TG Foroeuropeo: Corte Europea dei Diritti dell'Uomo: diritto di visita del genitore - violenza domestica

Print Friendly, PDF & Email

TG Foroeuropeo: novità giurisprudenziali - Corte Europea dei Diritti dell'Uomo - diritto di visita del genitore - violenza domestica - mancata protezione della donna - obbligo preventivo - condannata l'italia. Relaziona avv. Maurizio de Stefano del Foro di Roma. Conduce avv. Domenico Condello - Direttore Foroeuropeo tv la rivista giuridica parlata.

 

CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO

Sentenza del 23/03/2017 Causa Endrizzi c/Italia - Ricorso n. 71660/14

Diritto di visita del genitore – Violazione del diritto al rispetto della vita familiare.

Condannata l’Italia al pagamento della somma di euro 15.000 per danno morale ed euro 2.266 per rimborso spese.

La Corte osserva nella decisione che le autorità nazionali (Italia) hanno tollerato “per circa sette anni che la madre, con il suo comportamento, impedisse l’instaurarsi di una relazione tra il ricorrente e suo figlio”.

La Corte considera che “i Giudici interni (italiani) non hanno adottato le misure adeguate per creare le condizioni necessarie alla piena realizzazione del diritto di visita del padre del minore”.

La sentenza integrale:

http://hudoc.echr.coe.int/eng#{"languageisocode":["ITA"],"documentcollectionid2":["JUDGMENTS","DECISIONS"],"itemid":["001-174178"]}

 

CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO
Sentenza del 02/03/2017 Causa Talpis c/ Italia – Ricorso n. 41237/14

Doveri di protezione contro la violenza domestica.

La Corte accerta la violazione dell’art. 3 della Convenzione, in ragione dell’inadempimento delle autorità nazionali al loro obbligo di proteggere la ricorrente dagli atti di violenza domestica e condanna l’Italia al pagamento della somma di euro 30.000 per danno morale ed euro 10.000 per rimborso spese.

La parte aveva lamentato, in particolare, un inadempimento delle autorità italiane al loro dovere di protezione contro la violenza domestica che essa avrebbe subito e che avrebbe portato al tentativo di omicidio nei suoi confronti e alla morte di suo figlio.

La sentenza integrale:

http://hudoc.echr.coe.int/eng#{"languageisocode":["ITA"],"documentcollectionid2":["JUDGMENTS","DECISIONS"],"itemid":["001-172771"]}

 

CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO
CAUSA DI SANTE c. ITALIA (Ricorso n. 32143/10) 27 aprile 2017

27. Il ricorrente denuncia il ritardo impiegato dalle autorità nazionali per conformarsi alla sentenza emessa nell’ambito della procedura Pinto e lamenta di essere stato costretto ad avviare una procedura esecutiva. Invoca gli articoli 6 § 1 della Convenzione e l’articolo 1 del Protocollo n. 1 alla Convenzione.

Dichiara: che lo Stato convenuto deve versare al ricorrente le seguenti somme: 200 EUR (duecento euro), per il danno morale; 200 EUR (duecento euro), per le spese;

La sentenza integrale:

http://hudoc.echr.coe.int/eng#{"itemid":["001-174177"]}

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile