1165. Applicazione di norme sulla prescrizione

    Codice Civile Libro Terzo: DELLA PROPRIETA' Titolo VIII: DEL POSSESSO Capo II: DEGLI EFFETTI DEL POSSESSO Sezione I: DEI DIRITTI E DEGLI OBBLIGHI DEL POSSESSORE NELLA RESTITUZIONE DELLA COSA Sezione II: DEL POSSESSO DI BUONA FEDE DI BENI MOBILI Art.1165. Applicazione di norme sulla prescrizione.

    Art. 1165. Applicazione di norme sulla prescrizione.

    1. Le disposizioni generali sulla prescrizione, quelle relative alle cause di sospensione e d'interruzione e al computo dei termini si osservano in quanto applicabili, rispetto all'usucapione.

    ________________________________________________________

    Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le prime cento massime della Cassazione di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI alla fine delle 100 massime per continuare la visualizzazione).

    La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

    E' possibile attivare una ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca".

    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Effetti - usucapione - interruzione e sospensione - in genere - Tassatività degli atti interruttivi - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 6029 del 28/02/2019
    Possesso - effetti - usucapione - interruzione e sospensione - in genere - Tassatività degli atti interruttivi - Conseguenze - Fattispecie. In tema di possesso "ad usucapionem", con il rinvio fatto dall'art. 1165 c.c. all'art. 2943 c.c. la legge elenca tassativamente gli atti interruttivi, sicché non è consentito attribuire tale efficacia ad atti diversi da quelli stabiliti dalla norma, per quanto con essi si sia inteso manifestare la volontà di conservare il diritto, giacché la tipicità dei modi di interruzione della prescrizione non ammette equipollenti. (Nella specie, la S.C. ha cassato la sentenza gravata che aveva riconosciuto efficacia interruttiva del possesso, rilevante ai fini dell'usucapione, all'inserimento del bene controverso nella denuncia di successione). Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 6029 del 28/02/2019 Cod_Civ_art_1158, Cod_Civ_art_1165, Cod_Civ_art_2943...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Usucapione
    Possesso - effetti - usucapione - interruzione e sospensione - in genere - consapevolezza del possessore della spettanza ad altri del diritto reale da lui esercitato - insufficienza - volontà "attributiva”. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 27170 del 26/10/2018 >>> Ai fini della configurabilità del riconoscimento del diritto del proprietario da parte del possessore, idoneo a interrompere il termine utile per il verificarsi dell'usucapione, ai sensi degli artt. 1165 e 2944 c.c., non è sufficiente un mero atto o fatto che evidenzi la consapevolezza del possessore circa la spettanza ad altri del diritto da lui esercitato come proprio, ma si richiede che il possessore, per il modo in cui questa conoscenza è rivelata o per fatti in cui essa è implicita, esprima la volontà non equivoca di attribuire il diritto reale al suo titolare. Costituendo la c.d. volontà "attributiva" del diritto un requisito normativo del riconoscimento, questa può normalmente desumersi dall'essere state intavolate trattative con i titolari del diritto di proprietà ai fini dell'acquisto in via derivativa, restando invece esclusa quando tali iniziative siano ispirate dalla diversa volontà di evitare lungaggini giudiziarie per l'accertamento dell'usucapione, ovvero di prevenire in via conciliativa la relativa lite. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 27170 del 26/10/2018...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Interruzione del possesso "ad usucapionem"
    Possesso - effetti - usucapione - interruzione e sospensione - in genere - interruzione del possesso "ad usucapionem" - azione di reintegra - idoneità - esito - irrilevanza - fondamento. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 23850 del 02/10/2018 >>> L'azione di reintegrazione è idonea ad interrompere il possesso "ad usucapionem", non rilevando l'esito dell'azione medesima, ma la volontà di riacquistare il possesso mediante un atto idoneo ad instaurare il giudizio. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 23850 del 02/10/2018...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Possesso - effetti - usucapione – Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Sentenza n. 11657 del 14/05/2018
    Interruzione e sospensione. Gli atti interruttivi dell'usucapione, posti in essere nei confronti di uno dei compossessori, non hanno effetto interruttivo verso gli altri, in quanto il principio espresso dall'art. 1310 c.c., secondo cui gli atti interruttivi contro uno dei debitori in solido interrompono la prescrizione contro il comune creditore con effetto verso gli altri debitori, trova applicazione in materia di diritti di obbligazione e non di diritti reali, per i quali non sussiste vincolo di solidarietà, dovendosi, invece, fare riferimento ai singoli comportamenti dei compossessori, che favoriscono o pregiudicano solo coloro che li hanno (o nei cui confronti sono stati) posti in essere. Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Sentenza n. 11657 del 14/05/2018  ...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Possesso - effetti - usucapione - interruzione e sospensione - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 20565 del 12/10/2016
    Atto interruttivo del possesso "ad usucapionem" o rinuncia all'usucapione maturata - Dell'unico possessore del bene verso uno o più dei suoi comproprietari - Efficacia anche nei confronti degli altri - Ragioni . L'atto interruttivo del possesso "ad usucapionem" posto in essere dall'unico possessore dell'immobile nei confronti di uno o più dei suoi comproprietari, ha effetto anche verso gli altri, ed altrettanto dicasi per la rinuncia del primo a far valere l'usucapione eventualmente già maturata sul medesimo cespite, atteso che l'esercizio del predetto possesso non è configurabile in modo diverso su quote ideali indivise dello stesso bene, che il riconoscimento del diritto altrui, come atto unilaterale non recettizio incompatibile con la volontà del godere del bene "uti dominus", interrompe il termine utile per l'usucapione anche se effettuato nei confronti di soggetti diversi dal titolare del diritto stesso, e che l'efficacia della rinuncia postula solo la inequivocità della volontà del rinunciante. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 20565 del 12/10/2016  ...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Possesso - effetti - usucapione - di beni immobili e diritti reali immobiliari - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 11158 del 30/05/2016
    Possesso di servitù di passaggio ultraventennale - Rinunzia, per iscritto, all'usucapione non giudizialmente accertata - Opponibilità all'avente causa dal titolare del fondo dominante - Condizioni - Fondamento. La rinunzia, per iscritto, all'usucapione di una servitù di passaggio non ancora giudizialmente accertata è opponibile all'avente causa dal titolare del fondo dominante indipendentemente dalla sua comunicazione al successivo acquirente, ancora non esistente, ovvero dall'osservanza dell'onere della trascrizione, trattandosi di rinunzia proveniente, all'epoca della sua esplicitazione, dal legittimo proprietario del fondo dominante, né potendo esigersi una trascrizione della rinunzia in mancanza della trascrizione dell'atto di acquisto della servitù. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 11158 del 30/05/2016  ...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Possesso - effetti - usucapione - di beni immobili e diritti reali immobiliari - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 11158 del 30/05/2016
    Possesso di servitù di passaggio ultraventennale - Rinunzia, per iscritto, all'usucapione non giudizialmente accertata - Opponibilità all'avente causa dal titolare del fondo dominante - Condizioni - Fondamento. La rinunzia, per iscritto, all'usucapione di una servitù di passaggio non ancora giudizialmente accertata è opponibile all'avente causa dal titolare del fondo dominante indipendentemente dalla sua comunicazione al successivo acquirente, ancora non esistente, ovvero dall'osservanza dell'onere della trascrizione, trattandosi di rinunzia proveniente, all'epoca della sua esplicitazione, dal legittimo proprietario del fondo dominante, né potendo esigersi una trascrizione della rinunzia in mancanza della trascrizione dell'atto di acquisto della servitù. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 11158 del 30/05/2016  ...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Possesso - conservazione – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 17605 del 04/09/2015
    Fallimento - Redazione dell'inventario fallimentare - Effetti - Interruzione del possesso del fallito - Configurabilità - Esclusione - Fondamento. Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 17605 del 04/09/2015 La redazione dell'inventario da parte del curatore fallimentare, attraverso il quale vengono individuati, elencati, descritti e valutati i beni della massa, non comporta la materiale apprensione delle cose da parte del curatore, il quale ne diviene mero detentore, senza alcuna sottrazione "ope legis" delle stesse al fallito, non costituendo, pertanto, tale atto una causa interruttiva del possesso di quest'ultimo. Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 17605 del 04/09/2015    ...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10possesso - effetti - usucapione - interruzione e sospensione - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 6785 del 21/03/2014
    Citazione per divisione ereditaria - Inidoneità all'interruzione - Fondamento. Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 6785 del 21/03/2014 L'atto introduttivo del giudizio di divisione ereditaria non interrompe il decorso del tempo utile all'usucapione da parte del convenuto, tale atto non essendo rivolto alla contestazione diretta ed immediata del possesso "ad usucapionem". Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 6785 del 21/03/2014  ...

    ________________________________________________________
    Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice civile - www.foroeuropeo.it
    - Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

    Stampa Email

    -Scuola forense foroeuropeo.

    codici

    Foroeuropeo - Foroeuropeo Law-icon Codice Procedura Civile annotato con le massime della Cassazione


    Foroeuropeo - Foroeuropeo Law-icon Codice Civile annotato con le massime della Cassazione 


    Foroeuropeo - Foroeuropeo book-icon Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza

    eBook - manuali

    Foroeuropeo - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

    eBook - manuali glossario

    Foroeuropeo - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

    chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
    FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
    Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati