Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - di documenti nuovi – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 7515 del 31/03/2011Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - di documenti nuovi – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 7515 del 31/03/2011
Nullità inficianti la sentenza impugnata - Produzione entro il termine di cui all'art. 369 cod. proc. civ. - Necessità - Produzione in allegato alla memoria ex art. 378 cod. proc.civ. - Inammissibilità. Nel giudizio innanzi alla Corte di cassazione, secondo quanto disposto dall'art. 372 cod.proc.civ., non è ammesso il deposito di atti e documenti non prodotti nei precedenti gradi del processo, salvo che non riguardino l'ammissibilità del ricorso e del controricorso ovvero, come nella specie, eventuali nullità inficianti direttamente la sentenza impugnata, nel quale caso essi vanno prodotti...
Avvocato e procuratore - giudizi disciplinari - impugnazioni – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n.5410 del 08/03/2011Avvocato e procuratore - giudizi disciplinari - impugnazioni – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n.5410 del 08/03/2011
Decisioni del CNF - Ricorso alle Sezioni Unite della Corte di cassazione - Deposito del ricorso - Termine di quindici giorni di cui all'art. 66 r.d. n. 37 del 1934 - Natura perentoria - Inosservanza - Effetti - Improcedibilità del ricorso. In relazione all'impugnazione, dinanzi alle Sezioni Unite, di decisione emessa dal Consiglio nazionale forense, il termine di quindici giorni dalla notifica previsto dall'art. 66 del r.d. 22 gennaio 1934, n. 37, per il deposito del ricorso presso la cancelleria della Corte di cassazione (applicabile, in forza dell'art. 67 del medesimo r.d., in luogo di...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - della copia autentica della sentenza impugnata o della richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5108 del 03/03/2011Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - della copia autentica della sentenza impugnata o della richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5108 del 03/03/2011
Omesso deposito di tale richiesta - Conseguenze - Improcedibilità del ricorso - Condizioni - Limiti. Il mancato deposito dell'istanza di trasmissione del fascicolo d'ufficio (art. 369, ultimo comma, cod. proc. civ.) nel termine fissato per il deposito del ricorso per cassazione, cioè entro venti giorni dalla notificazione, determina l'improcedibilità del ricorso stesso soltanto se l'esame di quel fascicolo risulti indispensabile ai fini della decisione del giudice di legittimità. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5108 del 03/03/2011  ...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - della copia autentica della sentenza impugnata o della richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio – Corte di Cassazione Sez. 6 - L, Ordinanza n. 4753 del 25/02/2011Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - della copia autentica della sentenza impugnata o della richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio – Corte di Cassazione Sez. 6 - L, Ordinanza n. 4753 del 25/02/2011
Deposito della sentenza impugnata - Dichiarazione di conformità all'originale emessa dall'autorità competente - Necessità - Omissione - Conseguenze - Improcedibilità del ricorso. Secondo quanto prescrive l'art. 369, secondo comma, n. 2, cod. proc. civ., il ricorso per cassazione deve essere dichiarato improcedibile qualora non risulti dal fascicolo di ufficio, recante i documenti originali allegati allo stesso, che sia stata depositata unitamente al ricorso, la copia autentica del provvedimento impugnato, contenente, come tale, la certificazione di conformità all'originale proveniente da...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 3689 del 15/02/2011Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 3689 del 15/02/2011
Ricorso fondato su un determinato atto del processo - Onere della parte di produrlo a pena di improcedibilità - Sussistenza - Richiesta di trasmissione del fascicolo d'ufficio - Rilevanza - Esclusione. A norma dell'art. 369, primo e secondo comma, n. 4), cod. proc. civ., la parte che propone ricorso per cassazione è tenuta, a pena di improcedibilità, a depositare gli atti e i documenti sui quali il medesimo si fonda; ne consegue che, qualora venga invocato, a sostegno del ricorso, un determinato atto del processo, il ricorso deve essere dichiarato improcedibile ove la parte non abbia...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - in genere - Corte di Cassazione Sez. 5, Ordinanza n. 3522 del 11/02/2011Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - in genere - Corte di Cassazione Sez. 5, Ordinanza n. 3522 del 11/02/2011
Deposito di atti e documenti - Art. 369, comma 2, n. 4 cod. proc. civ. - Atti contenuti nel fascicolo d'ufficio nei gradi di merito - Deposito - Necessità - Deposito della mera richiesta di trasmissione del fascicolo d'ufficio - Sufficienza - Esclusione - Fattispecie. In tema di giudizio in cassazione, l'onere di deposito previsto, a pena di improcedibilità, dall'art. 369, comma 2, n. 4, cod. proc. civ., così come modificato dall'art. 7 del d.lgs. 2 febbraio 2006, n. 40, è soddisfatto solo con il deposito da parte del ricorrente di tutti gli atti processuali e dei documenti (negoziali e non...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso - forma e contenuto - indicazione dei motivi e delle norme di diritto – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n.2966 del 07/02/2011Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso - forma e contenuto - indicazione dei motivi e delle norme di diritto – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n.2966 del 07/02/2011
Indicazione specifica dei documenti sui quali il ricorso si fonda - Modalità di adempimento - Indicazione specifica del contenuto del documento e della fase processuale dell'avvenuta produzione - Necessità - Violazione anche di un solo di detti adempimenti - Conseguenza - Improcedibilità del ricorso. Il ricorrente per cassazione che intenda dolersi dell'omessa od erronea valutazione di un documento da parte del giudice di merito, ha il duplice onere - imposto dall'art. 366, primo comma, n. 6, cod. proc. civ. e dall'art. 369, secondo comma, n. 4 cod. proc. civ., a pena di improcedibilità del...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - Corte di Cassazione Sez. 5, Ordinanza n. 2803 del 05/02/2011Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - Corte di Cassazione Sez. 5, Ordinanza n. 2803 del 05/02/2011
Ricorso per cassazione - Vizio di omessa pronuncia - Mancato deposito dell'atto di appello - Improcedibilità ex art. 369, secondo comma, n. 4 cod. proc. civ. - Sussistenza anche nel processo tributario - Fondamento. Il ricorso per cassazione fondato sull'unico motivo costituito dall'omessa pronuncia su un capo di domanda, è improcedibile, ai sensi dell'art. 369, secondo comma, n. 4, cod. proc. civ., se, unitamente ad esso, non sia stato depositato l'atto di appello contenente il motivo sul quale i giudici di secondo grado avrebbero omesso di pronunciare, trattandosi dell'atto su cui il...
Civile - capacità processuale - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 26009 del 23/12/2010Civile - capacità processuale - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 26009 del 23/12/2010
Giudizio di cassazione - Capacità processuale - Attestazione - Documenti attestanti detta capacità - Termine per l'allegazione - Udienza di discussione - Conseguente sanatoria dell'attività precedente - Sussistenza. Nel giudizio di cassazione i documenti diretti ad attestare la capacità processuale della parte, necessaria per la proposizione del relativo ricorso o del controricorso, devono essere allegati entro il termine ultimo costituito dalla celebrazione dell'udienza di discussione, rimanendo in tal caso convalidata con effetto retroattivo l'attività processuale svolta in precedenza....
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - della copia autentica della sentenza impugnata o della richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio - Corte di Cassazione Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 25070 del 10/12/2010Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - della copia autentica della sentenza impugnata o della richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio - Corte di Cassazione Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 25070 del 10/12/2010
Deposito della copia autentica con la relata in caso di notificazione - Funzione - Allegazione espressa od implicita da parte del ricorrente dell'avvenuta notificazione - Mancata produzione di copia autentica con la relata di notifica unitamente al ricorso o comunque entro il termine per il suo deposito secondo le modalità previste dall'art. 372, secondo comma, cod. proc. civ. - Conseguenze - Improcedibilità del ricorso - Rilevanza dell'acquisizione "aliunde" dei predetti documenti - Esclusione - Fondamento. La previsione - di cui al secondo comma, n. 2, dell'art. 369 cod. proc. civ. - dell...
CIVILE - TERMINI PROCESSUALI - Corte di Cassazione Sez. 1, Ordinanza interlocutoria n. 22245 del 29/10/2010CIVILE - TERMINI PROCESSUALI - Corte di Cassazione Sez. 1, Ordinanza interlocutoria n. 22245 del 29/10/2010
Notifica del ricorso per cassazione - Esito negativo - Causa non imputabile al ricorrente - Istanza di rimessione in termini ex art. 184 bis cod. proc. civ. - Condizioni - Deposito nel termine ex art. 369 cod. proc. civ. - Conseguenze - Assegnazione di un termine perentorio per la rinnovazione. Nel procedimento di cassazione, nell'ipotesi in cui la notifica del ricorso non sia andata a buon fine per causa non imputabile al ricorrente, il deposito tempestivo, nel termine di cui all'art. 369, primo comma, cod. proc. civ., del ricorso medesimo e dell'istanza formulata ai sensi dell''art. 184 bis...
IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - IN GENERE – Corte di Cassazione Sez. 6 - L, Ordinanza n. 21366 del 15/10/2010IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - IN GENERE – Corte di Cassazione Sez. 6 - L, Ordinanza n. 21366 del 15/10/2010
Controversia in materia di lavoro - Contratti o accordi collettivi sui quali il ricorso si fonda - Deposito insieme al ricorso - Omissione - Allegazione al fascicolo di merito - Sufficienza - Esclusione - Conseguenze - Improcedibilità del ricorso. Nel giudizio di cassazione, l'onere di depositare i contratti e gli accordi collettivi - imposto, a pena di improcedibilità del ricorso per cassazione, dall'art. 369, secondo comma, n. 4, cod. proc. civ., nella formulazione di cui al d.lgs. 2 febbraio 2006, n. 40 - è soddisfatto solo con il deposito da parte del ricorrente dei contratti o accordi...
IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - Corte di Cassazione Sez. 6 - L, Ordinanza n. 21358 del 15/10/2010IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - Corte di Cassazione Sez. 6 - L, Ordinanza n. 21358 del 15/10/2010
Art. 369, secondo comma, n. 4, cod. proc. civ. - Interpretazione - Contratti od accordi collettivi nazionali di diritto privato - Onere di deposito del testo integrale - Ambito di applicazione - Omissione - Conseguenze - Improcedibilità - Fondamento. L'art. 369, secondo comma, n. 4, cod. proc. civ., nella parte in cui onera il ricorrente (principale od incidentale), a pena di improcedibilità del ricorso, di depositare i contratti od accordi collettivi di diritto privato sui quali il ricorso si fonda, va interpretato nel senso che, ove il ricorrente impugni, con ricorso immediato per...
IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n.20075 del 23/09/2010IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n.20075 del 23/09/2010
Art. 369, secondo comma, n. 4, cod. proc. civ. - Interpretazione - Contratti od accordi collettivi nazionali di diritto privato - Onere di deposito del testo integrale - Ambito di applicazione - Omissione - Conseguenze - Improcedibilità - Fondamento - Decisione della Corte in base ad una norma collettiva diversa da quella indicata dal ricorrente - Salvaguardia del contraddittorio - Necessità - Procedimento. L'art. 369, secondo comma, n. 4, cod. proc. civ., nella parte in cui onera il ricorrente (principale od incidentale), a pena di improcedibilità del ricorso, di depositare i contratti od...
NOTIFICAZIONE - A MEZZO POSTA - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 13639 del 04/06/2010NOTIFICAZIONE - A MEZZO POSTA - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 13639 del 04/06/2010
Perfezionamento - Consegna al destinatario - Prova - Necessità della produzione dell'avviso di ricevimento - Sussistenza - Conseguenza in caso di omessa produzione di tale atto - Inesistenza della notificazione - Notifica del ricorso per cassazione a mezzo posta - Applicabilità di detto principio - Effetti - Inammissibilità del ricorso. La notifica a mezzo del servizio postale non si esaurisce con la spedizione dell'atto, ma si perfeziona con la consegna del relativo plico al destinatario e l'avviso di ricevimento prescritto dall'art. 149 cod. proc. civ. è il solo documento idoneo a provare...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - preclusione del ricorso inammissibile o improcedibile – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 12898 del 26/05/2010Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - preclusione del ricorso inammissibile o improcedibile – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 12898 del 26/05/2010
Condizioni - Intervenuta dichiarazione di inammissibilità o improcedibilità - Mancanza - Proposizione di un nuovo ricorso - Ammissibilità - Diversità dei motivi - Legittimità - Termine - Decorrenza dalla prima impugnazione - Contestuale dichiarazione di inammissibilità del primo ricorso - Irrilevanza - Mera notificazione del primo ricorso - Consumazione del potere di impugnazione - Esclusione. Nel caso in cui una sentenza sia stata impugnata con due successivi ricorsi per cassazione, il primo dei quali non sia stato depositato o lo sia stato tardivamente dal ricorrente, è ammissibile la...
IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 12028 del 17/05/2010IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 12028 del 17/05/2010
Giudizio di cassazione - Ricorso e controricorso - Obbligo di deposito di atti o documenti - Violazione - Predicabilità - Condizioni. Nel giudizio di cassazione, la violazione dell'obbligo di deposito degli atti e dei documenti sui quali il ricorso o il controricorso si fondano è legittimamente predicabile nel solo caso in cui la mancata produzione riguarda atti o documenti (già acquisiti al giudizio di merito) il cui esame sia necessario per la decisione della causa. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 12028 del 17/05/2010  ...
IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - Corte di Cassazione Sez. L, Ordinanza n. 11614 del 13/05/2010IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - Corte di Cassazione Sez. L, Ordinanza n. 11614 del 13/05/2010
Controversia in materia di lavoro - Contratti o accordi collettivi sui quali il ricorso si fonda - Deposito insieme al ricorso - Omissione - Allegazione al fascicolo di merito - Sufficienza - Esclusione - Conseguenze - Improcedibilità del ricorso. L'onere di depositare i contratti e gli accordi collettivi - imposto, a pena di improcedibilità del ricorso per cassazione, dall'art. 369, secondo comma, n. 4, cod. proc. civ., nella formulazione di cui al d.lgs. 2 febbraio 2006, n. 40 - è soddisfatto solo con il deposito da parte del ricorrente dei contratti o accordi collettivi sui quali il...
IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - DELLA COPIA AUTENTICA DELLA SENTENZA IMPUGNATA O DELLA RICHIESTA DI TRASMISSIONE DEL FASCICOLO DI UFFICIO – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 11376 del 11/05/2010IMPUGNAZIONI CIVILI - CASSAZIONE (RICORSO PER) - DEPOSITO DI ATTI - DELLA COPIA AUTENTICA DELLA SENTENZA IMPUGNATA O DELLA RICHIESTA DI TRASMISSIONE DEL FASCICOLO DI UFFICIO – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 11376 del 11/05/2010
Deposito della copia autentica con la relata in caso di notificazione - Funzione - Allegazione espressa od implicita da parte del ricorrente dell'avvenuta notificazione - Mancata produzione di copia autentica con la relata di notifica unitamente al ricorso o comunque entro il termine per il suo deposito - Conseguenze - Improcedibilità del ricorso - Lesione del diritto di difesa di cui all'art. 24 Cost. - Esclusione. La previsione - di cui all'art. 369, secondo comma, n. 2, cod. proc. civ. - dell'onere di deposito a pena di improcedibilità, entro il termine di cui al primo comma della stessa...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - Corte di Cassazione Sez. U, Ordinanza n. 7161 del 25/03/2010Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - Corte di Cassazione Sez. U, Ordinanza n. 7161 del 25/03/2010
Art 366, primo comma, n. 6, cod. proc. civ. - Requisiti - Specifica indicazione dei documenti posti a fondamento del ricorso e della sede processuale in cui risultano prodotti - Modalità - Conseguenze. In tema di ricorso per cassazione, l'art. 366, primo comma, n. 6, cod. proc. civ., novellato dal d.lgs. n. 40 del 2006, oltre a richiedere l' indicazione degli atti, dei documenti e dei contratti o accordi collettivi posti a fondamento del ricorso, esige che sia specificato in quale sede processuale il documento risulti prodotto; tale prescrizione va correlata all'ulteriore requisito di...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - del ricorso – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5071 del 03/03/2010Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - del ricorso – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 5071 del 03/03/2010
Ricorso per cassazione - Deposito - Spedizione a mezzo del servizio postale - Data di consegna del plico all'ufficio postale - Rilevanza esclusiva - Fondamento. Ai fini della valutazione sulla tempestività del deposito del ricorso per cassazione, ove la parte si avvalga del servizio postale, deve ritenersi che l'iscrizione a ruolo sia avvenuta alla data della consegna all'ufficio postale del plico da recapitare alla cancelleria della Corte di cassazione, senza che assuma rilievo il fatto che il medesimo pervenga a destinazione dopo il decorso del termine di venti giorni di cui all'art. 369...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n.4373 del 23/02/2010Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n.4373 del 23/02/2010
Deposito insieme al ricorso dei contratti o accordi collettivi sui quali il ricorso si fonda - Omissione - Allegazione dell'intero fascicolo di merito - Sufficienza - Esclusione - Conseguenze - Improcedibilità del ricorso - Omissione - Allegazione dell'intero fascicolo di merito - Sufficienza - Esclusione - Conseguenze - Improcedibilità del ricorso. L'onere di depositare i contratti e gli accordi collettivi - imposto, a pena di improcedibilità del ricorso per cassazione, dall'art. 369, secondo comma, n. 4, cod. proc. civ., nella formulazione di cui al d.lgs. 2 febbraio 2006, n. 40 - è...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - del ricorso - Corte di Cassazione Sez. L, Ordinanza n. 4356 del 23/02/2010Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - del ricorso - Corte di Cassazione Sez. L, Ordinanza n. 4356 del 23/02/2010
Inosservanza del termine per il deposito del ricorso - Conseguenze - Improcedibilità - Causa del ritardo - Irrilevanza - Fondamento - Fattispecie. L'inosservanza del termine stabilito dall'art. 369 cod. proc. civ. per il deposito in cancelleria del ricorso per cassazione ne comporta l'improcedibilità, non assumendo alcun rilievo la causa del mancato tempestivo adempimento di tale onere, in quanto nel giudizio di cassazione non trova applicazione l'istituto della rimessione in termini. (Nell'enunciare tale principio, la S.C. ha peraltro escluso che nella specie potesse configurare una causa...
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 303 del 12/01/2010Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 303 del 12/01/2010
Motivo di ricorso - "Error in procedendo" - Atti processuali sui quali il ricorso si fonda - Deposito entro il termine di cui all'art. 369, quarto comma, cod. proc. civ. - Necessità. L'art. 369, quarto comma, cod. proc. civ. nel prescrivere che unitamente al ricorso per cassazione debbano essere depositati a pena d'improcedibilità "gli atti processuali, i documenti, i contratti o accordi collettivi sui quali il ricorso si fonda", non distingue tra i vari tipi di censura proposta: ne consegue che, anche in caso di denuncia di "error in procedendo", gli atti processuali devono essere...
impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - della copia autentica della sentenza impugnata o della richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 1914 del 27/01/2009impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - della copia autentica della sentenza impugnata o della richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 1914 del 27/01/2009
Attestazione di conformità della sentenza impugnata all'originale - Pubblico ufficiale autorizzato - Cancelliere del giudice " a quo" - Validità dell'autenticazione da parte di altri pubblici ufficiali - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 1914 del 27/01/2009 Nel giudizio di cassazione, la copia della sentenza impugnata, che deve accompagnare a pena di improcedibilità il ricorso "ex" art. 369 cod. proc. civ., può essere dichiarata conforme all'originale solo dal cancelliere presso il giudice "a quo", in quanto unico depositario dell'originale,...
Regolamento di giurisdizione - procedimento in genere – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 9151 del 08/04/2008Regolamento di giurisdizione - procedimento in genere – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 9151 del 08/04/2008
Questione di giurisdizione in controversia concernente l'ammissione o l'esclusione di lista elettorale - Abbreviazione dei termini di trattazione del ricorso in udienza - Ammissibilità - Fondamento - Bilanciamento tra i valori di rango costituzionale della tutela del diritto di difesa e del corretto e tempestivo svolgimento della consultazione elettorale - Fattispecie relativa ad impugnazione di ordinanza cautelare di ammissione di lista elettorale pronunciata dal Consiglio di Stato in prossimità delle consultazioni elettorali. In materia elettorale, nel caso di proposizione di un ricorso per...
Giurisdizione civile - regolamento di giurisdizione - procedimento in genere – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 9151 del 08/04/2008Giurisdizione civile - regolamento di giurisdizione - procedimento in genere – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 9151 del 08/04/2008
Questione di giurisdizione in controversia concernente l'ammissione o l'esclusione di lista elettorale - Abbreviazione dei termini di trattazione del ricorso in udienza - Ammissibilità - Fondamento - Bilanciamento tra i valori di rango costituzionale della tutela del diritto di difesa e del corretto e tempestivo svolgimento della consultazione elettorale - Fattispecie relativa ad impugnazione di ordinanza cautelare di ammissione di lista elettorale pronunciata dal Consiglio di Stato in prossimità delle consultazioni elettorali. In materia elettorale, nel caso di proposizione di un ricorso per...
Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - notificazione - dell'atto di impugnazione – Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 23429 del 09/11/2007Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - notificazione - dell'atto di impugnazione – Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 23429 del 09/11/2007
Ricorso per cassazione - Discordanza tra originale e copia notificata - Conseguenze - Inammissibilità "ipso iure" del ricorso - Esclusione - Fattispecie. In materia di notificazioni, il combinato disposto dell'art. 137, secondo comma, cod. proc. civ. e dell'art. 138 cod. proc. civ. non esige che la relata di notifica debba contenere un'espressa precisazione in punto di conformità all'originale della copia ed indicazioni o specificazioni sull'esatta consistenza e composizione dell'originale e della copia; ne consegue che, in caso di discordanza tra i dati emergenti dall'originale del ricorso...
Procedimento civile - notificazione - copia (discordanza dall'originale) – Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 23429 del 09/11/2007Procedimento civile - notificazione - copia (discordanza dall'originale) – Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 23429 del 09/11/2007
Ricorso per cassazione - Discordanza tra originale e copia notificata - Conseguenze - Inammissibilità "ipso iure" del ricorso - Esclusione. In materia di notificazioni, il combinato disposto dell'art. 137, secondo comma, cod. proc. civ. e dell'art. 138 cod. proc. civ. non esige che la relata di notifica debba contenere un'espressa precisazione in punto di conformità all'originale della copia ed indicazioni o specificazioni sull'esatta consistenza e composizione dell'originale e della copia; ne consegue che, in caso di discordanza tra i dati emergenti dall'originale del ricorso per cassazione...
notificazione - copia (discordanza dall'originale) - Ricorso per cassazione - Discordanza tra originale e copia notificata - Conseguenze - Inammissibilità notificazione - copia (discordanza dall'originale) - Ricorso per cassazione - Discordanza tra originale e copia notificata - Conseguenze - Inammissibilità "ipso iure" del ricorso - Esclusione. Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 23429 del 09/11/2007
impugnazioni civili - impugnazioni in generale - notificazione - dell'atto di impugnazione - in genere - Ricorso per cassazione - Discordanza tra originale e copia notificata - Conseguenze - Inammissibilità "ipso iure" del ricorso - Esclusione - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 23429 del 09/11/2007 In materia di notificazioni, il combinato disposto dell'art. 137, secondo comma, cod. proc. civ. e dell'art. 138 cod. proc. civ. non esige che la relata di notifica debba contenere un'espressa precisazione in punto di conformità all'originale della copia ed indicazioni o...
impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - del ricorso – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 14759 del 26/06/2007impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - deposito di atti - del ricorso – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 14759 del 26/06/2007
Invio a mezzo posta - Tempestività - Rilevanza della data di spedizione del plico. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 14759 del 26/06/2007 Nel caso in cui il ricorso per cassazione sia spedito per posta, ai fini del rispetto del termine di deposito di cui all'art. 369 cod. proc. civ. è sufficiente che il plico sia spedito prima dello scadere del termine di venti giorni decorrenti dalla notifica, a nulla rilevando che esso pervenga nella cancelleria della Corte successivamente allo spirare di tale termine. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 14759 del 26/06/2007  ...
Procedimento civile - notificazione - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 10837 del 11/05/2007Procedimento civile - notificazione - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 10837 del 11/05/2007
Sentenze della Corte costituzionale n. 477 del 2002 e n. 28 del 2004 - Perfezionamento della notifica per il richiedente al momento dell'affidamento all'ufficiale giudiziario, e non al momento della ricezione, come per il destinatario - Configurabilità - Limiti - Osservanza di termini o adempimenti dal tempo dell'avvenuta notificazione per il tramite di attività rimessa all'ufficiale giudiziario - Identificazione in caso contrario del termine di decorrenza con quello della ricezione dell'atto da parte del destinatario - Fattispecie. La distinzione dei momenti di perfezionamento della notifica...
notificazione - in genere – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 10837 del 11/05/2007notificazione - in genere – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 10837 del 11/05/2007
Sentenze della Corte costituzionale n. 477 del 2002 e n. 28 del 2004 - Perfezionamento della notifica per il richiedente al momento dell'affidamento all'ufficiale giudiziario, e non al momento della ricezione, come per il destinatario - Configurabilità - Limiti - Osservanza di termini o adempimenti dal tempo dell'avvenuta notificazione per il tramite di attività rimessa all'ufficiale giudiziario - Identificazione in caso contrario del termine di decorrenza con quello della ricezione dell'atto da parte del destinatario - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 10837 del 11/05/2007...
notificazione - a persona irreperibile – Corte di Cassazione Sez. U, Ordinanza interlocutoria n. 458 del 13/01/2005notificazione - a persona irreperibile – Corte di Cassazione Sez. U, Ordinanza interlocutoria n. 458 del 13/01/2005
Notificazione del ricorso per cassazione "ex" art. 140 cod. proc. civ. - Termine di impugnazione - Rispetto - Consegna dell'atto all'ufficiale giudiziario - Sufficienza - Adempimenti prescritti dall'art. 140 cod. proc. civ. - Rilevanza ai fini del perfezionamento del procedimento notificatorio nei confronti del destinatario, con conseguente consolidamento dell'effetto, provvisorio e anticipato, realizzatosi a vantaggio del notificante - Termine per il deposito del ricorso "ex" art. 369 cod. proc. civ. - Decorrenza - Dal perfezionamento della notifica per il destinatario - Omessa allegazione...