Print Friendly, PDF & Email

Vizio di convocazione dell'assemblea - Regime anteriore alla riforma del diritto societario - Inesistenza della delibera assunta - Sussistenza.

La deliberazione assembleare di una società si configura come il momento conclusivo di un "iter" procedimentale che prende inizio dalla convocazione degli aventi diritto ed è destinato a concludersi con l'espressione della volontà assembleare, che sarà formalizzata come deliberazione, sicché l'omessa convocazione di uno di quegli aventi diritto, rappresentando impedimento a che l'adunanza dei partecipanti possa qualificarsi giuridicamente come assemblea, determina - nel regime anteriore alla riforma del diritto societario - la giuridica inesistenza della deliberazione che da essa venga assunta.

Corte di Cassazione Sez. 1 - , Sentenza n. 18845 del 26/09/2016 Bis

 

Accedi

Online ora

451 visitatori e 2 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile