Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - diritti ed obblighi del datore e del prestatore di lavoro - tutela delle condizioni di lavoro - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 11Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - diritti ed obblighi del datore e del prestatore di lavoro - tutela delle condizioni di lavoro - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 11
Mobbing orizzontale -Configurabilità - Presupposti - Condotta dolosa posta in essere da altri dipendenti - Conoscenza da parte del datore di lavoro - Necessità. Ai fini della configurabilità del "mobbing orizzontale", addebitabile in astratto al datore di lavoro quale condotta omissiva in violazione dell'art. 2087 c.c., con conseguente prova liberatoria a suo carico ex art. 1218 c.c., è necessario che il datore medesimo abbia avuto conoscenza dell'attività persecutoria, quindi necessariamente dolosa, posta in essere dai propri dipendenti nel contesto dell'ordinaria attività di lavoro....
Vendita - promessa di vendita - preliminare di vendita – Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Sentenza n. 787 del 16/01/2020 (Rv. 656836 - 01)Vendita - promessa di vendita - preliminare di vendita – Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Sentenza n. 787 del 16/01/2020 (Rv. 656836 - 01)
Ignoranza da parte del promissario acquirente dell'altruità del bene - Applicabilità dell'art. 1479 c.c. prima della scadenza del termine per la stipula del definitivo - Esclusione - Conseguenze a seguito del decorso del termine - Previsione di clausola risolutiva espressa - Inutilizzabilità da parte del promittente venditore - Fondamento. L'art. 1479, comma 1, c.c. non è applicabile al contratto preliminare di vendita perché, indipendentemente dalla conoscenza da parte del promissario compratore dell'altruità del bene, fino alla scadenza del termine per stipulare il contratto definitivo il...
Prova civile - onere della prova – Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 297 del 09/01/2020 (Rv. 656455 - 01)Prova civile - onere della prova – Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 297 del 09/01/2020 (Rv. 656455 - 01)
Somministrazione di energia elettrica - Misurazione dei consumi mediante contatore - Contestazione dei consumi - Ripartizione degli oneri probatori. In tema di somministrazione di energia elettrica, in forza del principio di vicinanza della prova, spetta all'utente contestare il malfunzionamento del contatore - richiedendone la verifica - e dimostrare l'entità dei consumi effettuati nel periodo (avuto riguardo al dato statistico di consumo normalmente rilevato in precedenti bollette e corrispondente agli ordinari impieghi di energia); incombe, invece, sul gestore l'onere di provare che lo...
Atti amministrativi - politici - Cass. n. 34465/2019Atti amministrativi - politici - Cass. n. 34465/2019
Norma dichiarata incostituzionale - Presentazione del relativo disegno di legge - Responsabilità per "illecito costituzionale" dell'organo governativo - Esclusione - Fondamento. Responsabilita' civile - amministrazione pubblica In genere. Nel caso di norma dichiarata incostituzionale, deve escludersi una responsabilità per "illecito costituzionale”, rilevante sul piano risarcitorio, dell'organo governativo che ha presentato il relativo disegno di legge, e dato impulso all'iter parlamentare sfociato nella pubblicazione della norma espunta dall'ordinamento per contrasto con la Costituzione,...
Contratti in genere - effetti del contratto - esecuzione di buona fede - Corte di Cassazione, Sez. 3 , Ordinanza n. 32478 del 12/12/2019 (Rv. 655981 - 01)Contratti in genere - effetti del contratto - esecuzione di buona fede - Corte di Cassazione, Sez. 3 , Ordinanza n. 32478 del 12/12/2019 (Rv. 655981 - 01)
Comportamento contrario a buona fede e correttezza contrattuale - Conseguenze - Fattispecie. Fidejussione - estinzione - liberazione del fidejussore per fatto del creditore - In genere. Obbligazioni in genere - comportamento secondo correttezza - In genere. In materia di responsabilità da fideiussione, gli obblighi di buona fede e correttezza contrattuale - da intendersi in senso oggettivo - impongono alla parte garantita di salvaguardare la posizione del proprio fideiussore, con la conseguenza che la loro violazione non consente l'esercizio di pretese nei confronti del garante, nella...
Contratti in genere - contratto bilaterale (o sinallagmatico o a prestazioni corrispettive) - Corte di Cassazione, Sez. 3 , Ordinanza n. 32126 del 10/12/2019 (Rv. 656504 - 01)Contratti in genere - contratto bilaterale (o sinallagmatico o a prestazioni corrispettive) - Corte di Cassazione, Sez. 3 , Ordinanza n. 32126 del 10/12/2019 (Rv. 656504 - 01)
Contratti sinallagmatici - Inadempimento di una parte - Conseguenze - Diritto alla risoluzione del contratto, al risarcimento dei danni, all'adempimento coattivo - Autonomia dei tre diritti - Sussistenza - Rinuncia ad uno di essi - Conseguenze - Rinuncia implicita anche agli altri - Configurabilità - Esclusione - Accertamento devoluto al giudice del merito - Incensurabilità in sede di legittimità - Limiti. Negozi giuridici - unilaterali - non recettizi - rinuncia (abdicativa) - In genere. La stipulazione di un contratto a prestazioni corrispettive e l'inadempimento di uno dei contraenti...
Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 30727 del 26/11/2019 (Rv. 656225 - 01)Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 30727 del 26/11/2019 (Rv. 656225 - 01)
Diagnosi di normalità morfologica - Obbligo di diligenza del sanitario - Contenuto - Obbligo di informazione della possibilità di esame presso un centro più specializzato - Necessità - Onere della prova Configurabilità - Fattispecie. In tema di responsabilità medica, il sanitario che riscontri una normalità morfologica del feto anche sulla base di esami strumentali, i quali tuttavia non ne consentano la visualizzazione nella sua interezza, ha l'obbligo, secondo un'adeguata valutazione della diligenza richiestagli, d'informare la paziente della possibilità di ricorrere ad un centro di più...
Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 30521 del 22/11/2019 (Rv. 655971 - 02)Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 30521 del 22/11/2019 (Rv. 655971 - 02)
Condizioni ambientali e fattori naturali - Sufficienza nella causazione del danno - Responsabilità dell'agente - Esclusione - Fondamento - Concorso tra una causa naturale e una causa umana imputabile - Graduazione di responsabilità - Esclusione - Fondamento - Conseguenze - Ricorso a criteri equitativi nella graduazione della responsabilità - Esclusione. In materia di rapporto di causalità nella responsabilità civile, in base ai principi di cui agli artt. 40 e 41 c.p., qualora le condizioni ambientali od i fattori naturali che caratterizzano la realtà fisica sulla quale incide il...
Assicurazione - assicurazione della responsabilita' civile - oggetto del contratto (rischio assicurato) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 30314 del 21/11/2019 (Rv. 656145 - 01)Assicurazione - assicurazione della responsabilita' civile - oggetto del contratto (rischio assicurato) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 30314 del 21/11/2019 (Rv. 656145 - 01)
Casa di cura privata - Assicurazione della responsabilità civile - Rapporto con le assicurazioni della responsabilità civile "personali" dei medici in essa operanti - Assicurazione con copertura "a secondo rischio" - Configurabilità - Esclusione - Fattispecie. La polizza stipulata da una casa di cura "per conto proprio" a copertura della responsabilità civile (tanto per il fatto proprio quanto per quello altrui) non può "operare in eccesso" rispetto all'assicurazione "personale" del medico che in essa operi, poiché i due contratti, che sono diversi e riguardano soggetti differenti, non...
Procedimento civile - eccezione – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 30330 del 21/11/2019 (Rv. 655835 - 01)Procedimento civile - eccezione – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 30330 del 21/11/2019 (Rv. 655835 - 01)
Azione per risarcimento danni - "Aliunde perceptum" - Onere probatorio - Eccezione in senso stretto - Esclusione - Rilevabilità d'ufficio. In tema di azione per risarcimento danni, grava in capo al convenuto l'onere della prova (positiva) di diverse opportunità di guadagno e non in capo al danneggiato la prova (negativa) della mancanza di esse; il c.d. "aliunde perceptum", non costituendo oggetto di eccezione in senso stretto, è però rilevabile d'ufficio dal giudice se le relative circostanze di fatto risultano ritualmente acquisite al processo. Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n...
Riscossione delle imposte - riscossione delle imposte sui redditi (disciplina posteriore alla riforma tributaria del 1972) – Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Sentenza n. 29969 del 19/11/2019 (Rv. 655918 - 01)Riscossione delle imposte - riscossione delle imposte sui redditi (disciplina posteriore alla riforma tributaria del 1972) – Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Sentenza n. 29969 del 19/11/2019 (Rv. 655918 - 01)
Modalita' di riscossione - riscossione mediante ruoli - iscrizione a ruolo - responsabilita' ed obblighi degli amministratori, dei liquidatori e dei soci - Liquidazione e successiva cancellazione della società dal registro delle imprese - Successione del liquidatore nei debiti tributari della società - Esclusione - Conseguenze - Cartella di pagamento - Carenza di legittimazione passiva - Sussistenza - Titolo autonomo di responsabilità. Nel caso di liquidazione e successiva cancellazione della società dal registro delle imprese, non si realizza alcuna successione del liquidatore nei debiti...
Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28985 del 11/11/2019 (Rv. 656134 - 04)Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28985 del 11/11/2019 (Rv. 656134 - 04)
Violazione dell'obbligo di informazione da parte del medico - Conseguenze dannose - Lesione dei diritti della salute e aN'autodeterminazione - Configurabilità - Condizioni. In tema di attività medico chirurgica, la violazione, da parte del medico, del dovere di informare il paziente, può causare due diversi tipi di danni: un danno alla salute, sussistente quando sia ragionevole ritenere che il paziente, su cui grava il relativo onere probatorio, se correttamente informato, avrebbe evitato di sottoporsi all'intervento e di subirne le conseguenze invalidanti; nonché un danno da lesione del...
Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28985 del 11/11/2019 (Rv. 656134 - 05)Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28985 del 11/11/2019 (Rv. 656134 - 05)
Lesione del diritto all'autodeterminazione - Conseguenze dannose - Risarcibilità - Condizioni - Allegazione del pregiudizio - Necessità - Onere probatorio - Spettanza in capo al paziente - Ragioni - Mezzi di prova - Individuazione - Danno "in re ipsa" - Configurabilità - Esclusione. Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - In genere. Le conseguenze dannose che derivino, secondo un nesso di regolarità causale, dalla lesione del diritto all’autodeterminazione, verificatasi in seguito ad un atto terapeutico eseguito senza la preventiva informazione del paziente...
Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28986 del 11/11/2019 (Rv. 656174 - 01)Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28986 del 11/11/2019 (Rv. 656174 - 01)
Malattie o menomazioni preesistenti - Incidenza sulla determinazione del grado di invalidità permanente e sulla liquidazione del danno - Concause - Configurabilità - Malattia preesistente - Causalità materiale - Irrilevanza - Menomazioni preesistenti "coesistenti" - Causalità giuridica - Irrilevanza - Menomazioni preesistenti "concorrenti" - Rilevanza - Differenze. Risarcimento del danno - valutazione e liquidazione - invalidita' personale – permanente - In genere. In tema di risarcimento del danno alla salute, la preesistenza della malattia in capo al danneggiato costituisce una concausa...
Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28985 del 11/11/2019 (Rv. 656134 - 02)Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28985 del 11/11/2019 (Rv. 656134 - 02)
Omessa acquisizione del consenso informato del paziente - Condotta illecita autonoma rispetto a quella inerente al trattamento terapeutico - Fondamento - Limiti - Unitarietà del rapporto medico-paziente - Conseguenze - Carattere plurioffensivo della condotta di omessa informazione - Configurabilità - Condizioni. Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - In genere. In tema di attività medico-chirurgica, sebbene l'inadempimento dell'obbligo di acquisire il consenso informato del paziente sia autonomo rispetto a quello inerente al trattamento terapeutico (...
Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28994 del 11/11/2019 (Rv. 655792 - 01)Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28994 del 11/11/2019 (Rv. 655792 - 01)
Art. 3, comma 1, del d.l. n. 158 del 2012, convertito dalla legge n. 189 del 2012 e art. 7, comma 3, della legge n. 24 del 2017 - Efficacia retroattiva - Esclusione - Fatti verificatisi anteriormente all'entrata in vigore - Applicabilità - Esclusione. In tema di responsabilità sanitaria, le norme poste dagli artt. 3, comma 1, del d.l. n. 158 del 2012, convertito dalla legge n. 189 del 2012, e dall'art. 7, comma 3, della legge n. 24 del 2017, non hanno efficacia retroattiva e non sono applicabili ai fatti verificatisi anteriormente alla loro entrata in vigore. Corte di Cassazione, Sez. 3,...
Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28991 del 11/11/2019 (Rv. 655828 - 01)Responsabilita' civile - causalita' (nesso di) - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28991 del 11/11/2019 (Rv. 655828 - 01)
Responsabilità contrattuale del sanitario - Individuazione del danno-evento nelle obbligazioni di diligenza professionale - Conseguenze sulla ripartizione degli oneri probatori. Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica In genere. In tema di inadempimento di obbligazioni di diligenza professionale sanitaria, il danno evento consta della lesione non dell'interesse strumentale alla cui soddisfazione è preposta l'obbligazione (perseguimento delle "leges artis" nella cura dell'interesse del creditore) ma del diritto alla salute (interesse primario presupposto a...
Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28993 del 11/11/2019 (Rv. 655791 - 01)Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28993 del 11/11/2019 (Rv. 655791 - 01)
Perdita di chance da lesione del diritto alla salute - Nozione - Perdita della possibilità di un miglior risultato incerto ed eventuale - Risarcibilità - Condizioni - Fattispecie. In tema di lesione del diritto alla salute da responsabilità sanitaria, la perdita di chance a carattere non patrimoniale consiste nella privazione della possibilità di un miglior risultato sperato, incerto ed eventuale (la maggiore durata della vita o la sopportazione di minori sofferenze) conseguente - secondo gli ordinari criteri di derivazione eziologica - alla condotta colposa del sanitario ed integra evento...
Fonti del diritto - Fonti del diritto - "ius superveniens" - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28811 del 08/11/2019 (Rv. 655963 - 02)
Criteri di accertamento della colpa e di valutazione della diligenza - Art. 3, comma 1, del d.l. n. 158 del 2012, convertito dalla legge n. 189 del 2012 e art. 7, comma 3, della legge n. 24 del 2017 - Efficacia retroattiva - Esclusione - Fatti verificatisi anteriormente all'entrata in vigore - Applicabilità - Esclusione. Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica -In genere. In tema di responsabilità sanitaria, i criteri di accertamento della colpa e di valutazione della diligenza previsti dagli artt. 3, comma 1, del d.l. n. 158 del 2012, convertito dalla legge n...
Assicurazione - assicurazione della responsabilita' civile - facolta' e obblighi dell'assicuratore – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28811 del 08/11/2019 (Rv. 655963 - 03)Assicurazione - assicurazione della responsabilita' civile - facolta' e obblighi dell'assicuratore – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 28811 del 08/11/2019 (Rv. 655963 - 03)
Pagamento di somme eccedenti il massimale - Ipotesi - "Mala gestio" o "mora debendi" dell'assicuratore - Differenze. Obbligazioni in genere - inadempimento - costituzione in mora - In genere. L'assicuratore della responsabilità civile può essere tenuto al pagamento di somme eccedenti il massimale - oltre che nell'ipotesi prevista dall'art. 1917, comma 3, c.c. - nei casi, tra loro diversi, della "mora debendi", costituita dal ritardo nell'adempimento dell'obbligazione indennitaria dal quale derivano le conseguenze ex art. 1224 c.c. (ivi compreso il maggior danno ai sensi del secondo comma...
Comunita' europea - comunita' economica europea – Cass. n. 27994/2019Comunita' europea - comunita' economica europea – Cass. n. 27994/2019
Finanziamenti erogati ai sensi del Regolamento (CEE) n. 2052/88 del Consiglio del 24 giugno 1988 - Beneficiario del finanziamento - Diritto soggettivo perfetto - Responsabilità dell'Organismo responsabile dell'attuazione del programma - Avvalimento di soggetti delegati con provvedimenti interni - Irrilevanza - Fondamento. In tema di finanziamenti erogati ai sensi del Regolamento (CEE) n. 2052/88 del Consiglio del 24 giugno 1988, il beneficiario, purché individuato soggettivamente secondo le procedure nazionali, in caso di positivo riconoscimento dell'avvenuta realizzazione del programma e...
Cosa giudicata civile - limiti del giudicato - oggettivi - dedotto e deducibile (Cosa giudicata civile - limiti del giudicato - oggettivi - dedotto e deducibile ("quid disputandum" e "quid disputatum") - Corte di Cassazione, Sez. 6 - L, Ordinanza n. 26089 del 15/10/2019 (Rv. 655428 - 01)
Plurime obbligazioni pecuniarie relative a rapporto di lavoro - Unitario fatto illecito produttivo di danni - Azione separata per i danni non patrimoniali - Abusivo frazionamento della domanda - Configurabilità. In tema di plurime obbligazioni pecuniarie relative al medesimo rapporto di lavoro, a fronte di un unitario fatto illecito produttivo di danni, è configurabile un abusivo frazionamento della domanda, in contrasto con il generale dovere di correttezza e buona fede, qualora vi sia la proposizione di un'azione per il risarcimento dei danni non patrimoniali successivamente a quella per...
Responsabilita' civile – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 25764 del 14/10/2019 (Rv. 655373 - 01)Responsabilita' civile – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 25764 del 14/10/2019 (Rv. 655373 - 01)
Responsabilità medica - Emotrasfusione - Danni da sangue infetto - Esistenza di un centro trasfusionale interno dell'ospedale - Responsabilità del dirigente di tale centro - Sussistenza - Condizioni - Fattispecie. Non spetta al primario di chirurgia od al chirurgo operatore il controllo diretto sul sangue, la corretta tenuta dei registri o la verifica della preventiva sottoposizione a tutti i test sierologici richiesti dalla legge delle sacche di sangue trasfuse, poiché si tratta di accertamenti di competenza del centro trasfusionale, che trasmette al reparto richiedente le dette sacche...
Contratti di borsa - in genere – Corte di Cassaizone, Sez. 1 - , Sentenza n. 25843 del 14/10/2019 (Rv. 655626 - 01)Contratti di borsa - in genere – Corte di Cassaizone, Sez. 1 - , Sentenza n. 25843 del 14/10/2019 (Rv. 655626 - 01)
Servizio bancario di "trading on line" - Operazione di acquisto "long overnight" - Previsione dello "stop loss" - Vendita coattiva dei titoli senza il raggiungimento del "prezzo soglia" - Danno - Liquidazione - Criteri - Fattispecie. Obbligazioni in genere - inadempimento - responsabilita' - risarcimento del danno In tema di contratti di borsa effettuati tramite il servizio di "trading on line", la banca che, gestendo la piattaforma, proceda alla vendita coattiva delle azioni acquistate dal cliente in una operazione "long overnight" (cd. acquisto allo scoperto), senza il raggiungimento del...
Obbligazioni in genere - inadempimento - responsabilita' - risarcimento del danno - Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 25168 del 08/10/2019 (Rv. 655385 - 01)Obbligazioni in genere - inadempimento - responsabilita' - risarcimento del danno - Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 25168 del 08/10/2019 (Rv. 655385 - 01)
Colpa grave - Equiparazione al dolo - Conseguenze - Risarcibilità dei danni prevedibili e non prevedibili - Configurabilità - Fattispecie. In tema di inadempimento contrattuale, poiché nel nostro ordinamento vige il principio secondo cui le conseguenze giuridiche della colpa grave sono trattate allo stesso modo di quelle proprie della condotta dolosa, l'imputabilità va estesa anche ai danni imprevedibili. (Nella specie, la S.C. ha cassato la sentenza impugnata che aveva escluso che il lavoratore, coscientemente inadempiente all'obbligo di informare il datore di lavoro sulle caratteristiche...
Impiego pubblico - impiegati dello stato - disciplina – Corte di Cassazione, Sez. L, Ordinanza n. 25169 del 08/10/2019 (Rv. 655318 - 02)Impiego pubblico - impiegati dello stato - disciplina – Corte di Cassazione, Sez. L, Ordinanza n. 25169 del 08/10/2019 (Rv. 655318 - 02)
Azione ex art. 2126 c.c. - Oneri di allegazione e prova - Riparto - Criteri. L'azione proposta ai sensi dell'art. 2126 c.c., avendo fonte in una specifica previsione di legge, è di natura contrattuale sicché è onere del lavoratore allegare e dimostrare l'esistenza dei fatti generatori, consistenti nell'attuazione della prestazione di lavoro e nella conseguente quantificazione delle retribuzioni secondo la contrattazione collettiva applicabile, mentre grava su chi riceva tali prestazioni di lavoro la prova di quanto, in ragione della medesima vicenda sostanziale, il lavoratore ha comunque...
Appalto (contratto di) - corrispettivo - pagamento - dell'opera - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 21908 del 30/08/2019 (Rv. 654912 - 01)Appalto (contratto di) - corrispettivo - pagamento - dell'opera - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 21908 del 30/08/2019 (Rv. 654912 - 01)
Pagamento dell'opera - Prova - Mera produzione di una pluralità di assegni da parte del committente - Idoneità - Esclusione - Fondamento. Obbligazioni in genere - adempimento - pagamento - imputazione - In genere. Prova civile - onere della prova - In genere. Titoli di credito - assegno bancario - In genere. In tema di appalto, il pagamento dell'opera non può, in difetto dei necessari chiarimenti circa la misura dei singoli titoli di credito ed il loro incasso effettivo da parte del creditore, ritenersi comprovato sulla base dell'affermata produzione di una serie di assegni emessi dal...
Risarcimento del danno - valutazione e liquidazione - interessi - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 20883 del 05/08/2019 (Rv. 654951 - 02)Risarcimento del danno - valutazione e liquidazione - interessi - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 20883 del 05/08/2019 (Rv. 654951 - 02)
Responsabilità contrattuale- Credito risarcitorio- Interessi- Decorrenza. In tema di obbligazioni risarcitorie derivanti da inadempimento contrattuale (nella specie da inadempimento del contratto di appalto pubblico), gli interessi sulle somme di denaro liquidate decorrono dalla data della domanda giudiziale in quanto atto idoneo a porre in mora il debitore e non già dal momento dell'evento dannoso. Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 20883 del 05/08/2019 (Rv. 654951 - 02) Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1218, Cod_Civ_art_1219, Cod_Civ_art_1224, Cod_Civ_art_2043...
Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) – Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 19923 del 23/07/2019 (Rv. 654787 - 02)Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) – Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 19923 del 23/07/2019 (Rv. 654787 - 02)
Categorie e qualifiche dei prestatori di lavoro - mansioni - diverse da quelle dell'assunzione - Demansionamento professionale del lavoratore - Diritto al risarcimento del danno - Natura patrimoniale - Liquidazione in via equitativa - Ammissibilità - Criteri presuntivi - Utilizzabilità - Fattispecie. In tema di dequalificazione professionale, il giudice del merito, con apprezzamento di fatto incensurabile in cassazione se adeguatamente motivato, può desumere l'esistenza del relativo danno - avente natura patrimoniale e il cui onere di allegazione incombe sul lavoratore - e determinarne l’...
Lavoro - lavoro autonomo (nozione, caratteri, distinzioni) – Corte Cassazione, Sez. 3, Ordinanza n. 18342 del 09/07/2019 (Rv. 654566 - 01)Lavoro - lavoro autonomo (nozione, caratteri, distinzioni) – Corte Cassazione, Sez. 3, Ordinanza n. 18342 del 09/07/2019 (Rv. 654566 - 01)
Contratto d'opera (nozione, caratteri, differenze dall'appalto, distinzioni) - professioni intellettuali - prestazione d'opera intellettuale Progettazione e direzione dei lavori - Obblighi del professionista - Conformità del progetto alla normativa urbanistica ed individuazione della corretta procedura amministrativa - Configurabilità - Errori nella scelta del titolo autorizzativo occorrente - Mancato rilievo della difformità dell'opera progettata rispetto a quella eseguita - Responsabilità del professionista - Sussistenza. In tema di contratto d'opera per la redazione di un progetto...
Contratti bancari - deposito bancario - di denaro (nozioni, caratteri, distinzioni) – Cass. n. 18045/2019Contratti bancari - deposito bancario - di denaro (nozioni, caratteri, distinzioni) – Cass. n. 18045/2019
Obblighi della banca - Operazioni effettuate a mezzo strumenti elettronici - Utilizzazione illecita dei codici del cliente da parte di terzi - Responsabilità contrattuale della banca - Limiti - Colpa grave dell'utente - Omessa attivazione di un sistema di controllo degli estratti conto - Configurabilità - Fattispecie. La responsabilità della banca per operazioni effettuate a mezzo di strumenti elettronici, con particolare riguardo alla verifica della loro riconducibilità alla volontà del cliente mediante il controllo dell'utilizzazione illecita dei relativi codici da parte di terzi, ha...
Responsabilità civile - professionisti - Corte Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 17737 del 02/07/2019 (Rv. 654718 - 01)Responsabilità civile - professionisti - Corte Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 17737 del 02/07/2019 (Rv. 654718 - 01)
Pagamento di assegno non trasferibile in favore di soggetto non rispondente al beneficiario - Banca negoziatrice - Operatore professionale qualificato - Conseguenze - Responsabilità contrattuale anche per colpa lieve - Prova liberatoria - Contenuto - Fattispecie. Titoli di credito - assegno bancario - non trasferibile In genere. In tema di titoli di credito, la banca negoziatrice, chiamata a rispondere del danno derivato dal pagamento di un assegno non trasferibile a soggetto che successivamente risulti non essere il beneficiario del titolo, è ammessa a provare che l'inadempimento non è a...
Ritardata esecuzione dei lavori per causa riferibile all'Amministrazione - Domanda risarcitoria dell'appaltatore - Giurisdizione del giudice ordinario – Sussistenza – Cass. 14696/2019Ritardata esecuzione dei lavori per causa riferibile all'Amministrazione - Domanda risarcitoria dell'appaltatore - Giurisdizione del giudice ordinario – Sussistenza – Cass. 14696/2019
Ritardata esecuzione dei lavori per causa riferibile all'Amministrazione - Domanda risarcitoria dell'appaltatore - Giurisdizione del giudice ordinario – Sussistenza – Cass. 14696/2019 In materia di appalto di opere pubbliche, la qualificazione della domanda dell'appaltatore come volta ad ottenere non la revisione dei prezzi, che presuppone la mancanza di colpa dell'Amministrazione, ma il risarcimento del danno derivante dalla ritardata esecuzione dei lavori per causa imputabile alla committente, appartiene alla giurisdizione del giudice ordinario. Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n....
Contratto d'opera - professioni intellettuali - responsabilità – Cass. 14387/2019Contratto d'opera - professioni intellettuali - responsabilità – Cass. 14387/2019
Incarico di consulenza affidato a commercialista - Obbligo di diligenza del professionista - Contenuto - Obbligo di completa informazione del cliente - Contenuto - Responsabilità civile professionisti. Il commercialista al quale sia affidato un incarico di consulenza ha l'obbligo, quale che sia l'oggetto specifico della prestazione, di prospettare al cliente sia le soluzioni praticabili, che quelle non praticabili, così da porlo nelle condizioni di scegliere secondo il migliore interesse. (In applicazione del principio, la S.C. ha ritenuto configurabile la responsabilità di un...
Inadempimento - responsabilità del debitore - Cass. 13685/2019Inadempimento - responsabilità del debitore - Cass. 13685/2019
Obbligazione - Inadempimento o inesatto adempimento - Onere della prova - Criteri di ripartizione - Mera allegazione della circostanza dell'inadempimento del creditore - Sufficienza - Applicabilità del principio alle obbligazioni di risultato In tema di prova dell'inadempimento di una obbligazione, il creditore che agisca per la risoluzione del contratto, per il risarcimento del danno ovvero per l'adempimento deve soltanto provare la fonte (negoziale o legale) del suo diritto e il relativo termine di scadenza ma non l'inadempienza dell'obbligato, potendosi limitare alla mera allegazione...
Responsabilità professionale - Prestazione d'opera professionale – Cass. 13592/2019Responsabilità professionale - Prestazione d'opera professionale – Cass. 13592/2019
Inadempimento del notaio ai propri obblighi professionali - Concorso colposo del cliente danneggiato - Esclusione - Fondamento. In caso di inadempimento ai propri obblighi professionali il notaio non può invocare una diminuzione della propria responsabilità verso il cliente per il solo fatto che quest'ultimo non abbia controllato se la stesura dell'atto (nella specie, una dichiarazione di successione a fini fiscali) sia stata compiuta in modo tecnicamente corretto, stante che nel rapporto di prestazione di opera intellettuale colui che si rivolge ad un professionista ha diritto di...
Responsabilità civile - professionisti - attività medico-chirurgica – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 10812 del 18/04/2019 (Rv. 653826 - 02)Responsabilità civile - professionisti - attività medico-chirurgica – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 10812 del 18/04/2019 (Rv. 653826 - 02)
Responsabilità medica - Fattore naturale non imputabile privo di interdipendenza funzionale con la condotta colposa del sanitario - Rilevanza sul piano del nesso causale tra detta condotta e l'evento dannoso - Esclusione - Rilevanza sul piano della determinazione equitativa del danno - Condizioni e limiti. In materia di responsabilità per attività medico-chirurgica, ove si individui in un pregresso stato morboso del paziente/danneggiato (nella specie, deficit da surfactante o sindrome da distress o delle membrane ialine) un antecedente privo di interdipendenza funzionale con l'accertata...
Contratti in genere - effetti del contratto - rispetto ai terzi - Contratto di prestazione d'opera professionale – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 10812 del 18/04/2019 (Rv. 653826 - 01)Contratti in genere - effetti del contratto - rispetto ai terzi - Contratto di prestazione d'opera professionale – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 10812 del 18/04/2019 (Rv. 653826 - 01)
Cura ed assistenza di gestante - Responsabilità del medico e della struttura sanitaria - Effetti protettivi nei confronti dei prossimi congiunti e del padre - Fondamento. La responsabilità contrattuale del medico e della struttura sanitaria è configurabile, oltre che nei confronti del paziente, anche relativamente a soggetti terzi cui si estendono gli effetti protettivi del contratto; ne consegue che il contratto stipulato tra una gestante, una struttura sanitaria ed un medico, avente ad oggetto la prestazione di cure finalizzate a garantire il corretto decorso della gravidanza, riverbera...
Credito - credito fondiario - distribuzione dell'onere della prova tra creditore e debitore sulla erogazione del mutuo e sulla restituzione delle somme -Cass. n. 10507/2019Credito - credito fondiario - distribuzione dell'onere della prova tra creditore e debitore sulla erogazione del mutuo e sulla restituzione delle somme -Cass. n. 10507/2019
Opposizione allo stato passivo – Fattispecie In caso di stipulazione del contratto di mutuo fondiario ai sensi dell'art. 3 del d.P.R. n. 7 del 1976, l'onere della prova dell'erogazione della somma data a mutuo è assolto dall'istituto di credito mutuante mediante la produzione in giudizio dell'atto pubblico notarile di erogazione e quietanza, spettando, in tal caso, al debitore che si opponga all'azione esecutiva del creditore dare la prova della restituzione della somma mutuata e degli accessori ovvero di altre cause estintive dell'obbligazione restitutoria. (Nel caso di specie, la S.C. ha...
Responsabilità civile - professionisti - attività medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 10423 del 15/04/2019 (Rv. 653580 - 01)Responsabilità civile - professionisti - attività medico-chirurgica - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 10423 del 15/04/2019 (Rv. 653580 - 01)
Consenso informato - Diritto del paziente - Contenuto - Limiti - Inderogabilità - Fondamento. Il diritto al consenso informato del paziente, in quanto diritto irretrattabile della persona, va comunque e sempre rispettato dal sanitario, a meno che non ricorrano casi di urgenza, rinvenuti a seguito di un intervento concordato e programmato, per il quale sia stato richiesto ed ottenuto il consenso, e tali da porre in gravissimo pericolo la vita della persona - bene che riceve e si correda di una tutela primaria nella scala dei valori giuridici a fondamento dell'ordine giuridico e del vivere...
Scioglimento del contratto - risoluzione del contratto - per inadempimento - rapporto tra domanda di adempimento e domanda di risoluzione - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 8924 del 29/03/2019Scioglimento del contratto - risoluzione del contratto - per inadempimento - rapporto tra domanda di adempimento e domanda di risoluzione - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 8924 del 29/03/2019
Contratti in genere - scioglimento del contratto - risoluzione del contratto - per inadempimento - rapporto tra domanda di adempimento e domanda di risoluzione - imputabilita' dell'inadempimento, colpa o dolo - Colpa della parte inadempiente - Presunzione - Configurabilità - Prova contraria - Ammissibilità - Contenuto. La colpa dell'inadempiente, quale presupposto per la risoluzione del contratto, è presunta sino a prova contraria e tale presunzione è superabile solo da risultanze positivamente apprezzabili, dedotte e provate dal debitore, le quali dimostrino che, nonostante l'uso della...
Contratto preliminare (compromesso) (nozione, caratteri, distinzione) - Preliminare di preliminare concluso da uno solo dei comproprietari anche in nome e per conto degli altri - Cass. n. 6727/2019Contratto preliminare (compromesso) (nozione, caratteri, distinzione) - Preliminare di preliminare concluso da uno solo dei comproprietari anche in nome e per conto degli altri - Cass. n. 6727/2019
Contratti in genere - contratto preliminare (compromesso) (nozione, caratteri, distinzione) - Preliminare di preliminare concluso da uno solo dei comproprietari anche in nome e per conto degli altri - Azione risarcitoria per inadempimento - Esperibilità da parte del promissario acquirente nei confronti anche di uno solo dei comproprietari - Ammissibilità - Fondamento - Fattispecie. In caso di stipulazione di un contratto preliminare di preliminare, avente ad oggetto la vendita di un bene in comunione "pro indiviso", sussistono i presupposti dell'obbligazione solidale passiva, cosicché la...
Contratto di locazione di immobile da costruirsi ad opera del locatore e da destinare ad edificio pubblico - Irregolarità urbanistica e paesaggistica del bene locato - Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 6356 del 05/03/2019Contratto di locazione di immobile da costruirsi ad opera del locatore e da destinare ad edificio pubblico - Irregolarità urbanistica e paesaggistica del bene locato - Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 6356 del 05/03/2019
Giurisdizione civile - giurisdizione ordinaria e amministrativa - Contratto di locazione di immobile da costruirsi ad opera del locatore e da destinare ad edificio pubblico - Irregolarità urbanistica e paesaggistica del bene locato - Domanda del locatore di adempimento di obbligazioni contrattuali - Domanda subordinata di risarcimento dei danni per il legittimo affidamento nella condotta complessiva dell'amministrazione - Giurisdizione del giudice ordinario - Sussistenza. In caso di domanda fondata su contratto di locazione di immobile da costruirsi ad opera del locatore e da destinare ad...
Professionisti - attivita' medico-chirurgica -Responsabilità omissiva della struttura sanitaria - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 5487 del 26/02/2019Professionisti - attivita' medico-chirurgica -Responsabilità omissiva della struttura sanitaria - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 5487 del 26/02/2019
Responsabilita' civile - professionisti - attivita' medico-chirurgica -Responsabilità omissiva della struttura sanitaria - Accertamento del nesso causale - Valutazione dell'unitario contegno - Necessità - Parcellizzazione dei singoli episodi nei quali esso si articola - Esclusione - Fattispecie. In tema di responsabilità sanitaria, l'accertamento del nesso causale va condotto attraverso una ricostruzione non atomistica della complessiva condotta omissiva della struttura sanitaria indicata dall'attore come idonea a cagionare l'evento, in modo che il singolo episodio sia considerato e...
Termine - prescrizione ordinaria decennale - Obbligazione della p.a. di comunicazione tempestiva al coltivatore di tabacco della quota di produzione ammessa al premio comunitario –Termine - prescrizione ordinaria decennale - Obbligazione della p.a. di comunicazione tempestiva al coltivatore di tabacco della quota di produzione ammessa al premio comunitario –
Prescrizione civile - termine - prescrizione ordinaria decennale - Obbligazione della p.a. di comunicazione tempestiva al coltivatore di tabacco della quota di produzione ammessa al premio comunitario – Inadempimento – Prescrizione decennale del credito risarcitorio del tabacchicoltore – Fondamento – Fattispecie. In tema di contributi comunitari per la produzione di tabacco, il diritto del coltivatore al risarcimento del danno conseguente all'inadempimento, da parte dell'AIMA, dell'obbligo, di cui all'art. 3 del Regolamento CE n. 3477 del 1992, di comunicare tempestivamente la quota di...
Responsabilita' professionale - Acquisto di quota di un bene oggetto di comunione ereditaria – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 2525 del 30/01/2019Responsabilita' professionale - Acquisto di quota di un bene oggetto di comunione ereditaria – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 2525 del 30/01/2019
Notariato - responsabilita' professionale - Acquisto di quota di un bene oggetto di comunione ereditaria – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 2525 del 30/01/2019 Mancato rilievo, da parte del notaio rogante, dell'esistenza di trascrizione di domanda di divisione - Responsabilità professionale - Sussistenza - Fondamento. Il notaio che, incaricato della stipulazione di un contratto di compravendita di una quota ideale di bene in comunione ereditaria, ometta di accertarsi della sussistenza della trascrizione di una domanda di divisione, viola gli obblighi di buona fede ex art. 1175 c.c...
Professionisti - attività medico-chirurgica - medico chirurgoProfessionisti - attività medico-chirurgica - medico chirurgo
Responsabilità civile - professionisti - attività medico-chirurgica - medico chirurgo - valutazione della diligenza - criteri - sintomi aspecifici - obbligo di segnalare alternative ipotesi diagnostiche - necessità – fattispecie - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 30999 del 30/11/2018 In tema di responsabilità del medico chirurgo, la diligenza nell'adempimento della prestazione professionale deve essere valutata assumendo a parametro non la condotta del buon padre di famiglia, ma quella del debitore qualificato, ai sensi dell'art. 1176, comma 2 c.c., con la conseguenza che, in...
assicurazione sulla vita - a favore di un terzo - in genere contratto di assicurazione a favore del dipendente - mancato avviso al lavoratore di tale stipulaassicurazione sulla vita - a favore di un terzo - in genere contratto di assicurazione a favore del dipendente - mancato avviso al lavoratore di tale stipula
assicurazione - assicurazione sulla vita - a favore di un terzo - in genere contratto di assicurazione a favore del dipendente - mancato avviso al lavoratore di tale stipula - irrilevanza - fondamento. lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - diritti ed obblighi del datore e del prestatore di lavoro - Corte di Cassazione, Sez. L, Ordinanza n. 29422 del 15/11/2018 Quando per norma collettiva il datore di lavoro abbia l'obbligo di stipulare un contratto di assicurazione a favore del suo dipendente, l'obbligo deve...
Prestazione del servizio di negoziazione titoli - obblighi di informazione - inadempimentoPrestazione del servizio di negoziazione titoli - obblighi di informazione - inadempimento
Contratti di borsa - in genere - prestazione del servizio di negoziazione titoli - obblighi di informazione - inadempimento - acquisto di titoli ad alto rischio - risarcimento del danno - individuazione - assunzione incolpevole di un rischio - sussistenza - quantificazione del danno – criteri - Corte di Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 29353 del 14/11/2018 Nella prestazione del servizio di negoziazione di titoli, l'attività dell'intermediario che proceda all'acquisto di titoli ad alto rischio senza previamente adempiere ai propri obblighi informativi nei confronti del cliente è suscettibile...
Credito di avvocatoCredito di avvocato
Obbligazioni in genere - adempimento - pagamento - imputazione - in genere - credito di avvocato - eccezione del cliente di avere corrisposto una somma maggiore per l'insieme delle prestazioni svolte dal legale nel suo interesse - onere della prova dell'estinzione del debito - modalità - conseguenze. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 28779 del 09/11/2018 >>> Qualora un avvocato agisca per il soddisfacimento di un determinato credito riferito a specifiche prestazioni professionali ed il cliente eccepisca di avere corrisposto nel tempo una somma maggiore rispetto a quella...
Altri articoli