Acque - acque pubbliche - derivazioni e utilizzazioni (utenze) - concessione - Corte di Cassazione, Sez. 2, Ordinanza n. 25619 del 27/10/2017 - Foroeuropeo logo Acque - acque pubbliche - derivazioni e utilizzazioni (utenze) - concessione - Corte di Cassazione, Sez. 2, Ordinanza n. 25619 del 27/10/2017 - Foroeuropeo foro_rivista

284 visitatori e 2 utenti online

Acque - acque pubbliche - derivazioni e utilizzazioni (utenze) - concessione - Corte di Cassazione, Sez. 2, Ordinanza n. 25619 del 27/10/2017

Derivazione o utilizzazione di acque pubbliche abusiva - Domanda di concessione in sanatoria - Ammissibilità - Condizioni.

In caso di derivazione o utilizzazione di acqua pubblica in tutto o in parte abusiva, la presentazione della domanda di concessione in sanatoria è condizionata, ex art. 17 del r.d. n. 1775 del 1933 (come novellato dall'art. 96 del d.lgs. n. 152 del 2006), al previo pagamento della sanzione applicata in concreto dall'autorità competente, aumentata di un quinto.

Corte di Cassazione, Sez. 2, Ordinanza n. 25619 del 27/10/2017

Stampa Email

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati