arbitrato - lodo (sentenza arbitrale) - termini per la pronuncia - Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 12950 del 22/06/2016 - Foroeuropeo logo arbitrato - lodo (sentenza arbitrale) - termini per la pronuncia - Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 12950 del 22/06/2016 - Foroeuropeo foro_rivista

290 visitatori e un utente online

arbitrato - lodo (sentenza arbitrale) - termini per la pronuncia - Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 12950 del 22/06/2016

art. 820, comma 2, c.p.c. nel testo ante riforma del 2006 - Doppia proroga del termine per la decisione in presenza di entrambe le cause giustificative ivi previste - Ammissibilità - Fondamento.

In materia di arbitrato, l'art. 820, comma 2, c.p.c. (nel testo applicabile "ratione temporis", anteriore alla riforma del 2006), secondo cui quando debbano essere assunti mezzi di prova o sia stato pronunciato un lodo non definitivo gli arbitri possono prorogare per una sola volta il termine, va interpretato nel senso che la locuzione «per una sola volta» va riferita a ciascuno dei due tipi di circostanze giustificative della proroga. Invero, l'esigenza di disporre di un tempo più lungo per decidere è direttamente proporzionale alla complessità del procedimento, valutata in base agli indici, previsti dal legislatore, dell'assunzione di mezzi di prova e della pronuncia di un lodo non definitivo.

Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 12950 del 22/06/2016

 

Stampa Email

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati