Print Friendly, PDF & Email

Azione volta al rispetto delle distanze legali tra costruzioni - Legittimazione passiva - Costruzione realizzata o iniziata da precedente proprietario - Alienazione nel corso del giudizio - Intervento del successore a titolo particolare - Conseguenze.

L'azione volta al rispetto delle distanze legali ha natura reale e, pertanto, deve essere proposta nei confronti del proprietario attuale della costruzione illegittima, quale unico possibile destinatario dell'eventuale ordine di demolizione della stessa, sicchè, ove nel corso del giudizio il bene sia alienato ed il successore a titolo particolare diventi parte del processo per intervento o per esservi stato chiamato, l'alienante non estromesso acquista la posizione di interventore "ad adiuvandum" dell'acquirente, esclusivamente nei confronti del quale va pronunziata la sentenza di condanna.

Corte di Cassazione Sez. 2 - , Sentenza n. 3236 del 07/02/2017

 

Accedi

Online ora

543 visitatori e 18 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile