foroeuropeo.it

Cortile - Presunzione di condominialità – Cass. n. 23316/2020

Print Friendly, PDF & Email

Comunione dei diritti reali - condominio negli edifici (nozione, distinzioni) - parti comuni dell'edificio - cortili, chiostrine, finestre - Cortile - Presunzione di condominialità - Fondamento - Superamento - Limiti.

In materia di condominio, il cortile, salvo titolo contrario, ricade nella presunzione di condominialità ai sensi dell'art. 1117 c.c., essendo destinato prevalentemente a dare aria e luce allo stabile comune, senza che la presunzione possa essere vinta dalla circostanza che ad esso si acceda solo dalla proprietà esclusiva di un condomino, in quanto l'utilità particolare che deriva da tale fatto non incide sulla destinazione tipica del bene e sullo specifico nesso di accessorietà del cortile rispetto all'edificio condominiale.

Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 23316 del 23/10/2020 (Rv. 659381 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1117_1

corte

cassazione

23316

2020


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile