Print Friendly, PDF & Email

Risarcimento del danno - Danno patrimoniale - Spese sostenute dal danneggiato per evitare o contenere il danno, superiori ai costi correnti - Rimborsabilità per la parte corrispondente ai prezzi correnti di mercato - Limiti - Fatture - Mezzo di prova idoneità - Condizioni.

In tema di risarcimento del danno patrimoniale, le spese sostenute dal danneggiato per evitare o contenere il danno reperendo una soluzione alternativa sono risarcibili solo nella misura corrispondente ai costi correnti di mercato, mentre non lo sono quelle pagate in misura superiore, fatta salva la dimostrazione di ragioni giustificative del maggior esborso; rispetto a tale danno le fatture relative alle spese sostenute non costituiscono prova immediata del "quantum", dovendo essere valutate in concorso con altri elementi, anche desunti da nozioni di comune esperienza.

Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 134 del 08/01/2020 (Rv. 656823 - 02)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1223, Cod_Civ_art_2697

RISARCIMENTO DEL DANNO

DANNO IMMEDIATO E DIRETTO

 

Accedi

Online ora

771 visitatori e 28 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile