Print Friendly, PDF & Email

Transazione extraprocessuale - Contrasto tra le parti su rilevanza e contenuto dell'atto - Accertamento del contenuto della transazione - Necessità - Conseguenze - Declaratoria di cessazione della materia del contendere - Esclusione - Decisione di merito - Necessità. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 3598 del 24/02/2015

In caso di intervenuta transazione extraprocessuale, ove le parti non concordino sulla rilevanza giuridica dell'atto o sul suo contenuto, occorre accertare se la transazione investa o meno l'oggetto della domanda contenziosa, sicché non può esservi declaratoria di cessazione della materia del contendere, che costituisce pronuncia processuale per sopravvenuta carenza di interesse, idonea a formare giudicato solo processuale, ma va esaminato il merito della domanda, la quale va rigettata qualora si accerti che la transazione ha regolamentato tutti i rapporti contenziosi tra le parti.

Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 3598 del 24/02/2015

 

 

Accedi

Online ora

575 visitatori e 28 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile