanti negli uffici giudiziari - Ufficio per il processo - Con Circolare 14 febbraio 2017 - Foroeuropeo firefox-impostazioni presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione
  3. Selezionare Opzioni
  4. Seleziona il pannello Privacy
  5. Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
  6. Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti
  7. Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
    • Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento
    • Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato
    • Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali
  8. Dalla sezione “Cronologia” è possibile:
    • Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitato o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta)
    • Rimuovere i singoli cookie immagazzinati

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Internet Explorer

  1. Eseguire il Browser Internet Explorer
  2. Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet
  3. Fare click sulla scheda Privacy e nella sezione Impostazioni modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell’azione desiderata per i cookie:
    • Bloccare tutti i cookie
    • Consentire tutti i cookie
    • Selezione dei siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari 6

  1. Eseguire il Browser Safari
  2. Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy
  3. Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet.
  4. Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Safari iOS (dispositivi mobile)

    1. Eseguire il Browser Safari iOS
    2. Tocca su Impostazioni e poi Safari

  • Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre”
  • Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Opera

  1. Eseguire il Browser Opera
  2. Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie
  3. Selezionare una delle seguenti opzioni:
    • Accetta tutti i cookie
    • Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati
    • Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.


Come disabilitare i cookie di servizi di terzi


Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati