Print Friendly, PDF & Email

Intese restrittive della concorrenza - Nullità prevista dall'art. 81, comma 2, TCE (ora art. 101, comma 2, TFUE) - Nullità dell'intero contratto in base al diritto unionale - Condizioni - Conseguenze.

Concorrenza (diritto civile) - lecita - limiti - contrattuali (patto di non concorrenza) - In genere.

In tema di intese restrittive della concorrenza, la nullità prevista dal comma 2 dell'art. 81 TCE (Trattato istitutivo della Comunità europea), ora comma 2 dell'art. 101 TFUE (Trattato sul funzionamento dell'Unione europea), pregiudica integralmente la validità del contratto in base al diritto unionale soltanto nel caso in cui le clausole impatibili con il precedente comma 1 siano inscindibili dal contratto stesso, dovendo diversamente il giudice italiano valutare gli effetti della nullità secondo il diritto interno e dunque, innanzi tutto, in base agli artt. 1418 e ss. c.c.

Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 21401 del 14/08/2019 (Rv. 655297 - 02)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1418, Cod_Civ_art_1419

corte

cassazione

21401

2019

Accedi

Online ora

538 visitatori e 12 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile