Locazione - obbligazioni del conduttore - danni per ritardata restituzione - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 3789 del 14/02/2017 - Foroeuropeo logo Locazione - obbligazioni del conduttore - danni per ritardata restituzione - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 3789 del 14/02/2017 - Foroeuropeo foro_rivista

676 visitatori e un utente online

Locazione - obbligazioni del conduttore - danni per ritardata restituzione - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 3789 del 14/02/2017

Locazione immobiliare – Obbligo contrattuale di restituzione del bene previa rimessione in pristino – Violazione – Indennità ex art. 1591 c.c. – Criteri di computo – Riferimento alla destinazione finale del bene – Esclusione – Ragioni.

In tema di locazione immobiliare, l’indennità dovuta ex art. 1591 c.c., in caso di inadempimento della parte conduttrice all’obbligo contrattuale di restituzione del bene previa sua rimessione in pristino, deve essere calcolata assumendo come parametro la destinazione che quest'ultimo aveva prima che la locazione avesse inizio, atteso che il riconoscimento di un'indennità rapportata alla sua destinazione finale si risolverebbe, a fronte dell’obbligo del conduttore di restituire il cespite nello “status quo ante”, in un'indebita locupletazione priva di giustificazione.

Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 3789 del 14/02/2017

 

Stampa Email

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati