Delitti contro la fede pubblica detenzione di monete falsificate

Print Friendly, PDF & Email

concorso formale con il delitto di ricettazione - esclusione La S.C. ha affermato che il delitto di ricettazione resta assorbito, in forza del principio di specialità, nel reato previsto dall'art. 453 n. 3 cod. pen., che punisce la condotta di chi, senza essere concorso nella falsificazione, detenga monete falsificate di concerto con l’autore della stessa o con un intermediario. Corte di Cassazione sentenza n. 28443 del 10 luglio 2009 - dal sito web della Corte di Cassazione

 

{edocs}/sen/cas/10/00724.pdf,800,1000{/edocs}

 

Documento pubblicato su ForoEuropeo - il portale del giurista - www.foroeuropeo.it

 


 

Accedi

Online ora

584 visitatori e 5 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile